Il tempismo fuori tempo del Torino FC

6
339
Rubrica Resurrezione Granata
Rubrica Resurrezione Granata - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Rieccomi

Sono passati un paio di mesi dall’ultima volta che ho scritto. Credo fosse il 2 Marzo, la crisi pandemica Covid-19 stava iniziando il suo apice, il Toro aveva appena perso a Napoli giocando bene forse 20- 25 minuti, molti giocatori sono sembrati con la testa altrove, Longo non era ancora riuscito a completare la rigenerazione dopo i disastri di Gennaio.

Però si vedeva un piccolo barlume di speranza. Il Granatismo portato da Longo e Asta oltre al loro staff, grazie ad un intuizione di Bava oltre alla promozione meritata di Emiliano Moretti nel ruolo di team manager, avevano se non altro riportato un minimo di serenità nei tifosi e voglia di giocarsela nella squadra. Seppure sconfitti tre volte di fila con Longo in panca, non si sono viste le catastrofi delle partite precedenti da quel di Sassuolo fino all’oltretomba di Lecce. E i tifosi non hanno mai fatto mancare il loro sostegno, come si fa con un figlio in difficoltà.

Dissi che Longo non poteva avere colpe per le tre sconfitte e lo ripeto adesso. E’ venuto al capezzale di un Toro morente, anzi morto, e lo ha rimesso in piedi anche se ancora barcollante. E’ già qualcosa anzi già tanto.

Poi è arrivato il Covid-19 o Coronavirus come è più conosciuto, e tutto si è fermato. Non so dire se per fortuna o sfortuna granata, il campionato è stato messo in freezer proprio nel momento in cui con Parma, Cagliari e Udinese, il Toro avrebbe avuto l’occasione per mostrare i frutti del lavoro svolto con il trio Longo/Asta/Moretti a guidare i ragazzi.

Adesso da diversi giorni leggo di nuovo DS , Vagnati persona che ha portato ottimi risultati a Ferrara, sembra un nuovo Petrachi, e leggo di diversi allenatori potenziali per la prossima stagione: in ordine di apparizione sui giornali Semplici, Giampaolo, Juric, Pioli. Tutti buoni allenatori nulla da dire.

Ma mi sorge spontanea una domanda che sarebbe da girare a Urbano Cairo: qual’è la motivazione di questo tempismo alla rovescia, di questo intervenire a chiudere cancelli con i buoi ormai scappati ? Ha senso prendere Vagnati adesso quando magari era meglio farlo a Giugno 2019 una volta salutato Petrachi? Massimo Bava meritava uno schiaffo del genere? Nel 2019 non si sapeva che Bava era un fuoriclasse per le giovanili ma inesperto come DS? Lo dico però consapevole che Bava non ha colpa alcuna della situazione.

Poi Vagnati si porta dietro i suoi uomini di fiducia. Quindi oltre a Bava verrà nuovamente ridimensionato Moretti. E oltre a Longo anche Asta si sentirà immagino un pò frustrato.

In poche parole assistiamo alla sgranatizzazione di una società che si era granatizzata in ritardo, dopo soli 4 mesi.

Ma il tempismo oltre che essere alla rovescia quando si interviene in ritardo, può essere dannoso anche se si interviene troppo presto. Con il tempismo non si scherza mai specie nel calcio. Possibile che Moreno Longo debba sorbirsi ridde di nomi di allenatori già contattati proprio adesso che forse si riparte? Non era meglio muoversi nell’ombra come di solito il TorinoFC ama fare ( se si muove)? Con che motivazioni Moreno lavorerà da “dead man walking” se non per amore del Toro?

Vogliamo parlare del mercato estivo scorso? Il Torino necessitava come il pane di rinforzi, un pò in tutti i settori specie a centrocampo. Ne sono arrivati due, entrambi esterni uno difensivo e uno offensivo, nulla a centrocampo e all’ultimo giorno di mercato. Perchè non prenderli prima della fase finale di Europa League? Questo lo dico a prescindere dal fatto che non sarebbero bastati ma almeno non si lasciava nulla al caso.

Poi oltre al tempismo ritardato c’è il tempismo insensato. O autodistruttivo. Come l’ultimo inverno : cedere 4 giocatori nel momento cruciale della stagione, proprio quando ci sono ancora diversi infortunati, depauperando per esempio le corsie esterne dove giocano due ultra-trentenni reduci da infortuni, senza prendere nessuno è stato puro autolesionismo voluto.

Pagato salato dai tifosi ma anche da Mazzarri.

Adesso a bocce ferme viene preso un DS, va benissimo per carità ma andava fatto un anno fa senza bisogno di bruciare Bava e senza buttare un anno. E sempre a bocce ferme escono fuori nomi di allenatori per la prox stagione con un Longo ancora non messo alla prova.

Ora sono curioso di vedere come reagirà la squadra di fronte a questa rivoluzione societaria, come si potrà muovere Vagnati che spero avrà più autonomia sia di Petrachi che di Bava, cosa farà il Presidente nel caso che con Longo la squadra inanelli risultati positivi e gioco, e voglio vedere come e soprattutto quando verrà fatto mercato in ottica prossima stagione.

Voglio vedere come reagiranno i tifosi in futuro davanti al Toro di nuovo Sgranatizzato, anche se so che saranno i risultati sul campo a contare come sempre. Il Toro oggi è in piena bagarre salvezza, e in caso di malaugurata retrocessione le colpe non ricadranno certo su Longo o Bava.

Ecco qualcuno dovrebbe spiegarmi il senso di un tempismo alla rovescia che questa società continua ad avere.

6 Commenti

  1. Da quello che so Cairo voleva prendere Vagnati prima ma il ds non pote´liberarsi un anno fa´. Da qui la soluzione a tempo di Bava. Con Longo il patto e´che se rientra nei primi dieci a fine campionato e´rinnovo automatico per una stagione. Longo non e´adeguato al compito avuto. L´ho scritto gia´a suo tempo. Anche in caso dii salvezza non sarebbe adeguato. Giampaolo e Juric sono buoni, ma il problema e´la societa´. Finche´ci sara´Cairo nulla cambiera´. Assisteremo al solito resettare dopo l´ennesimo cambiamento e nulla piu´.

  2. @hamlet: concordo. Dell’accordo per Longo non sapevo, per il resto sì l’ho letto su alcune testate. Degli allenatori nominati ho scordato D aversa che non sembra male, dove è stato ha fatto bene. Sul fatto che Longo nonsia adeguato dissento. E’ tutto da dimostrare che non lo sia e merita come minimo la chance di provarci.

    • Djordy,
      come precedentemente espresso nel mio post del 10/5 (in merito al giocatore Vojvoda),ti rinnovo il bentornato,specialmente con la tua sempre arguta rubrica che sinceramente mancava,e che rileggo volentieri sempre con il medesimo interesse.
      Ciò che tu scrivi lo trovo in gran parte condivisibile ,specialmente in merito alla situazione in cui pare ci sta trascinando Cairo,maestro nello sbagliare le tempistiche. Trovo del tutto riprovevole il modo in cui sta trattando il buon Moreno,del tutto incolpevole della situazione in cui si è venuto a trovare ;così dicasi di
      Bava,il cui probabile allontanamento a mio avviso sarebbe catastrofico riguardo il settore giovanile.
      Per non parlare poi della” sgranatizzazione” a seguito della probabile uscita di scena di Asta e Moretti.
      Procedendo su questa poco edificante linea non vorrei proprio essere considerato in futuro tifoso della Spal-bis.Mi auguro solo che “qualcuno” si ravveda in tempo e tutto quanto possa ricomporsi nel migliore dei modi.
      Ricevi il solito caloroso saluto da un vecchio cuore granata.
      FVCG(ora e per sempre).

  3. €xcalibur: Ciao fratellone granata , sono contento che ti mancavo, so che molti non la pensano così…ahahah..Ovviamente condivido in toto il tuo commento. L’unica cosa positiva è che forse Vagnati qualcosa di buono sul mercato lo farà, un pò come il Petrachi dei tempi migliori. Non ce lo vedo Cairo prendere un DS arrembante per farlo stare bravo come ha costretto Bava.
    Quindi prendiamolo questo come un piccolo segnale spero positivo, che ripeto fosse stato fatto un anno prima aveva più senso
    Per il resto meglio stendere un velo….

  4. Ciao grande DJ, che bello rileggerti!
    … oddio… l’argomento è spinoso e corrucciante, per di più un periodo drammatico…
    Resto convinto che qualcuno avesse “notizie dalla Cina” e il mercato di gennaio ne sia figlio…
    e che costui prediliga la mancata ripresa delle ostilità…
    Non giudico le scelte, condivido che saranno i risultati a parlare…
    Mi domando con quale formula possa essere gestita la stagione 2020/2021 con la previsione di europei a giugno 2021 (in caso di ulteriore rinvio immagino che caos con i già vituperati mondiali in Qatar nel 2022…!)
    Approfitto per condividere con i fratelli granata un pensiero per il grande Ezio Bosso. R.i.p. Maestro.

  5. Ciao Lorenzo:condivido e applaudo al tuo ricordo di Ezio Bosso. Non lo conoscevo, ammwetto la mia ingoranza, me vedere le sue interviste e vederlo impegnato a dirigere l’orchestra mi ha commosso, prima ancora di sapere che era pure granata. Un grande esempio per tutti
    Per ripartire il campionato deve cambiare le regole. Se ci sarà un positivo va in quarantena lui e non tutta kla squadra, E’ ovvio altrimenti non ha senso. Lo han fatto i tedeschi non vedo perchè noi no. Abbiamo avuto qualche migliaio di contagiati in più e purtroppo deceduti ma siamo più avanti di loro nella fase 2 quindi…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui