Esclusiva Pedullà: Atalanta, assalto a Izzo. E c’é anche la Fiorentina

24
1494
Armando Izzo
Armando Izzo, difensore del TorinoFc

Sharing is caring!

L’Atalanta vuole prendere un difensore centrale di spessore per la prossima Champions. E l’ha individuato in Armando Izzo, pilastro del Toro. La valutazione di Cairo è alta, ma l’intenzione dell’Atalanta è quella di provarci fino in fondo, Izzo (che in passato era stato seguito anche dall’Inter) piace molto a Gasperini. Il difensore centrale ha anche la stima della Fiorentina, alle prese con il contratto non lungo di Milenkocic, e sarà sicuramente un protagonista di questa sessione di mercato.

(fonte alfredopedulla.com)

24 Commenti

    • Letta. È una versione assai edulcorata della realtà, con luci ed ombre ,ma da cui esce il solito quadro di un proprietario semplicemente poco intetessato. Magari fosse solo quello!

  1. Andranno via questi elementi per giocatori notevoli, questi hanno fallito e per logica andrebbero ceduti, ma ci vogliono veri acquirenti

  2. E proprio lì sta il problema Stuppo.
    Titti se ne vogliono andare (Zaza e pipponi a parte) e nessuno che vuole venire
    (pippone a parte)
    Il tutto è frutto della vostra illuminata gestione. Bravi e soprattutto sagaci

  3. -Scambio con Malinovsky, perché no?Il giocatore mi ha più che impressionato in questo finale di campionato.
    A supporto di Belotti,a mio avviso,non sarebbe male.

    • Mica sono scemi a Bergamo…La cosa che più mi fa infuriare è che loro riescono a trovare i Malinovskyi a 14, i Gosens e Fruller a 3M gli Hatebur a 2,5 e i castagne a 6…Noi paghiamo in totale 55 milioni per Zaza Niang e Verdi.
      Qualcosa non va!

  4. Mettendo da parte l’ovvia acredine di alcuni, è fuori di dubbio che diversi “elementi” che sono “poco felici” di restare nel Toro è giusto che vadano via, anzi E’ NECESSARIO…
    Armando Izzo è uno di questi, lo abbiamo apprezzato ed anche TANTO lo scorso campionato, diciamo pure assieme a tutto il “pacchetto difensivo” quando con N’Koulou e Djidji hanno formato una difesa “quasi” impenetrabile garantendo a Sirigu (altro OTTIMO elemento arrivato fra lo scetticismo generale se non addirittura apertamente contrario…)…
    Ora possiamo dirlo tranquillamente: quell’IZZO là non c’è più….Quello che abbiamo visto quest’anno è un lontano parente: lento, spesso in ritardo, spessissimo falloso, tante volte ha svolto “il compitino” senza mai dare l’impressione di “impegnarsi veramente”, troppe volte anzi….
    Onestamente non so se QUESTO è il vero IZZO e quello dell’anno scorso è stato UN ECCEZIONE, oppure se sia esattamente l’opposto, quello che so è che QUESTO IZZO, per il bene del Toro, al Toro NON SERVE….
    Finiti i tempi del “diamo ancora un’occasione…”, che sia Inter (D’ambrosio-2??) che sia la DEA che sia la Viola non importa: vedremo fra l’altro COME lavora Vagnati, se arriveranno contropartite tecniche (quindi scambio, un po’ come con le “figu” da ragazzini….) oppure Cash, ma soprattutto CHI prenderà il Suo posto: SARR ?????

    • Sarr non è scarso come lo fate passare, da solo ha più esperienza internazionale di Lyanco e Izzo messi insieme, solo perché è svincolato non vuole dire sia una sola.
      Inoltre non credo nemmeno NK abbia tutte queste offerte (ha pur sempre 31 anni) e il suo più grande estimatore ora è disoccupato.

      • @99, mai detto che SARR sia scarso e mai fatto dell’ironia…concordo sul fatto che abbia più esperienza internazionale Lui che i nostri baldi messi assieme, forse sei stato tratto in inganno dalle “faccine” ma erano di stupore perché se davvero arrivasse sarei contento e soprattutto sarebbe un gran bel biglietto di presentazione di Vagnati…
        Inoltre su N’Koulou ci sarebbe da fare una riflessione: vero che ha 31anni, vero che Petrachi attualmente è disoccupato, vero che quello che ha fatto l’anno scorso (confermato da Lui stesso nell’intervista sulla stampa Francese) è stato gravissimo, c’è però da considerare che “sembrerebbe” rinsavito, certamente non è sui Suoi livelli dell’anno scorso ma può dipendere dalla preparazione NON FATTA a regola, dal fatto che non riesca a recuperare bene fra una partita e l’altra, insomma da tanti fattori ma c’è da dire che rispetto ad Izzo, ad esempio, sembrerebbe più “convinto”…e poi c’è la storia della Fascia da Capitano, avuta per la partita contro la Roma: è un indizio? Bohhh…..

        • Tranquillo ? era per mettere le cose in chiaro un po’ con tutti e ho preso la palla al balzo…perché ormai conosco voi tifosi “old styles“ (passami il termine) a volte ho la sensazione che ormai sareste scontenti pure arrivasse Messi, sono il primo che sogna una nuova presidenza e un nuovo toro ( voi almeno qualche soddisfazione ve la siete tolta, io mi fermo a un ottavo di Europa League), e critico Cairo per la sua gestione imbarazzante sopratutto a livello infrastrutturale quasi come se tutto ciò che non riguardi direttamente il campo ( infrastrutture stadio osservatori) fosse secondario quando invece per crescere è forse più importante.
          Ma ciò non mi fa giudicare negativamente ogni sua mossa, se fa qualcosa di “bello” gli dico bravo…poi mi fermo lì eh, però glielo riconosco, invece a volte credo si contesti tutto per partito preso.

          • Purtroppo è così @99, hai ragione, per la maggior parte di noi tifosi granata “diversamente giovani” è dura da digerire ‘sta dirigenza, ancor di più addirittura per chi, e ce ne sono tanti anche qui, nel 2005 acclamarono Cairo come un salvatore, applaudendolo quando si affacciò al balcone….
            Ci sarebbe tanto da dire sul calcio di oggi rispetto a quello “di ieri”, su come sono cambiati gli equilibri, su cosa cerca chi, oggi, decide di acquistare un club di calcio, in Italia poi, e su cosa vuole veramente chi un club già lo possiede (o addirittura 2, come Lotito…), però in fondo questi discorsi interessano a pochi, meglio da una parte crogiolarsi nei ricordi dei “bei vecchi tempi” e dall’altra far finta di nulla e continuare a vivere il calcio come se si fosse ancora negli anni ’80/90….

  5. Oggi come oggi Izzo è già tanto se lo valutano 15 milioni. La stagione è stata pessima e sono ritornati di conseguenza i leciti dubbi sull’affidabilità a livello mentale del giocatore, cosa che già in passato a Genova era all’attenzione degli addetti ai lavori. Insomma invece del cosiddetto salto di qualità ha fatto il passo del gambero.
    Darlo via oggi purtroppo vorrebbe dire perdere uno dei tre difensori tutto sommato affidabili e se va via anche N’Koulou avremmo il solo Bremer come difensore centrale forte e pronto per la serie A, con Singo come ottima promessa. Un computo un po’ scarno anche per una difesa a 4..

  6. Sirigu, Vojvoda Andersen Bremer Ansaldi, Krunic, Schone, Linetty, Verdi, Belotti Joao Pedro.
    In panchina Milinkovic Savic, Singo Bani Rincon Lukic Baselli Stryger Larsen, Murru Ramirez Torregrossa Lapadula

    • Buona, non male però… Però credo proprio che Sirigu non sarà con noi il prox campionato, quindi forse “un Sepe” sarebbe più realistico… Ansaldi poi sappiamo bene che non da garanzie “di continuità” perché troppo “delicato” muscolarmente però dal punto di vista della “qualità” tanto ma tanto di cappello, pertanto una buona, buonissima riserva, questo sì, ed infatti un rinnovino al contratto credo si possa fare…Joao Pedro mi piace, però: A) la richiesta del Cagliari al momento mi pare enorme, 17Milioni per aver fatto QUESTA stagione molto molto bene, ma la scorsa? 7Gol, e quella prima? 5Gol… Belotti è da quanto che va in doppia cifra? Tanto è vero che pure la Fiorentina “dell’Americano” Commisso ha offerto non più di 12, 5MIO in meno…
      Ricordo poi c’è al momento c’è ancora la regola dei 4 giocatori vivaio di proprietà + 4 giocatori vivaio Italiano che devono far parte della Rosa dei 25, pertanto….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui