Toro-Lazio sempre più a rischio? Uomini contati a Formello

16
1089
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio

Sharing is caring!

Sempre più defezioni in casa Lazio. Nella seduta di allenamento a due giorni dalla sfida contro il Torino, Simone Inzaghi ha svolto la seduta di allenamento con una rosa sempre più ridotta all’osso.
Oltre agli infortunati Lulic, Radu ed Escalante, assenti negli ultimi giorni per il focolaio di Covid-19 (non comunicato ufficialmente dal club) Strakosha, Cataldi, Immobile, Luis Alberto, Lazzari, Djavan Anderson, Leiva, Luiz Felipe, Armini. Questi gli assenti fino a ieri, perché oggi si sono aggiunti alla già lunga lista degli assenti anche Akpa Akpro, Fares e Patric. In campo, oltre ai portieri, erano quindi in undici giocatori della prima squadra e tra questi c’era anche Lulic, calciatore al lavoro per recuperare dall’infortunio e non in grado di scendere in campo.

La società ha svolto nuovi tamponi questa mattina alle ore 9.00 e ora è in attesa dell’esito degli stessi: dopo questi tamponi, il club deciderà se chiedere o meno alla Lega Serie A il rinvio del match di domenica contro il Torino.

Questa la lista dei presenti: Reina, Alia, Hoedt, Vavro, Acerbi, Marusic, Parolo, Milinkovic, Pereira, Correa, Caicedo, Muriqi più Lulic (indisponibile). (tuttomercatoweb.com)

16 Commenti

  1. Sarebbe anche giusto. A me non piacerebbe per niente vincere una partita contro un avversario decimato dal covid. Penso alle merde che si sono presi il 3 a 0 a tavolino col Napoli, il palazzo che ti costringe a giocare per la TV e le esigenze di calendario, come se fosse tutto normale, in uno stadio vuoto. Che tristezza…

  2. Se non giocano per me va benissimo.non per la classifica che rischia di diventare tragica. Anche se comunque rimarrebbe molto difficile battere una Lazio rimaneggiata. sicuramente anche senza molti giocatori non credo abbiano paura di noi

  3. I tre punti a tavolino come le merde mai! per ora i positivi della Lazio sono solo 5, gli altri sono infirtunati.
    Se poi domani i positivi diventano 13 allora sicuramente sara’ giusto rinviare la partita.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  4. -Appare sempre più evidente che questo è e sarà un campionato sempre più anomalo. Con tutti questi nuovi casi che purtroppo si susseguono non mi stupirei si arrivasse alla sua sospensione, anche se gli interessi economici cercheranno in tutti i modi di ostacolarne l’esecuzione.

  5. Se ne hanno solo 5 assenti causa Covid giocano e Lotito sta zitto e buono, farà polemica fa starà buoni i perché hanno appena firmato un regolamento che dice una cosa ben precisa.
    Poi se oggi magicamente i positivi diventano 13 allora è un altro discorso.

  6. Mi associo a Corti, vincere contro una squadra decimata (e comunque non è manco detto che si vinca, quindi si rischierebbe persino una figuraccia epocale che potrebbe destabilizzare la squadra in modo definitivo) non è in linea con un principio di equità e lealtà sportiva, noi non siamo gobbi che vogliono vincere a qualunque costo e in ogni modo, noi abbiamo sempre vinto in modo leale.
    Poi certo il problema è nel protocollo che le squadre hanno sottoscritto, ed effettivamente se i positivi sono inferiori al numero deciso c’è l’obbligo di giocare, e questo è in effetti assurdo…

  7. Io me ne frego dei positivi della Lazio,c’è un regolamento? Allora va rispettato. Se saranno in 13 i positivi sarà giusto rimandare la partita. State ben certi che se avevamo noi 6/7 positivi si sarebbe giocata e come la partita…

  8. Nel giugno scorso, nel campionato russo, l’ Hansa Rostok era terza in classifica, ma si è ritrovata 6 giocatori positivi e tutta la squadra in quarantena. Il calendario prevedeva l’incontro con il Sochi che lottava per la retrocessione. Il Rostok ha chiesto il rinvio della gara ma il Sochi ha rifiutato. Così il Rostok ha dovuto schierare una selezione giovanile tra i 16 e i 19 anni.
    Risultato: Sochi 10 Rostok 1.
    Il Rostok è finito quinto e ha perso la champions, mentre il Sochi si è salvato, ma sinceramente auguro loro di finire in B al più presto. Dov’è finito lo sport?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui