Buon gioco ma anche errori, amnesie, superficialità, la strada per la B è spianata

14
933
Andrea Belotti
Andrea Belotti

Sharing is caring!

Buon gioco ma anche errori, amnesie, superficialità, la strada per la B è spianata.

Rimango dell’idea che le colpe di Giampaolo siano relative. In mezzo al caos, con una stagione come quella passata dove il Toro è stato a lungo il peggiore della serie A, con un mercato improvvisato e con poco tempo per la preparazione, ha deciso di rimanere sé stesso. Di non sputtanarsi. Dimostrando anche la serenità per mettersi a tre dietro. Il Toro gioca, attacca con una fluidità che con Mazzarri ci sognavamo. Poi però dopo un buon primo tempo, la squadra scende in campo per il secondo e prende due gol in 10 minuti, molle, debole, con la testa tra le nuvole. Ed eravamo solo uno a zero, non c’era proprio motivo di distrarsi. Eppure, ancora due gol evitabili, un rimpallo, Rincon, un tiro in mezzo alle gambe del portiere, una dormita colossale di Bremer, coadiuvato da Lyanco. Poi è vero di nuovo Toro, pareggio di Meite, stavolta in partita, e tante parate di Audero. A proposito l’ultima parata di Sirigu qualcuno se la ricorda? Oggi su Quaglia è vero, in netto fuorigioco però. Ma lasciamo stare. Una squadra professionistica non si può, non si deve, permettere 10 minuti così. Tutti in balla, incredibile. Due tiri due gol. E dato che l’atteggiamento coinvolge tutti, non posso non pensare che sia anche un po’ di superficialità. Poi certo tanto Singo, devastante, Belotti ha fatto gol, su Meite niente da dire oggi, seppur una cazzata pure stavolta l’ha fatta, nel finale. E teniamo conto che il Mister continua a non avere la truppa Covid. Oggi pochi e condizionati cambi. Ranieri si arrocca dietro, parte in contropiede ma oggi è salvato dal portiere e dall’inizio ripresa orribile dei granata. Però perché il suo pragmatismo sia in vantaggio per 6 scontri diretti a 0 contro Giampaolo, è chiaro. Tutti dietro, e via di contropiede. Concessione allo spettacolo zero. Ma ripeto qui non ha sofferto la tattica del Mister, ha sofferto la testa dei nostri. Su quella bisogna lavorare. Appena alzano i ritmi la difesa prende gol, troppo scarsa. Poi però tutte queste sono parole. Opinioni. Simpatie o antipatie personali. Conti, il vice, dice che ci abbiamo provato. Siamo a dicembre, è davvero poco. La verità dice 22 gol subiti, una serie di rimonte subite inenarrabili, 6 solo i punti fatti. Un qualsiasi altro tecnico sarebbe stato sollevato dall’incarico. A meno che chi dovrebbe sollevarlo sappia quello che ha fatto quest’estate. (O non fatto)

14 Commenti

  1. Sollevarlo per prendere chi? Tutto giusto ma la squadra mi sembra viva e dalla parte dell’allenatore. Poi magari arriva Nicola e ribalta tutto ma onestamente mi sembra difficile

  2. L’ultima parata di Sirigu che non fosse una telefonata l’ha fatta con la Viola: per il resto la media tra tiri nello specchio e goal subiti ricorda quella di Padelli e si vede lontano un miglio che è senza entusiasmo: vorrebbe già essere da tempo lontano, ma deve provare a mantenersi un posto per l’europeo, anche se qualora il titolare del Verona dovesse continuare così e lui a fare lo spettatore non autorizzato rischia di guardarlo dalla televisione.

  3. Diego non sono d’accrodo su parecchie cose mentre invece sono d0accordo su altre…prima di tutto sta schidìfezza di difesa c’è da quando, 1 anno? abbiamo iniziato l’anno scorso con Mazzarri per finire con Longo e cosa e’ rimasto della 5é migliore difesa del campionato prima? Nulla, zero, nisba, e stavolta non c’entra mica cairo perchè non ha smontato la squadra, stranamente no? perchè invece ci aveva sempre abituato così, ricordi? ricordi zappacosta venduto l’ultimo giorno? beh l’anno scorso invece ha tenuto tutti, tutti quelli dei 63punti, e adesso, dopo cioè, tutti i sapientoni che si lamentano perchè invece doveva cedere tizio, dovevavendere caio doveva far andare via semprenoi…. la verita’ è che ci sono alcune teste di cazzo che proprio giocano quasi contro, a partire da sirigu….vero è che gli dobbiamo tanto, ci ha fatto innamorare di nuovo con le sue passate stagioni però adesso cazzo, ogni volta che gli altri tirano è gol, non e possibile! noi giochiamo a pallone, più di quanto non s’è fatto con mazzarri e con longo ed infatti segnamo, anche parecchio, belotti ha una media da paura, però poi prendiamo una valanga di gol, praticamente ogni tiro degli avversari e’ un gol, con l’inter 5 tiri 4 gol presi, co la lazio 4 tiri 4 gol, adesso con la samp 2 tiri 2 gol, e gli altri portieri con noi tutti fenomeni, stasera audero sembrava saracinescu cazzo, ha preso di tutto… io pseravo tanto che giampaolo oggi tenesse fuori kulu e sirigu, su kulu mi ha dato retta e lyanco bremer e rodriguez non hanno giocato male però se il serbo in porta peggio di sirigu non poteva fare ma forse un pochino meglio si cazzo, magari un tiro di 2 lo prendeva…..adesso voglio vedere coi gobbi, se dovesse mai mettere ancora sirigu deve fare una partita che toglie la palla anche dall’incorcio, sia a quel pezzo di merda di ronaldo che a dibala che a chiesa ma tanto sappiamo gia come finira, giusto? loro hanno bisogno di un aoiutino, che cazzo, oltretutto giocano pure in casa anche se oramai a porte chiuse conta poco, quindi saranno altri zero punti, e magari pure con la beffa di aver giocato la partita migliore sta a vedere …. giampaolo ha poche colpe, oltre a provare a giocare pure con i 3 centrali dietro cosaltro deve fare, forse togliere pure sirigu oltre a kulu e izzo e far giocare gli altri, magari cosi hai visto mai…..

  4. Se vogliamo finire in B credo che questa sia la strada giusta. O si inverte la rotta o così finiamo il campionato con trenta punti. Rendiamocene conto e non continuiamo a dire stiamo crescendo…oppure c’è bisogno di tempo
    No il tempo stringe. O si cambia rotta o si finisce in B alternative non ne vedo

  5. e cosa cazzo vuol dire cambiare rotta se non crescere? ci rendiamo conto che stiamo dicendo le stesse cose? pero’ parlare di B è ridicolo, per favore! cerchiamo di essere realisti e non piangini, cerchiamo di guardare lo cose come stanno e non fare le vittime, dai!

  6. Nulla da dire su Giampaolo nè sulla prestazione dei ragazzi al di fuori dei 15 minuti horribilis.
    Ormai siamo in ballo e balliamo.
    E’ stato scelto Giampaolo che è tecnico che ama il bel calcio e in effetti giochiamo pure bene. a tratti
    Il problema sono le amnesie difensive , e anche qui però vedo giocatori crescere. Lyanco su tutti oltre ovviamente a Bremer e Singo. C’è un problema di continuità e concentrazione oltre che automatismi di squadra.
    Giampaolo ha dimostrato che non è cosi rigido e infatti stante le assenze stiamo usando il 352.
    La squadra a fatica sta assimilando due moduli opposti. Non so se i gol presi siano figli di assimilazione schemi o di testa .
    Sirigu mi preoccupa. Col Genoa e col Crotone aveva dato dei buoni segnali , non so cos’abbia e non volgio pensare che stia in porta controvoglia perchè allora avremmo un altro caso Nkoulou con la differenza che almeno NK è stato onesto e si è chiamato fuori ( Seppure al momento sbagliato e dopo l’estromissione dall’Europa) invece Sirigu continua a giocare.
    Giampaolo non è scemo, non lo vuole bruciare , il portiere non è giocatore qualunque che se lo lasci in panca nessuno dice nulla. Però a questo punto conta la squadra. Se sirigu non è lucido è stanco o è demotivato lo dica e dentro Milinkovic che con tutti i difetti che avrà ma è uno che non ha paura di uscire essendo pure un marcantonio di 2.02 , e pure nelle parate basse è reattivo come dimostrato con il Lecce. Il Derby non si può perderlo senza lottare e non si puo giocarlo se non si è al top. Vale per tutti. Oggi vedo tutti i giocatori crescere e dare tutto in campo, tutti tranne due. Sirigu e Nkoulou.
    Vedo tanta bella gioventù crescere, da Singo a Lyanco, da Bremer a Lukic ( prima del covid) , da Segre in coppa a Gojak appena rientra, ho visto Buongiorno…persino Meitè sembra rinato pur con qualche battuta a vuoto assurda….insomma il Toro che ha già buttato 16 punti da situazioni di vantaggio non è squadra da B , e pur con una classifica tremenda, il tempo per risalire c’è tutto. Ma bisogna avere il coraggio di mettere in panchina o in tribuna chi non c’è con la testa oggi e non dà garanzie per 95 minuti. E ahimè Sirigu è uno di questi

  7. E anticipo già eventuali commenti superficiali e pretestuosi, anche Zaza , finchè ha avuto fiato , mi è piaciuto e continua a essere indispensabile al fianco del Gallo. E pure ieri avrebbe meritato il goal, ma nella Samp c’è un portiere che le prende tutte…..su Zaza ha fatto un miracolo.

  8. Ripeto ragazzi, basta con gli alibi. Se continuiamo a tirare fuori scuse veramente si finisce in B, non stiamo scherzando basta guardare i numeri della classifica i numeri delle vittorie e delle sconfitte, i numeri dei gol subiti. Sono impietosi. Basta alibi. O si fa rendere al meglio alcuni giocatori “viziati” o se non si è capaci si cambi rotta. Quando dice cambiare rotta capitemi significa mercato di gennaio o cambio di staff tecnico
    Poi se non si è in grado di fare pure quello, data la società che abbiamo… bè allora la strada verso il baratro è spianata

  9. Parlare di Serie B con 6 punti in 9 partite(che diventeranno 10)non è solo realistico, è straovvio., chi non vede questo vive in un mondo parallelo.
    Ah, DJ, solo tu non hai ancora capito che Zaza ed il Gallo sono 2 prime punte assolutamente incompatibili fra loro.

  10. in effetti il gran pelato si prodiga a rincorrere i portieri che fanno il rilancio, perciò si sfianca, oltretutto ha l’intelligenza di una tinca , le cose migliori sono le cadute simulando il fallo quando perde palla, quasi sempre. Encomiabile! Direi bene quindi bene. Cioè dj, gli fai i complimenti quando si meriterebbe 3 in pagella, figuriamoci quando per sbaglio segna.

  11. Vi sono alcuni giocatori che e evidentemente si stanno tirando fuori, altri semplicemente scarsi. Cmq per il poco che ho visto ieri sera il gioco non è stato malaccio. I problemi sono dietro, portiere compreso. Ovvio che di questo passo si vada in B, ma non venderei ancora la pelle dell’orso.

  12. Le chiacchiere ormai sono tutta fuffa. Cairo si Cairo no, Cairo vattene, tutti ok. La squadra mi piace gioca bene, stiamo crescendo avanti cosi ne usciremo, Giampaolo si Giampaolo no eccetera eccetera. TUTTA FUFFA. Guardiamo in faccia alla realtà. Qui c’è una situazione da aggiustare frutto di trascinamenti dello scorso anno e di una programmazione estiva fatta senza criterio. Ora si abbia il coraggio tutti insieme di guardare i numeri della classifica e decidere di smettere con le chiacchiere e di fare qualcosa di diverso, ad esempio mi aspetto una grande prestazione concentrata e di grinta nel derby di sabato. Ripeto tutto il resto Cairo, il quarto d’ora sfigato, la squadra che gioca bene si o no è tutta fuffa. Ci vogliono fatti e fatti concreti. Basta con le chiacchiere. Personalmente ho il terrore di tornare a finire in B non ci voglio assolutamente tornare in quell’incubo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui