Cairo vende o non vende?

9
1005
Rubrica Resurrezione Granata
Rubrica Resurrezione Granata - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Tra circa tre ore, a partire da ora che sto iniziando a scrivere, conosceremo il destino di Giampaolo.

In caso di sconfitta brutta e pesante, immagino verrà esonerato domani oppure dopo Natale, almeno per rispetto all’uomo.

In caso di Vittoria o di pareggio Giampaolo verrà confermato

Cosa succederà in caso di sconfitta in stile Derby, o anche simil-Inter o simil Lazio, ovvero sconfitta a testa alta anche immeritata, non ne ho la più pallida idea, ma questa sarebbe la soluzione peggiore. Perchè il Toro pur giocando discretamente come appunto nei tre match suddetti, resterebbe ultimo, penosamente ultimo a sette punti senza cambiare nulla. Non so nemmeno io che cosa sperare perchè anche una vittoria oltre che tre punti, porterebbe molta autostima e vacanze di Natale più serene, ma poi a Gennaio saremmo punto e a capo, a dieci punti e terz’ultimi con la necessità di vincere con il Parma.

Io spero ancora nella permanenza di Giampaolo grazie ad una vittoria al momento impronosticabile visto come siamo conciati.

E Cairo? Cairo ha due opzioni: vendere la società visto che un potenziale acquirente si è palesato, oppure non vendere.

In caso di mancata cessione della società Cairo non potrebbe però esimersi dall’agire, con o senza Giampaolo. Sia in caso di vittoria che di sconfitta a Napoli. Agire non significa solo cambiare allenatore o meno. Agire significa rinforzare sta benedetta squadra a Gennaio.

CAIRO LO SA CHE IL MERCATO DI GENNAIO SI CHIAMA DI RIPARAZIONE?

Mercato di riparazione significa mercato creato per aggiustare le squadre, rivoluzionare quelle in grande crisi o mettere tasselli a quelle che vanno bene, o anche rimediare a infortuni pesanti o situazioni impreviste.

In quindici anni non ho mai visto un solo mercato invernale decente, atto a porre rimedio seriamente agli errori estivi. Se restasse Giampaolo, Cairo dovrebbe subito cedere gli insoddisfatti , come Sirigu, Izzo o Nkoulo, o cedere o prestare coloro che non riescono proprio ad avere una resa a livelli alti come Meitè o Zazà, giocatore questo che ho sempre difeso ma che se non accetta il ruolo di vice-Belotti è meglio cambi aria.

Se Cairo decidesse di tenersi la società a dispetto dei santi, ovvero di noi tifosi che dovremmo essere beatificati visto ciò che soffriamo, siamo tutti martiri , allora non può esimersi dal mettere mano al portafogli e alla fantasia per aggiustare questa armata brancaleone. Giampaolo si sa cosa ha chiesto, restasse lui servono regista, trequartista, difensore centrale affidabile da affiancare a Lyanco e Bremer o quale prima alternativa a essi, magari per consentirgli un 4312 vero e funzionale.

Ma anche Giampaolo non restasse, allora un minuto dopo avere assunto un altro tecnico, a scelta tra Longo, Nicola, Donadoni, Semplici, D’Aversa, Ventura o altri…dovrebbe comunque agire sul mercato, seguendo le indicazioni del tecnico.

Cairo deve fare tutto questo altrimenti spieghi fin da subito perchè si ostina a non mettere in vendita la società. Dovrebbe spiegarlo chiaramente ai tifosi. Il Toro non è sua proprietà privata, il Toro è un bene di cui lui si è assunto la responsabilità della gestione e del rilancio verso posizioni che gli spettano senza esserci riuscito. Ha gravi colpe Cairo perchè ogni volta che con poco avrebbe potuto farlo crescere, lui si è tirato indietro.

Resto dell’avviso che la miglior soluzione percorribile per avere qualche speranza di salvezza, sarebbe un cambio societario più che il solito noioso e inutile cambio di allenatore.

Speriamo di passare delle Feste serene, ne avremmo tutti bisogno e diritto.

9 Commenti

  1. Non fara’ un c….o di niente, come e’ nello stile del.personaggio squallido e vergognoso.
    Tanto a lui che il Torino retroceda gli frega meno di zero.

  2. Exigne: Cairo stavolta farà qualcosa perchè obbligato dalla classifica. E a questo punto meno male che non si è vinto se no a Gennaio era pure capace di fare solo cessioni. Col pareggio e ultimi in classifica la situazione è ideale per rinforzare la squadra, ma temo che lo farà con scarti o gente usurata.
    a meno che non vi siano cessioni eccellenti e se devo essere sincero, io Izzo non lo cederei più non a Gennaio e non a cuor leggero. Ha dimostrato ieri che è ancora un eccellente giocatore e buon interprete della difesa a tre.
    Se Giampaolo si convince a restare con il 352 allora Izzo è meglio tenerlo.
    Il mancato utilizzo di Nkoulou fa pensare a quale sarà la prox cessione. Io poi cederei anche Meitè, veramente dannoso mentre Zaza lo terrei solo come vice Belotti, a meno di offerte decenti per raccattare qualcosa di più a centrocampo

  3. Dario: come ho scritto sopra. DEVE fare qualcosa, è obbligato. La B non gli conviene . Non gli conviene nè se deve cedere il Toro nè se lo deve tenere. Le perdite come soldi e come immagine sarebbero enormi.
    Lui immagino cercherà di porre qualche pezza , ad esempio a centrocampo o in attacco, cederà qualche giocatore fuori dal progetto Giampaolo come potrebbero essere Nkoulou Zaza e Millico oltre a Edera.
    Izzo è un mistero, perchè giocasse sempre così , cederlo sarebbe una grande stronzata un indebolimento. E’ anche vero che dopo una simile prestazione la sua cessione potrebbe fruttare qualcosa.
    Molto dipende dalle strategie mercatare, se strategie ci sono. Se il modulo rimane 352 con o senza Giampa, allora non verranno fatti molti movimenti. Se si terrà Giampa e si dciderà di rirprovare a insistere sul 4312 allora il mercato dovrà essere il contrario di quest’estate ovvero efficace rapido e di qualità. Quindi si resterà immagino sul 352…..

  4. Ciao DJ, vuoi un po’ di fantamercato?
    Il dovuto minimo per un “martire del tifo”, appellativo che sposo in pieno…
    via Izzo+Meitè dentro Gagliardini+Nainggolan
    via Sirigu dentro Cragno
    via Nkoulou dentro Juan Jesus?
    via Zaza dentro… chiunque…

  5. Djordy,
    per quanto visto, il risultato della partita di ieri altro non è stato che che un semplice anestetico come rilevato anche da altri .La conduzione della partita da par nostro non la considero malvagia, specie se rapportata a recenti precedenti incontri. Devo confessarti che al gol di vantaggio non ho esultato più di tanto, dicendo in cuor mio “ancor grazie se si pareggia”; pareggio che puntualmente è avvenuto ,temendone poi il peggio.
    Trovo ancora piuttosto strana la sostituzione di Belotti a pochi minuti dal termine, proprio colui che era in grado di impegnare almeno due avversari, sostituendolo con un Zaza che ,a freddo non poteva di certo dare il contributo di contenimento necessario pari al Gallo. L’innesto di Meitè poi ,con la sua nota lentezza, non è che abbia dato un valido contributo sulla fascia in cui agiva Insigne.
    Sembra impossibile che ,come rileva oggi Tuttosport, si siano buttati via ben 23 punti ,con i quali ora si avrebbe una ben altra situazione di classifica.
    Invece? possibile che chi di dovere ,vista l’incredibile situazione i cui ci troviamo ,faccia poco per non dir nulla ,per porre rimedio a questa incresciosa circostanza?
    A quanto sembra la società ha rinnovato fiducia GP ,per cui l’unica via percorribile sarebbe quella di porre rimedio intervenendo seriamente sul mercato ,con quegli opportuni accorgimenti ormai arci noti.
    Il che, conoscendo il personaggio ed i suoi ben poco lusinghieri precedenti, induce a ben poco sperare.
    Ultima soluzione sarebbe il sospirato cambio ai vertici della società ,di cui ultimamente tanto si parla e con la prospettiva di esiti positivi. Spes ultima dea!
    Proviamo a trovar rifugio in un vecchio detto dicente “Se la strada è in salita vuol dire che in cima ci attende qualcosa di buono”. Quel qualcosa sappiamo ben tutti cosa sia.
    Ciau fratellone , contraccambio di vero cuore gli auguri di buone feste a te ,alla tua famiglia ed a tutta la nostra numerosa famiglia granata.
    FVCG ( ora e per sempre).

  6. @Lorenzo: Beh fantamercato. Magari facessero le operazioni che hai appena citato…Cragno poi è forse il migliore in circolazione, gli ho visto fare delle parate spettacolari….lo prenderei al volo ma immagino costi…Con Cairo inutile farsi illusioni, forse 2 scambi andranno in porto e un centrocampista con piedi educati dovrebbe arrivare….Zaza per chiunque…io non sono di quell’idea e non l’ho mai nascosto. Ormai si è generato un loop di critiche verso di lui che va oltre ogni motivazione.
    Lo ripeto di nuovo, come vice Belotti e lo riscrivo come vice Belotti ovvero attaccante da mettere quando il Gallo non sta bene o è squalificato, Zaza va più che bene e lo ha dimostrato in diverse occasioni , non ultima a Milano con l’Inter . Non si puo pretendere che Zaza faccia scintille se lo schieri 5 minuti a partita …ed è evidente come il ruolo di seconda punta o di spalla, non gli calza a pennello nonostante sia molto amico del Gallo. Quindi se a Zaza va bene essere la riserva del Gallo e quindi giocare poco è un conto. Se dovesse essere scontento allora è ovvio che la migliore soluzione è la cessione
    Ad oggi a parteZaza non abbiamo nessun vice Belotti , ruolo che non calza neanche a Millico, Bonazzoli, Verdi , Edera o Vianni

  7. Excalibur42: Contraccambio subito i tuoi auguri e auguro tanta salute a te e a tutti i tuoi cari
    Venendo a cose di Toro, si concordo su Zaza, non renderà mai messo col contagocce, e probabilmente non è la seconda punta il suo ruolo congeniale. E’ ovvio che non puo essere preferito al Gallo per cui se il ruolo di viceGallo non gli sta stretto ,Zaza è l’ideale. Se invece gli stesse stretto allora dovremmo cercare un altra punta o puntare su una giovane prima punta dal vivaio.
    La cosa migliore, dando per scontato che la spalla del Gallo in caso di 352 o di 4312 sarebbe Bonazzoli con Verdi in alternativa , cedendo Zaza sarebbe una punta over trenta con meno veelità di giocare titolare ma subito pronto all’uso. I nomi? Pavoletti, Pandev, Lllorente tanto per citare degli over trenta, disposti a partire dalla panchina.
    Mi piace la tua frase ” se la strada è in salita vuold dire che in cima c’è qualcosa di buono” …significa che prima o poi ci libereremo di questasocietà.
    Come ho scritto nell’articolo, Cairo deve decidere. Investire per rimettere la squadra in carreggiata a Gennaio, evitando la retrocessione e anzi portando la squadra almeno a metà classifica , e poi dare continuità in estate con innesti mirati e di qualità, in un momento dove ancora tutto è possibile nel bene e nel male, oppure se non c’è questa volontà faccia un bagno di umiltà e dica che non ce la fa e metta la società in vendita.
    Ma io non credo più ormai alla sua volontà difare qualsiasi cosa di buono, quindi spero metta in vendita trovando un acquirente serio
    Ce lo meritiamo noi tifosi martiri granata
    FVCG e Auguri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui