Scarsi, derubati e abbandonati: serie B

11
2438
Salvatore Sirigu
Salvatore Sirigu

Sharing is caring!

Scarsi, derubati e abbandonati: serie B.

L’arbitro Maresca prima concede un rigore al Milan, dopo non averlo dato in diretta ma richiamato dal Var, che non era altro che un contrasto sulla palla del Gallo. Poi ne toglie uno su Verdi, dopo averlo dato, che era una bella spinta da dietro mentre il granata calciava. Ma Maresca lo capisco anche, avrà pensato: chi se ne frega di questi quattro stronzi, ho l’occasione di farmi amico sto fondo rossonero, mezzo napoletano, un quarto lussemburghese e n’anticchia americano, che nella vita non si sa mai. Forti con i deboli, vili con i forti è la specialità del Paese da tempo immemore. Ma certo il Toro nel primo tempo ha fatto davvero poco. Troppo scarso il centrocampo, troppo schiacciata la difesa, totalmente isolato il Gallo. Meglio nella ripresa quando Giampaolo torna al suo amato 3-4-1-2 e finalmente qualcosa si vede. Del resto il Maestro ha sempre giocato così, solo Vagnati e Cairo non l’hanno ancora capito. A quattro dietro recuperiamo Izzo ma perdiamo totalmente spinta. Detto che poi gli uomini non ci sono neanche così. Coperta corta e mal fatta. Difesa tornata fragile, anche se oggi il rigore è un’invenzione e il primo gol è il colpo di un fenomeno come Leao. Ma soprattutto davanti nessuna idea e Belotti costretto davvero a fare il mediano. Ripeto meglio nella ripresa, dove Verdi almeno con le spalle coperte e dietro alle punte è potuto entrare nel vivo del gioco. Certo il Milan era già due a zero, almeno ci abbiamo messo agonismo. Però questo è uno dei centrocampi più scarsi della storia del Toro. Belotti è stanco e il suo linguaggio del corpo dovrebbe preoccupare qualcuno, se molla lui… Ho scritto preoccupare. Il nostro Presidente a una radio di quelle che si occupano di calcio, Parlamento, Covid, omicidi seriali, una di quelle che gli piacciono perché non fanno mai una domanda, ha detto, dopo Verona, che bisogna fare tanti punti adesso. Ah perché prima scendevamo in campo per non farne? Poi ha aggiunto che una valutazione la faremo a fine gennaio, ovviamente a mercato finito. E tutto confermato dai fatti, no tranquilli non è solo tattica o melina, Vagnati prima della partita odierna ha parlato solo della cessione di Meite. Bisogna vendere bene il francese, le entrate? Poi a fine gennaio a mercato chiuso fanno la riunione, calma una cosa alla volta. Giampaolo, con i numeri che ha, andrebbe cacciato all’istante, ma è chiaro che c’è un patto con Cairo, io non chiedo e tu non mi cacci. Intanto Ballardini raddrizza la stagione del Genoa. Io vedo poco, molto poco, dietro, vedo praticamente niente in avanti dove creiamo solo con botte di agonismo e adrenalina dei singoli, vedi Belotti e Singo, decisamente superiori agli altri. Poi per carità se bisogna andare sul mercato a comprare Gojak allora meglio lasciar perdere e mettere da parte i soldi per risalire. Ora l’inutile e dannosa parentesi del ritorno a San Siro per la Coppa di martedi, un consiglio al Maestro, giochi col suo modulo, ci metta un primavera piuttosto, ma ci faccia vedere qualcosa. Poi spiace a dirlo ma sabato prossimo il primo match point nella mani de Lo Spezia, i liguri hanno la possibilità di chiudere incontro e salvezza a Torino

11 Commenti

  1. Ma cosa credevate dopo Parma, di essere diventati fenomeni? Siamo i Re delle male figure…. O cane mozzica sempre o stracciato… Questa squadra mi fa vomitare…Non basterà il Biochetasi…. ha.. ha… ha.. ha

  2. baaaaaaaaassstaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa………………. Per le prossime partite non presentiamoci neppure.. evitiamo brutte figure e le spese del pullman. Grazie Urbano

    • Sinceramente, Diego, oramai mi sembriamo come quel marito che si taglia le palle pur di fare un dispetto alla moglie fedifraga.
      Che Cairo sia il responsabile degli ultimi 15, prima inutili ed infine disastrosi, anni è la risposta senza appello alla domanda “…di chi è la colpa?”, però è da tempo che vedo troppi fratelli sminuire le colpe di Giampaolo al solo fine retorico di scaricarne qualche pezzetto in più sulle spalle del Presiniente, come se non bastassero quelle che già ha: e questo perdonamelo è un gioco molto, molto pericoloso.
      Chiediamo ai tifosi Genoani se Maran non aveva colpe nella classifica da incubo della loro squadra adesso che hanno riavuto Ballardini o ai Doriani se mai cambierebbero Ranieri con Giampaolo?Credimi, Diego, anche da quelle parti considerano Preziosi e Ferrero come i peggiori presidenti della loro storia eppure non si sognerebbero mai, mai di dire che nella loro situazione un allenatore vale un altro.
      Cairo e Vagnati (altro imbarazzante personaggio di questa commedia) hanno apparecchiato la tempesta perfetta mettendo una squadra in chiara crisi di nervi ed in un crescente deficit di autostima nelle mani di un allenatore senza personalità e senza carattere.
      Come ha fatto giustamente notare Ravezzani in una recente intervista Giampaolo non ha mai vinto niente neanche nelle serie minori, non dico un campionato ma neanche una promozione e sono addirittura più le volte che si è dimesso abbandonando la nave di quelle che è stato esonerato, comunque tante.
      Il suo curriculum, i suoi atteggiamenti, e le innumerevoli dimissioni parlano di un uomo debole, ed egli stesso in cerca di un’ identità.
      Quello del Toro è un bene supremo, l’ ha detto Giampaolo stesso, e allora si prenda atto di come quella di una squadra mal assemblata ed in difficoltà psicologica e motivazionale in mano ad un allenatore senza grinta ed imbelle sia una combinazione micidiale che incombe sul nostro cammino.
      Qualunque sia il futuro prossimo non possiamo aspettare che Cairo ceda il Toro per intervenire, Giampaolo va messo con decisione alla porta in luogo di un allenatore che abbia dimostrato in carriera di saper entrare nella testa dei giocatori: e a questo punto l’ unico che rimane è Nicola.
      Se guardi Diego ai risultati di Nicola vedrai che dei giocatori di quel Crotone oggi in serie A non ne gioca nessuno (segno di quanto fosse scarsa quella squadra) mentre per esempio dei giocatori che ha avuto in mano Giampaolo negli anni in cui alla Doria ha fatto due eclatanti decimi ed un nono posto, in particolare nella stagione 16/17, ne sono piene le più forti squadre del campionato Italiano ed Inglese; si parte da Bruno Fernandes per passare a Skriniar, Zapata (da lui bocciato senza appello), Andersen, Praet, Torreira, Muriel, Quaglia.
      Facciamocene una ragione tutti, anche se arrivassero un paio (grasso che cola se con Cairo ne arrivassero tanti) di giocatori funzionali al gioco di Giampaolo lui non sarebbe in grado di riprendere in mano la situazione e di ottenere la necessaria tensione motivazionale e costanza di risultati.
      Quindi vi prego uniamoci in un appello al Peggiore affinché si svegli dalla narcosi, mandi via Giampaolo ed ingaggi al suo posto uno con le palle.

  3. Concordo con l’ultimo commento.
    Cairo e’ la responsabilita’ principale di questo sfacelo e, sia chiaro, con il 2021 se ne DEVE andare.
    Ma Giampaolo e’ da esonerare subito!
    Prima che sia troppo tardi.
    Pensate che con questo parassita in panchina si riesce a battere Spezia e Benevento??? Quelli cortono, giocano e hanno voglia di salvarsi! Al contrario di questi smandrupati senza palle e carattere!
    Dentro Nicola o Guidolin, allenatore serio preparato e competente.

  4. Lo diciamo tutti da tempo, ma poi arriva il fenomeno che ci dice che chi siamo noi per dispensare ricette. Gli rispondo qui: siamo quelli che dopo aver praticato e guardato questo sport per oltre 40 anni ne sanno più anche di GP, perché la prima cosa che guardano è l’uomo, il suo carattere e solo dopo il giocatore e di uomini al Toro ce ne sono davvero pochi ora e i risultati ne sono una logica conseguenza.
    Mi ripeto, ieri sera gli strisciati rossoneri hanno avuto la conferma della scelta azzeccata fatta con l’allontanamento di GP e Rodriguez.

  5. Scarsi derubati abbandonati. Non c’erano parole migliori per descrivere la situazione. Scarsi sì perché un centrocampo così al limite dell’indecenza non si era mai visto. Derubati è evidente. L’arbitro (tra l’altro con un odioso cognome Maresca gobbo) ha interpretato il Var come diavolo ha voluto non concedendo un rigore sacrosanto e dando addirittura un fallo contro il Toro, mentre ha concesso al Milan un rigore meno evidente. Il signor Maresca o si deve mettere tre paia di occhiali o è in malafede. E qui veniamo all’abbandono
    Siamo abbandonati anche perché una società inesistente non ci tutela, ciascia alla mercé di chiunque arriva. Per non dire della squadra e dell’allenatore, abbandonati a sé stessi e al loro destino senza che nessuno intervenga. Stiamo andando in serie B ma nessuno in società se ne sta rendendo conto. Nessun segno di mercato, nessun segno di intervento a sostegno della squadra. Così sarà serie B e noi assisteremo e stiamo assistendo impotenti a questo scempio.

  6. Ripeto ciò che vado dicendo da tempo
    E che nessuno ha capito.
    Con la retrocessione… economicamente Cairo fa bingo!
    È l’unico modo per continuare a fare girare i soldi degli altri nelle proprie tasche… personalizzando i profitti con le cessioni e il ridimensionamento dei costi a mark up invariato… e socializzando le perdite per poi sparire dopo averle riempite…
    Cairo ha la stesso DNA di Zamparini, Preziosi, Ferrero…
    Solo che dal punto di vista prettamente calcistico è anche peggiore… perché a differenza di questi non capisce mezza minchia di calcio né di collaboratori

  7. Le colpe, ormai, sono chiare ed evidenti. Ciò non toglie l’uso scientifico del VAR, sempre a sfavore del Toro. Rigori contro dati con il VAR, rigori a favore tolti dal VAR, gol subiti viziati da falli non ravvisati dal VAR, gol annullati da fischi prontissimi dell’arbitro, che impedisce l’utilizzo del VAR. Anche ieri sera, Merdesca ha fischiato il fallo su Verdi mentre Bremer calciava. Diciamo “meno male” che ha sbagliato, sennò, il gol non sarebbe stato valido. Per me l’ha fatto apposta, perché prima e dopo quell’episodio, ha sempre lasciato proseguire l’azione, per vedere se si concretizzava il vantaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui