Nicola: “le partite non finiscono mai”

14
1298
Davide Nicola
Davide Nicola

Sharing is caring!

SEGNALE – «Credo che il segnale di oggi sia molto più importante del risultato. La qualità e la quantità delle occasioni di gioco nelle ultime tre partite sono state elevatissime. Oggi devono rappresentare uno stato di consapevolezza. Le partite non finiscono mai, dobbiamo metterci in testa di potercela giocare con chiunque»

SIRIGU – «Non facciamo mai nomi dal punto di vista individuale. Per me Sirigu è un grandissimo portiere e mi dà fiducia. I gol non sono subiti solo da un calciatore». (calcionews24.com)

14 Commenti

  1. Un allenatore da TORO e nulla mi leva dalla testa che gli interventi (furbi) a centrocampo di izzo e nkolu siano stati un segnale: occhio che finite male.
    PARI STRAMERITATO, forse è la svolta fare 3 pere all’atalanta non è facile.
    In ogni caso son sicuro che ci salveremo, nonostante cambio allenatore tardivo che andava fatto alla 4° dopo sassuolo. Ci prenderemo il 17°posto e prenderemo a calci in culo il presidente.

    PS: non c’entra un cazzo ma lo scrivo lo stesso. Il manager di milano in carcere x stupro è patron di prima assicurazioni. Ebbene socio al 10% è il noto fondo. Cosetta da qualche decina di milioni. Nel silenzio generale han chiamato avvocati x vedere come fare per chiedergli danni riguardo la faccenda e per buttarlo fuori a calci in culo dall’azienda che ha creato.
    Questo x chi dice che finisce a tarallucci e vino.
    Vi saluto.

  2. Squadra che gioca con altro piglio, e anche prima del 3 a 0 loro c’erano segnali positivi, bene Mandragora, speriamo che Sanabria dia anche lui ragione a Nicola.
    Pensiamo anche al finale, sul 3 a 3 abbiamo cercato anche di vincerla
    A questo punto si pone però una domanda: io non faccio l’allenatore, non sono un direttore sportivo, faccio tutt’altro mestiere, seguo il calcio per passione, ecco, a me che non capisco nulla era parso chiaro da subito come Rincon (e tantomeno Segre) potessero fare il regista, ancor più un regista che deve costruire gioco secondo il credo di Giampaolo. Ma allora come è possibile che Giampaolo e Vagnati in testa, ma a seguire tutto lo staff tecnico non abbia compreso che era un doppio errore affidare la regia al venezuelano? Doppio errore perché, oltre a far giocare fuori ruolo, togli pure Rincon da una posizione (mezz’ala) dove si esprime bene…
    La penso sempre di più come Ballardini: il primo compito di un allenatore è quello di non fare danni…

  3. come spesso, non leggi bene, la mia domanda su Rincon non era rivolta solo a Giampaolo, ma anche a chi (la società) ha pensato che il venezuelano potesse giocare in un ruolo chiave che non gli appartiene. Certo direte che è Giampaolo che ha scelto, ma non pensate che siamo fessi e che crediamo che le decisioni vengano prese da una sola persona… oppure credevate che Giampaolo fosse Osho e che tutto quello che pensa e dice sia la Verità?

  4. Sei davvero un grande Mister! Ero convinto fossi l’uomo giusto per tirarci fuori da questa situazione e lo stai dimostrando, arriveranno anche le vittorie ne sono certo!
    C’è solo una cosa sulla quale non sono d’accordo: Sirigu, però capisco perchè lo dici.

  5. Si il mister che tutti sognavamo è arrivato. Non avevo dubbi. Quando ho saputo che sarebbe stato lui a sostituire Giampaolo nel mio cuore c’è stato un sussulto di gioia.

  6. Grande Nicola, stai entrandogli nella testa e si vede, recuperare 3 gol era cosa impensabile fino a poco tempo fa e poi con un’ Atalanta cosi, comprendo le tue parole su Sirigu perche’ e’ cosi che deve parlare un leader di un gruppo, ma ti chiedo di considerare piu’ attentamente un eventuale confronto con il nostro portiere titolare e capire sino in fondo se ce in lui una volonta’ di crederci o meno, e che non siano solo parole ma ci siano i fatti. Nkulo oggi non ha giocato da lui ad esempio e in settimana lo avevi reintegrato, pero’ si e’ visto piu’ una mancanza di condizione seppur con impegno e piglio differente, ma Sirigu proprio no….continua a prendere gol strani,troppi, non da lui.

  7. Come detto da altri, Spezia e Genoa vincono, noi pareggiamo.
    Se non iniziano ad arrivare le vittorie ripetute e i tre punti, non andremo da nessuna parte.
    Detto questo, molto buona la rimonta, ma Sirigu e la difesa dove kazzo sono??
    Nicola discreto, ma la difesa va quadrata.
    E’ vero che la situazione odierna va inquadrata nella pessima gestione tecnica del pachiderma che c’era prima, d’altronde l’esonero doveva arrivare almeno 6/7 giornate prima!
    Ma continuiamo purtroppo ad avere il gatto e la volpe, cairo che oltretutto di calcio capisce un kazzo e vagnati invece pure…..

  8. Ci salviamo.
    Altro che non andiamo da nessuna ma parte.
    Con Giampirla si andava in b spediti.
    Cairo si interessi ai 3 punti contro la Lazio.
    Stia lontano dal resto che è un noto porta-sfiga, lo sanno tutti ormai.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui