L’allenamento del 23 aprile. Sirigu in gruppo

27
405
Salvatore Sirigu
Salvatore Sirigu

Sharing is caring!

Allenamento pomeridiano per il Torino, al Filadelfia. Dopo l’attivazione muscolare, Davide Nicola ha fatto svolgere un programma tecnico con esercitazioni a tema e movimenti sul possesso palla, e poi ha diretto una partita a ranghi misti, con campo e minutaggio ridotti. In gruppo con i compagni Salvatore Sirigu. Domani in calendario una sessione di allenamento in preparazione alla sfida contro il Napoli di lunedì 26 aprile allo stadio Olimpico Grande Torino.

(fonte torinofc.it)

27 Commenti

  1. Napoli in forma straordinaria. Ma anche il Toro sta bene. Nicola ha dato la scossa giusta, mlo si vede da come i calciatori stanno rispondendo sul campo. Mettereste, voi, la firma per un pareggio? Io sì!

    • Moreno oltre ad essere un grande allenatore rappresenta l’esatta antitesi della sottocultura della super lega, è sceso senza problemi in Lega Pro (dicendo no a Cairo) perché lo affascinava la sfida ed era una scelta in linea con i suoi principi. Per essere precisi Longo ha portato i Grigi dal settimo al secondo posto, ad un solo punto dalla capolista Como (e recuperando una quantità di punti impressionati, ancor più per una categoria che è molto livellata, tra le prime e le ultime non ci sono le differenze che ci sono in serie A) e con domani lo scontro diretto decisivo, vincesse, e mancando solo una partita avrebbe compiuto un capolavoro, ma anche perdesse o pareggiasse avrebbe comunque compiuto un’impresa.
      Nicola è un grande, e siamo tutti contenti, ma se lo scorso anno Cairo avesse confermato Moreno e con una campagna acquisti mirata (non sprecando soldi con i pupilli di Giampaolo come Rodriguez, Linetty e Murru), ora di sicuro non saremmo in questa situazione che rimane molto complicata.
      Grazie Moreno, sei un esempio

      • Domani avrà qualche difficoltà in più, perché i grigi hanno dichiarato la presenza di positivi al Covid. Destino simile al nostro e a quello di Nicola: sul più bello è arrivato il Covid e Dio solo sa quanto ci manchino i punti di Crotone.

    • Giusto ma credo che con Mandragora e Sanabria anche Giampaolo qualcosina di meglio lo poteva fare , perchè a cascata grazie a qeusti due , Davide ha potuto mettere Rincon al suo posto e far giocare Zaza come meglio gli riesce cioè a partita in corso con avversari più stanchi.
      Senza contare che Sanabria ha trvoato subito un feeling con goal e squadra inatteso. E grazie a lui anche il Gallo può muoversi come meglio sa fare mentre con Zaza si pestava i piedi.
      L’intuizione di Verdi mezzala invece penso che Giampaolo non l’avrebbe mai avuta ( non considero l’ultima prestazione a Bologna dove forse era stanco, troppo mal giocata da Verdi )

      • certo, ma Mandragora e Sanabria li ha chiesti Nicola, non Giampaolo, lui ci ha portato in dote Linetty e Rodriguez…
        io non ho nulla contro Giampaolo, è una persona che rispetto, ma lo capiva chiunque che sarebbe stato inadatto sia all’ambiente, sia alla squadra…

        • Esatto; sembra che Linetty; murru; Rodriguez e Binazzoli (circa 30-35 milioni più ingaggi) fossero già qui… con la meta dei soldi Nicola ha chiesto giocatori utili e subito pronti…

          • Lynetty 8 Bonazzoli ad oggi 0 (riscatto 9 ma visto come lo impiega dubito sarà riscattato forse anche per ordini dall’alto), rodriguez 3 Murru 0 (con diritto a 6 che non credo verrà esercitato).
            Gli ingaggi lordi si aggirano intorno a 8 M (ecco questo sono tantissimi!)

  2. No infatti, non abbiamo perso in partenza….certo sarà durissima fare anche solo un punto, però questa squadra adesso ha una diversa consapevolezza del suo livello, e di sicuro venderà carissima la pelle, grazie alla mano di Nicola
    E mi associo ai complimenti, strameritati, a Moreno Longo, alla faccia di chi lo considera scarso!

  3. Ad oggi Longo non è in grado di gestire una squadra da seria A. Infatti è andato in C, bravo lui a capirlo ora dopo un paio d’anni di gavetta magari potrà fare il doppio salto.
    Nelle serie cadette tranne il primo anno da professionista (Ascoli ) ha sempre allenato squadre costruite per la promozione (Frosinone e Alessandria ) in seria A ha un numero di vittorie che si contano sulle dita di una mano. Ad oggi non lo vorrei sulla panchina del toro. Poi sapete come la penso, secondo me col suo atteggiamento ha anche demoralizzato mezza squadra ma questo non lo sapremo mai.

    • Nella serie cadetta ha allenato la ProVercelli portandola alla salvezza, squadra che di certo non era costruita per la promozione…..
      Ma tanto queste discussioni lasciano il tempo che trovano: troppi di voi hanno bollato frettolosamente Longo come “non adatto alla serie A” dimenticandosi che se siamo ancora in A lo dobbiamo anche a lui, e questo è un dato certo, non un’opinione

  4. Longo é talmente giovane che potrà tornarci utile …da noi è vero ci ha salvati ma malgrado il mio affetto non mi ha per niente entusiasmato…con Nicola abbiamo visto subito una squadra unita e compatta con tanta voglia di fare…i massicci casi di covid iniziali ci hanno frenato ma anche a Bologna..malgrado una formazione iniziale da incubo abbiamo visto una squadra che prova in tutti i modi di vincere la partita…..con Longo ci trascinavamo in campo…pensavamo solo a melinare per strappare un pareggio…molli con poca grinta e con in campo sempre fissi 2 brocchi inguardabili…zaza e l attuale panchinaro del Bologna….mai provato qualche cosa di nuovo…qualche ragazzino in più in campo….insomma con Nicola altra musica…ma il tempo é dalla sua parte e prima o poi si riaprirà per lui le nostre porte

  5. Ecco, bravo Dalla Mutta!
    Completamente d’accordo, hai sintetizzato bene anche per me l’argomento.
    Comunque complimenti a Longo per quanto sta facendo nell’Alessandria, come allenatore del Toro non l’ho stimato ma sono contento per lui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui