Probabili formazioni di Juventus-Torino

14
838
Andrea Belotti Torinofc
Andrea Belotti, attaccante del Torinofc

Sharing is caring!

Allegri deve fare a meno di Bonucci: al fianco di De Ligt ci sarà Rugani. Juric lancia Belotti dal 1′ e ritrova Lukic e Mandragora dopo la squalifica. Le probabili formazioni di Juventus-Torino, calcio d’inizio ore 20.45

JUVENTUS (4-3-3) la probabile formazione: Szczesny; Cuadrado, Rugani, De Ligt, Alex Sandro; Zakaria, Arthur, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Morata. All.: Allegri

TORINO (3-4-2-1) la probabile formazione: Milinkovic Savic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Pobega, Brekalo; Belotti. All.: Juric

14 Commenti

  1. non sono così sicuro che quelli lì si schierino col 433, potrebbero anche giocare a specchio con un 352 o 343 mettendo Zakaria dietro al centro della difesa

  2. immaginiamo un teatro importante, con una grande storia alle spalle, con una identità precisa, con un pubblico affezionato. Quel teatro rischia di fallire, quando si è sull’orlo del baratro arriva un impresario che lo salva, e afferma di voler riportare il glorioso teatro agli antichi splendori. Il pubblico risponde con passione, la prima stagione registra il tutto esaurito. Poi gli anni passano, e la qualità degli spettacoli rimane medio bassa, di sussistenza, ma, cosa ancora più grave, la programmazione del teatro non ha più un’identità precisa, cambia di anno in anno, qualcuno migliore, qualcuno peggiore, ma sempre con spettacoli in cartellone che paiono scelti con casualità. Qualcuno tra gli spettatori storce il naso, qualche altro non rinnova l’abbonamento. Poi viene ingaggiato un attore di talento che incarna finalmente lo spirito antico del teatro. Gli spettatori un po’ si rianimano. Ma dopo 16 anni tra pochi alti e tanti bassi il teatro è sempre allo stesso livello, si barcamena ma non decolla, e dello spirito originario manco a parlarne. Poi avviene un fatto ancora più grave: durante una rappresentazione alcuni spettatori (per lo più famiglie, con bambini) vengono malmenati, rischiano grosso, perché (non se capisce bene il motivo) nel teatro sono stati fatti entrare dei melomani inclini alla violenza che odiano il teatro di prosa e chi lo guarda. E, per giunta, arriva voce che il grande attore, quello che aveva per un po’ rianimato lo spirito sopito, voglia lasciare la compagnia. A quel punto, dopo 16 anni tanti spettatori abbandonano il teatro, pur con il cuore infranto, finché ci sarà quell’impresario non ci metteranno più piede. La nuova stagione si apre con una speranza, l’impresario ha ingaggiato un regista che incarna il vecchio spirito, e ogni tanto, qualche spettacolo riporta il teatro agli antichi allori. Ma il pubblico ormai è diffidente, e il teatro continua ad essere mezzo vuoto.
    Domanda: la colpa è degli spettatori?

  3. Biziog spesso ho condiviso le tue opinioni ma ora no, abbiamo avuto molte contestazioni, da Cimminelli al povero Sergio Rossi, da Gerbi De Finis a Calleri da Borsano ba quest’ultimo che manco nomino, ma mai è mancato il sostegno ai ragazzi, spesso molto più incapaci conigli e finti professionisti di quelli che invece oggi indossano la nostra maglia. Io li considero meritevoli i RAGAZZI E IL MISTER! Ergo prima di mandare completamente forse si sarebbe potuto gestire la situazione anche perché la presunta contestazione dura si compone di 4 striscioni due camioncini e 50 persone ai ritrovi. Quindi volevo solo dire che in Maratona si DEVE ESSERE.PRESENTI secondo me e poi si esterna tutta la contestazione che si vuole. Solo questo. La totale assenza non agevola nemmeno un eventuale futuro forse ed ipotetico cambio di proprietà tanto auspicato.

  4. Biziog è ovviamente solo il mio punto di vista ma credimi, non stiamo scegliendo la strada per EVENTUALMENTE invogliare nuovi imprenditori. Rammento tutta le balle scritte su questi forum di cordate italiane o estere potenzialmente interessate svanite senza nemmeno mai palesarsi.

    • sì Marck dicevo a te e rispetto la tua opinione, ma, come osserva giustamente Toro71, eventuali compratori non si farebbero certamente dissuadere dalla mancanza di tifosi allo stadio…
      poi quella che tu chiami contestazione (ma non è il termine esatto) è molto + profonda, è riduttivo fare riferimento agli striscioni, praticamente tutti i TORO club, la maggior parte di questi formati da persone che non sono certo ultras, criticano l’attuale dirigenza e auspicano un cambio di proprietà. Poi, volendo analizzare nel dettaglio il problema, c’è una contestazione del tifo organizzato (ma anche per motivi che esulano dal calcio) ma c’è anche il disamore di migliaia di tifosi che non sono per nulla organizzati. Io non invito i tifosi a disertare lo stadio, ma reputo sconcertante attribuire la responsabilità di tale disamore ai tifosi stessi…

  5. Marck piantala, se ci fossero eventuali compratori capirebbero benissimo perché non viene nessuno allo Stadio, così come l’ha capito perfettamente Juric e tutti quanti gli altri, giocatori compresi ovviamente.

  6. Innanzitutto io non pianto proprio nulla visto che ho solo espresso una mia opinione. Dopodiché anche io auspico un’immediato cambio di proprietà fosse possibile. In realtà tu dici che Juric e i giocatori sanno ed invece non capiscono i perché e sono dispiaciuti del vuoto cosmico allo stadio. Poi sul fatto che sia cialtrone C non fa una grinza, condivido. Dico solo che per me non è la strada giusta a raggiungere il fine. Ok

  7. Lo stadio vuoto è contestazione a tutti gli effetti, per chi non l’avesse capito. Gli inviti ad andare allo stadio sono patetici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui