POSTICIPO DELLA 25^ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - STAGIONE 2022/2023
LUNEDI’ 06 MARZO 2023, ORE 20,45
TORINO - BOLOGNA: 1 - 0
MARCATORE: KARAMOH al 21° del p.t.
TORINO (3-4-2-1): MILINKOVIC-SAVIC; DJIDJI, SCHUURS, BUONGIORNO; SINGO (dal 28° s.t. AINA), LINETTY,
ILIC, RODRIGUEZ (Cap. - dal 28° s.t. VOJVODA); MIRANCHUK, KARAMOH (dal 28° s.t. RADONJIC); SANABRIA.
ALL.: JURIC
ESPULSI: NESSUNO
AMMONITI: BUONGIORNO e VOJVODA per gioco scorretto.
CAMBIO DI SISTEMA: NESSUNO.
BOLOGNA (4-2-3-1): SKORUPSKI; POSCH, LUCUMI, SOSA (dal 34° s.t. KYRIAKOPOULOS), CAMBIASO; MORO,
SCHOUTEN; ORSOLINI, FERGUSON, SORIANO (Cap. - dal 12° s.t. ZIRKZEE); BARROW.
ALL.: THIAGO MOTTA
ESPULSI: NESSUNO
AMMONITI: BARROW e SCHOUTEN per gioco scorretto.
CAMBIO DI SISTEMA: dal 12° s.t. ; 4-3-3.
ARBITRO: RAPUANO di Rimini. VAR: LA PENNA di Roma.
Non solo importante, la vittoria contro il Bologna avrebbe potuto essere anche bella se il Toro, nel
secondo tempo, fosse rimasto quello della prima frazione di gioco, cioè padrone assoluto del
campo, con il Bologna rinunciatario e Milinkovic-Savic praticamente inoperoso, a parte i suoi lanci,
sempre interessanti, anche se non sempre precisi. Nel secondo tempo, il cambio di gioco imposto
da Thiago Motta ha trasformato il Bologna, che si è fatto più aggressivo e pericoloso; due sono
stati i salvataggi di Linetty e Schuurs, i migliori assieme al goleador Karamoh. L’intervento di
Schuurs su Orsolini lanciato a rete vale come un gol, mentre Linetty sta attraversando un periodo
di forma eccezionale: corre ovunque, difende, si propone in attacco, è un giocatore trasformato
rispetto ai suoi inizi in granata. Karamoh ha messo a segno la sua terza rete in campionato, che è
anche la seconda che ha fruttato tre punti pesanti, contro il Bologna, appunto, e contro l’Udinese.
Ma il gol realizzato contro i felsinei è stato bellissimo: ricevuta palla in area da Sanabria, ha
superato prima Lucumi con una finta, poi ha dribblato tre giocatori del Bologna, ed infine ha
depositato in rete con un tiro preciso. Un altro granata che piace sempre più è Sanabria, non
autentico goleador, ma giocatore preziosissimo per la squadra: crea spazi, lotta su tutti i palloni,
dispensa giocate, anche con assist pregevoli; difficile non considerarlo titolare fisso. Ora c’è anche
la “scoperta” di Karamoh, che potrebbe rivoluzionare lo scacchiere di Juric. I rientri di Vlasic e di
Pellegri costituiranno un’alternativa per il tecnico, ma anche una difficoltà di scelta, anche se è
sempre meglio disporre di abbondanza, piuttosto che fare i conti con una panchina corta. E poi
Radonjic, che Juric ha fatto bene a riproporre dopo le polemiche sorte dopo la sua repentina
sostituzione nel Derby; il serbo è stato accolto bene dal pubblico granata, e in campo si è
comportato bene. Radonjic è un calciatore valido, capace di giocate anche decisive, deve solo

trovare continuità, e dimostrare maggiore applicazione. La prossima partita vedrà il Toro scendere
in campo a Lecce, nel “lunch match” di domenica prossima, un campo, quello di Via del Mare,
quasi sempre ostico per i granata. Ma sarebbe molto importante dare continuità al cammino della
squadra, per rendere più perseguibile l’obiettivo “Europa”.

Franco Venchi


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi