Vittoria sofferta che ha reso tre punti pesanti

13
186

Sharing is caring!

19^ GIORNATA, ULTIMA DEL GIRONE D’ANDATA, DEL CAMPIONATO DI CALCIO “SERIE A” –
STAGIONE 2019/2020.
TORINO – BOLOGNA: 1 – 0 DOMENICA 12 GENNAIO 2020, h. 15,00
MARCATORE: BERENGUER all’11° p.t.
TORINO (3-4-2-1): SIRIGU; IZZO, NKOULOU, DJIDJI; DE SILVESTRI, MEITE’, LUKIC, AINA; VERDI (dal
17° s.t. LAXALT), BERENGUER (dal 36° s.t. EDERA); BELOTTI.
ALL.: WALTER MAZZARRI
ESPULSI: NESSUNO.
AMMONITI: DE SILVESTRI, LUKIC E LAXALT per gioco scorretto; SIRIGU e MAZZARRI per proteste;
NKOULOU per c.n.r.
BOLOGNA (4-2-3-1): SKORUPSKI; TOMIYASU, BANI (dal 27° s.t. SKOV OLSEN), DANILO, MBAYE;
POLI (dal 36° s.t. DOMINGUEZ), SCHOUTEN; ORSOLINI (dal 32° s.t. SANTANDER), SORIANO,
SANSONE; PALACIO.
ALL.: SINISA MIHAJLOVIC
ESPULSI: NESSUNO.
AMMONITI: BANI per gioco scorretto; SANTANDER e SANSONE per c.n.r.
ARBITRO: PICCININI di Forlì.
Il Toro ha prevalso contro un bel Bologna, ma sprecone, nonostante le fatiche di Coppa Italia. Con questi tre punti i granata hanno agguantato la 7^ posizione in classifica, a soli due punti dal Cagliari, che occupa attualmente il posto per la disputa dei Preliminari di Europa League. Rispetto alla partita del campionato scorso, disputata il 16 marzo 2019, quando i felsinei s’imposero abbastanza facilmente sui granata, nonostante il punteggio di 3 – 2 lasci intendere il contrario, l’incontro di ieri ha avuto un’altra storia perché il Toro, con grande caparbietà e vero spirito di squadra, è riuscito a difendere il vantaggio ottenuto all’11° da un validissimo Berenguer su assist prezioso di uno strepitoso Gallo Belotti, vera anima di questo gruppo. Un altro grande protagonista è stato, ancora una volta, Salvatore Sirigu, che ha rimediato un’ammonizione ingiusta per proteste, perché il pallone recuperato da Orsolini non era più giocabile in quanto uscito dalla linea di fondo. Sirigu ha compiuto almeno tre parate straordinarie, ma quella su Palacio, se possibile, ancora di più. Credo che a fine campionato, saranno tante le squadre che busseranno alla porta del Torino FC per richiedere, sia Belotti, sia Sirigu, due formidabili giocatori, encomiabili per il loro attaccamento alla causa granata. Sirigu ha festeggiato nel migliore dei modi il suo 33° compleanno. Per contro, Meitè, che ha sostituito all’ultimo Rincon colpito da un virus, ha commesso tanti errori madornali, che avrebbero potuto costare caro al Toro, e il giovane Edera, subentrato verso fine partita ad un esausto Berenguer, ha toccato pochissimi palloni, evidenziando un atteggiamento troppo approssimativo. Belotti è tutt’altra cosa; il Capitano lotta su tutti i palloni, prende un sacco di botte, e riesce a guadagnare corner e falli laterali, specie nel momento topico della partita, cioè quando è importante tener palla per portare a casa la vittoria. Verdi ha giocato molto bene il primo tempo, poi, nel primo quarto d’ora della ripresa si è un po’ smarrito,
cosa che è successa in pratica a tutta la squadra, che sembrava prossima a capitolare. Tuttavia, passato il momento critico, probabile conseguenza delle fatiche di Coppa Italia del giovedì precedente, i granata si sono ripresi portando a casa tre punti pesanti. Verdi ha fatto male a contestare abbastanza platealmente la decisione del suo allenatore, ma mi chiedo perché quest’ultimo abbia deciso di sostituire proprio l’ex napoletano, quando c’erano altri giocatori che commettevano errori a ripetizione, mettendo il Bologna in condizione di segnare. La bravura di Sirigu e un po’ di fortuna, che non guasta mai, hanno consentito al Toro di vincere questa battaglia, diretta molto male dall’arbitro Piccinini, che ha utilizzato in modo non appropriato i cartellini gialli, e ha fischiato a ripetizione, spezzettando oltre misura il gioco. Il Toro inizierà il girone di ritorno facendo visita al Sassuolo, che non sta vivendo un momento favorevole, tutt’altro; c’è da sperare, invece, che i granata riescano a continuare il loro trend positivo, nonostante le critiche che una parte della tifoseria continua a proferire, in spregio degli appassionanti inviti, prima di Sirigu e poi di Belotti, a sostenere sempre il Toro.

Franco Venchi

13 Commenti

  1. Franco, si sa che tutto può venire “piegato” alle proprie ragioni, giusto? Anche gli “appassionati inviti” come li hai giustamente definiti Tu di Sirigu e Belotti vengono visti, da alcuni, come “strumentalizzati” dalla Società oppure, peggio, “frutto di una strategia occulta” intenta a….alcuni addirittura credono che sia stato un modo da Loro studiato per potersene andare a Giugno, pensa un po!! Ad ogni modo non sono stati presi per ciò che erano: semplici richiami al compattamento di tifo.
    E la chiudo qui anche se in realtà ci sarebbe molto da dire sui tempi e sui modi per “manifestare il proprio risentimento” nei confronti della Proprietà e della Società ma, evidentemente, tutto questo è figlio dei tempi che stiamo vivendo:” Quando il saggio indica la Luna, lo stolto guarda il dito!”, esattamente come stanno facendo con Sirigu e Belotti!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

  2. Ciao Bertu! Ti ringrazio molto delle tue belle parole e del tuo sostegno. Tu sì che vuoi bene al nostro caro Toro! Ti mando un grande saluto, ovviamente granata. Franco Venchi

  3. ANCHE IL GALLO SI UNISCE A SIRIGU (F. PERRECA, LA BUCA DI MASPERO)

    FRANCESCA PERRECA MARCO FRATTA
    E ANCHE IL GALLO SI UNISCE A SIRIGU (F. PERRECA, LA BUCA DI MASPERO)

    By Francesca Perreca / 13 Gennaio, 2020
    di Francesca Perreca

    ” Se avessi scommesso sul Gallo come prossimo contestatore dell’ambiente ostile, ora sarei ricca.
    È infatti accaduto che anche il capitano del Torino F.C. 1906 abbia borbottato qualcosa a proposito dei suoi tifosi, spalleggiando così il suo compagno di squadra che, giovedì sera, ha dato sfogo ai suoi pensieri .

    Ho sempre pensato che la buona comunicazione fosse il perno per poter discutere e confrontarsi. E quindi, miei carissimi Andrea e Salvatore: a mio avviso si dovrebbe contestare colui che non permette quella buona comunicazione, non l’ambiente.

    Probabilmente a voi, e non solo, non è Cairo (ops) qualcosa.
    Se non ricordo male, nel passato recente siete stati applauditi dopo sconfitte indecorose ed incitati sempre, nonostante i risultati non fossero quelli sperati. Quindi, ora sono io che voglio fare delle domande a voi:
    1) quando vedo giocatori svogliati che sbagliano ciascun passaggio, partita dopo partita, non ho il diritto di prendere il calendario e nominare tutti i santi?
    2) quando leggo sui giornali che questa squadra non è migliorabile e che Messi non è in vendita, non ho il diritto, dopo anni in cui sento queste dichiarazioni, di sentirmi offesa per le ripetute prese in giro?
    3) quando sento le dichiarazioni del vostro allenatore, che prende a modello uno di quelli là, non ho il diritto di dissentire dato che quello lì non è proprio da prendere come esempio?
    4) quando assisto a continue rappresaglie contro un gruppo di tifosi, solo perché sono contro le idee societarie, non ho il diritto di pensare che colui a cui sono indirizzate tali contestazioni abbia la coda di paglia?

    Sapete, miei cari ragazzi: voi avete ragione sul fatto che uno stadio vuoto senza striscioni, bandiere, cori e bimbi che giocano a palla imitandovi non si possa guardare. Avete ragione sul fatto che non abbiate abbastanza stimoli perché sentite solo mugugnare… ed immagino non sia piacevole. Avete ragione sul fatto che bisogna essere compatti per fare sempre meglio. Insomma: come potete ben vedere la pensiamo esattamente allo stesso modo.
    Però voi, miei cari giocatori, vi state lamentando di un “ambiente ostile” nonostante lo spettacolo che ci offrite da qualche mese sia pari alla mia dieta (ovvero inesistente), mentre alcuni di noi si lamentano da quindici anni per come è stato disintegrato il diritto all’essere tifoso. Non credo sia giusto fare dei commenti sull’ambiente senza minimamente considerare questo dettaglio.

    Concludo facendo appello alla vostra onestà intellettuale: credete davvero alle dichiarazioni che avete esternato? Sono del tutto parole vostre? Domande lecite: capirete anche voi che 15 anni di qualunquismo sono troppi per continuare a stare in silenzio.

    Forza Vecchio Cuore Granata”

  4. Ecco qua Franco! Appunto, come volevasi dimostrare 😉😁😁! C’è sempre modo e maniera per “rigirare la frittata” a seconda di come la si preferisce!
    Ad ogni modo, le cose stanno così: i giocatori, TUTTI, si sono rotte le p**e di sentire solo fischi anche quando sia i risultati che l’impegno hanno avuto una netta inversione di tendenza ed CHIARAMENTE VISIBILE perché non vanno più ad applaudire tutti insieme i tifosi presenti in curva, PUNTO.
    Poi ce lo possiamo star qui a “menare” quanto più ci piace sul fatto che “non sono i giocatori ad essere contestati ma Cairo..” oppure “non è il Loro impegno ad essere messo in discussione ma quello di Cairo” perché invece quello che si vede E SI SENTE sono i fischi quando LORO giocano, sono i cori che intonano “tirate fuori le p**e” indirizzati A LORO che sono sul campo, RI-PUNTO.
    La Gent.ma Sig.ra/Sig.ina Francesca Perreca, autrice dell’articolo sopra riportato, dovrebbe o meglio, AVREBBE DOVUTO, inviare una bella “LETTERA APERTA” anche alle varie redazioni ed ai siti WEB (come CuoreToro..) nella quale chiedeva di conta al Presidente dei SUOI 14/15 di Presidenza E NON invece insinuare che le parole di Sirigu prima e Belotti dopo siano state “messe Loro in bocca”. Fossi al Loro posto (di Sirigu/Belotti, intendo…) sarei oltremodo risentito di questo, va da sé che siccome non sono Loro probabilmente continuerà tranquillamente a scrivere imperterrita ed impunita instillando dubbi e seminando discordia…..A questo punto sono io a chiedermi se non c’è una “regia occulta” dietro a tutto questo risentimento 🙄🙄…
    FV❤G!! SEMPRE!!

  5. Non è vero. Bisogna essere più onesti quando si scrive o si dicono cose. Domenica la Maratona ha incitato la squadra per tutta la partita. Si’ vero, c’è stato qualche fischio qualche coretto contro Cairo ma niente di eclatante. La squadra è stata GIUSTAMENTE incitata tutta la partita. Sfido chiunque era allo stadio o ha visto la partita per televisione ad affermare il contrario.Voi che dite che gli altri travisano la realtà o girano le frittate siete i primi a farlo, dicendo cose non vere. Quindi, prima di dare dei bugiardi agli altri guardate quello che scrivete voi stessi. Non siete tanto diversi dagli altri. Anche voi girate la realtà a seconda di come vi conviene

  6. Junior, hai fatto benissimo a riportare la lettera in questione, con la quale concordo pienamente, ovvio. Ho visto la partita senza commento, devo dire che durante la partita c’è sempre stato incitamento ( anche se i cori nuovi sono francamente uno stracciamento di cog….. vabbè, ci siamo capiti…), ovvio che quando i soliti Meitè ed Aina perdevano palloni sanguinosi vicino alla nostra area in maniera scriteriata, si alzava la protesta, ci mancherebbe ancora, sono pluri recidivi…

  7. Si ok, hanno tutti sentito male: Sirigu, Belotti, io ed alcuni altri migliaia….Ma dimmi, @Junior, tu che (evidentemente) c’eri: i giocatori del Toro sono andati sotto la curva ad applaudire ed a prendersi quello che la curva riserva Loro? E contro il Genoa in Coppa Italia? E contro la Viola?

  8. Non sono andati sotto la curva però non puoi dirmi che non c’è stato incitamento , dai su. Toro 71: i cori nuovi: specialmente uno nel secondo tempo era incessante fino allo sfinimento, però non mi dispiace ti dirò. Se poi qualcuno è stato fischiato questo è altrettanto vero, ma non vedo una cosa così eclatante da fare meraviglia. Ne sono successe di peggio in passato. Si’ ci sono stati i fischi anche all’indirizzo di Mazzarri soprattutto quando è uscito Simone Verdi, ma ormai credo che Mazzarri, con quella battuta su Chiellini e sul voltafaccia che ha fatto sull’apertura del Filadelfia, il Toro ormai se lo sia giocato.

  9. Confermo quel che dice Junior. Col Bologna incitamenti continui senza bandiere e vessilli ma cori e incitamento ci sono stati
    Fischi pochi e purtroppo contro Mazzarri ma solo al inizio
    Qualche mugugno agli errori marchiani di Aina e Meite ma è comprensibile
    Le esternazioni del Gallo e di Sirigu sono riferite a partite precedenti
    Anche xche col Bologna si e vinto…..se no credo sarebbe stato diverso..,

  10. Dimenticavo i 15 minuti di silenzio iniziali …legittimi di protesta contro la società è la Questura x i noti fatti … e qualche Cairo vattene gridato nell intervallo
    Assolutamente protesta civile e x me intelligente

  11. I fischi contro Mazzarri all uscita di Verdi sono stati pochi
    L uscita di Verdi era legittima in quel contesto
    Eravamo stanchi e in grande sofferenza
    Serviva più copertura
    Bravo Mazzarri

  12. Trovo sia triste che qualcuno (@Djordy64..) abbia dovuto sottolineare l’ovvio (..”Le esternazioni del Gallo e di Sirigu sono riferite a partite precedenti..”)…Ma tant’è, è evidente che di ovvio non è rimasto quasi nulla…. Tristezza…
    FV♥G!! SEMPRE!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui