Longo: “Torniamo ad essere squadra”

34
840
Moreno Longo, allenamento al Filadelfia
Moreno Longo, allenamento al Filadelfia

Sharing is caring!

Nella vigilia di Milan-Torino, ecco le parole del tecnico Moreno Longo in conferenza stampa: “Siamo consapevoli che andremo ad affrontare una squadra che ha risolto molti dei suoi problemi grazie anche al grande lavoro di Pioli ed all’arrivo di Ibrahimovic. Sono in salute e nelle ultime gare hanno raccolto meno di quanto avrebbero potuto. Voglio un grande atteggiamento collettivo”. 

Sulla condizione fisica e mentale della squadra:

“Serve maggior intensità in allenamento, la squadra dati alla mano mostra un calo evidente nei secondi tempi. Per quanto ci riguarda stiamo cercando di innalzare gradualmente la condizione. Siccome un cambio di metodologia potrebbe portare problemi a qualche giocatore, alterneremo giorni di grande intensità, ad altri di maggior recupero per evitare sovraccarichi. 

È sottile il filo che lega la condizione fisica a quella psicologica. Quando parliamo di condizione atletica parliamo di dati oggettivi, per fortuna la tecnologia ci permette di monitore tutto. L’aspetto psicologico, invece, può essere preponderante. Questa squadra deve ritrovare autostima e coraggio, iniziando a fare le cose da squadra. E per essere squadra bisogna avere grande equilibrio. Dobbiamo ritrovare compattezza, stiamo concedendo troppo nelle ultime partite. Infine, è importante anche iniziare ad avere qualche conoscenza in più sotto l’aspetto della costruzione del gioco”.

Sui singoli: 

“Verdi? Ha ancora una sindrome febbrile, ma è convocato. Oggi non si è allenato, ma abbiamo ancora domani per valutare il suo impiego. Ovviamente, non ce la dovesse fare abbiamo qualche alternativa per come sostituirlo. 

Baselli e Zaza? Si sono allenati con la squadra, adesso il loro problema è legato al minutaggio. Domani ho quantomeno la possibilità di utilizzarli per uno scampolo di partita, ma spero di poterli schierare dall’inizio il prima possibile: ci possono dare entrambi tanto.

Millico? Sta bene, penso sia risolto il suo problema.

Ansaldi? Sta molto meglio. Ovviamente non potrà avere i 90’, però è un giocatore che sta sempre meglio ed è sempre più vicino alla sua condizione migliore”.

Sul Filadelfia: 

“Riaprendo il Fila non c’è stato nessun tipo di problema, questo i calciatori l’hanno percepito. La vicinanza dei tifosi può solo responsabilizzare un atleta professionista che vive anche grazie a loro. La cultura degli alibi ti fa sprofondare verso il basso: voglio solo positività”.

(fonte torinofc.it)

34 Commenti

  1. Moreno è un allenatore da TORO, punto. Ora non dobbiamo avere fretta o farci prendere dal panico, domani a Milano non so come andrà, ma col tempo Longo metterà in campo una squadra competitiva e i punti cominceremo a farli. E forse vedremo finalmente giocatori fino ad ora sotto rendimento fare un salto di qualità, vedi Zaza e Verdi, ma anche Aina e Meitè potrebbero tornare quelli dello scorso anno (dove tutto sommato non aveva fatto male…).

  2. Sottoscrivo Corti
    Sul punto… ho qualche dubbio
    Moreno.. un grande.. mi sembra un po’ sfigatello
    Quell’altro invece… almeno da questo punto di vista era più affidabile.
    Poi .. fin quando si gioca col 343???

  3. Intanto Moreno ha la consapevolezza che la squadra non stava bene di gambe…e di testa. Si sta provando quindi di fare ragionare la squadra da squadra. Sono convinto che sarà un lavoro che darà buoni frutti, non so già domani, ma presto sicuramente. Domani vediamo, concordo che sarà importante almeno non perdere

  4. Vista la situazione e l’eredità pesante lasciata a Moreno non si potrà chiedere la Luna nemmeno domani
    Mi aspetto almeno una prestazione di livello, magari ancora migliore di quella di coppa che nei 90 minuti non aveva sfigurato anzi al 92esimo eravamo avanti
    Perdere sarebbe brutto con il Genoa che si è avvicinato, ma perdere male sarebbe drammatico.
    Ecco perchè ci sono sconfitte e sconfitte, non sono tutte uguali
    Domani sera è yuno snodo cruciale un vero e proprio gate
    Se vinciamo giocando alla grande torniamo a lottare per l’Europa
    Se vinciamo soffrendo facciamo un salto in classifica e auotstima noteviole
    Se pareggiamo giocando bene magarui con qualcosa da recirminare , vale quasi come una vittoria sofferta
    Se pèareggiamo di culo è un brodino caldo , non guarisic ma inizia a respirare
    Se perdi di sfiga come in Coppa allora hai un minimo di autostima per la partita dopo
    Se perdi male allora la vedo buia, molto buia perchè in questo momento tutti, Moreno incluso, hanno bisogno di autostima
    Speruma

  5. Ha parlato di ruoli e di Belotti anche. Ha detto senza mezzi termini che i difensori devono fare i difensori e che gli piacerebbe vedere correre Belotti più vicino all’area e verso la porta anziché verso la bandierina. Guarda che l’autostima i giocatori la prendono anche se tu gli fai fare ciò che riescono meglio a fare. (Ogni riferimento all’asino che c’era prima è puramente casuale ahahah)

  6. Anzi con una vittoria scavalchi Fiorentina e Sassuolo, raggiungi il Napoli e avvicini Cagliari Milan e Bologna. Non sarebbe la prima volta che una squadra si sveglia di colpo e inanella 3-4-5 risultati utili mentre al contrario, cade in un periodo buio dove non riesce più nulla come capitato a noi un mese fa
    Poi arriva uil Parma . Battendolo lo avvuicineresti a 2 punti
    Ma lasciamo stare, ti saprò dire dopo la partita con il Milan che mai come adesso vale un intero campionato.Dopo Milan Torino ti dirò per cosa lotteremo …ventaglio molto ampio …

    • Per come si sono messe le cose e per le vittorie che continuano di Lecce e Genoa, firmerei stasera per il quart’ultimo posto.
      Altro che Europa. Una squadra che prende 18 goal in quattro partite dovrebbe ambire all’Europa? Come del resto un punto domani sarebbe tantissima roba. Forse e’ ora di essere realisti.

  7. DJ, intendiamoci, spero tanto che tu abbia ragione, ma onestamente ho visto troppi tracolli, un numero di gol incassati da spavento, squadrette che neanche consideravamo che viaggiano a mille mentre noi continuiamo a sperare nella prossima partita prendendo schiaffoni a destra e a manca. Io davvero mi concentrerei sulla lotta per la salvezza, molto realisticamente, e per come stanno andando le cose salvarsi dalla B già sarebbe un risultato importante.

    • Vediamo comunque la partita di domani, se ci sono, e quali miglioramenti porterà, poi potremo esprimerci meglio su quelli che sarà il nostro campionato da qui alla fine.

  8. Vediamo comunque la partita di domani, se ci sono, e quali miglioramenti porterà, poi potremo esprimerci meglio su quelli che sarà il nostro campionato da qui alla fine.

  9. Ci ritroviamo con gente priva di motivazioni, personaggi che sembrano non vedere l’ora di cambiare aria e basta. A Lecce ci hanno disintegrato, e una settimana dopo in casa con la Samp peggio che andar di notte. Mancano i ricambi, una condizione fisica penosa che non si risolve dall’oggi al domani, giocatori involuti tecnicamente e visibilmente scoglionati, infortuni continui, ammonizioni a raffica ad ogni match con relative squalifiche sempre incombenti. Verdi non ha battuto UNA punizione decente dall’inizio del campionato e doveva essere la sua specialità, l’unico acquisto in 3 sessioni di mercato, 25 milioni buttati nel cesso.
    Non ho più alcuna fiducia e il povero Moreno non c’entra nulla.

  10. Dario e Corti : Dipende da che lato guardi le cose. Il classico bicchiere che oggi sembra molto più che mezzo vuoto. Io vedo qualcosa ancora nel bicchiere, qualcosa che puo ancora dissetare
    Questo qualcosa mi è dato dalla fiducia enrome forse esagerata e dalla stima che ho per Moreno Longo, Antonino Asta e il loro staff, oltre che Moretti con più responsabilità nello spogliatoio
    Sono uomini che possono fare molto per il Toro . Possono davvero fare quadrato con i ragazzi e farli riprendere a correre.
    Inoltre recuperiamo gente fondamentale : Ansaldi il primo. E’ uno dei più dotati che abbiamo in rosa. Poi Baselli volente o nolente il piu tecnico del centrocampo. Zaza, che davanti è l’unico che puo aiutare il Gallo per evitare che cozzi da solo contro le difese.
    Verdi adesso si è influenzato magari parte dalla panca domani, ma ha segnato un bel goal alla samp e prima del calo generale è stato uno dei migliori. Ha cercato di continuo il dialogo e di saltare l’uomo.
    Poi Lyanco che per Longo è titolare del latio sx della difesa.
    Infine i giovani , Millico Edera Adopo Singo e Adopo; giocoforza daranno una mano a far rifiatare i titiolari perchè Longo non avrà paura a rischiarli
    Infine mentre il Cagliari è già calato, prevedo un calo prima o dopo anche di Bologna, Verona , Lecce e Genoa mentre non so cosa aspettarmi da Milan , Napoli , Fiorentina. Tutte squadre che hanno agito sul mercato e hanno approfittato dei nuovi arrivi.
    Noi staimo uscendo spero da un tunnel, altri devono ancora entrarvi …
    Vedremo ragazzi. Domani sera sarpò dirvi se la mia era di nuovo pia illusione o speranza ben riposta

  11. Non gli conviene cederlo in B….Sarebbe masochismo , follia pura . Si deprezzerebbe tutto , sarebbe come ripartire da 15 anni fa , perderebbe tutti i ngiocatori migliori ma non al prezzo di vendita che valevano due mesi fa
    Se vende lo farà prima di fine campionato se saremo in corsa salvezza.
    Se invece andremo bene potrebbe anche decidere di non vendere quest’anno .

  12. Ripeto, secondo me stasera è difficile vedere grandi cambiamenti, la squadra che ha in testa Moreno sarà chiara fra due o tre partite
    ma lui è un grande allenatore, alla lunga il suo lavoro pagherà, non bisogna avere fretta
    poi certo i giocatori sono determinanti e speriamo lo seguano, sennò è tutto inutile, ma, almeno alcuni, vedi i nazionali che vorranno fare l’europeo o l’olimpiade si impegneranno per forza.
    Forza Moreno, siamo tutti con te

  13. -Concordo pienamente sul fatto che questa sera sarà alquanto dura nel pensare di conseguire un risultato positivo.Moreno si è trovato tra le mani una squadra totalmente allo sbando,e ritengo impensabile possa porvi rimedio nel poco tempo avuto a disposizione.Per cui rimarco di ritenere oro colato un eventuale pareggio.
    L’essenziale sarà vedere una squadra con gli attributi , messa meglio in campo,che non molli mai,se sarà possibile,sino alla fine.A mio modesto parere il nostro campionato avrà inizio domenica prossima,nella partita contro il Parma.Da quel momento si saprà se ben sperare per il futuro oppure(toccando ferro o quant’altro) rassegnarci per il peggio.
    FVCG (ora e per sempre).

  14. per scaramanzia la metto così: stasera faremo l’opposto che uscire sconfitti.
    Loro giocano in casa, puntano l’EL ma non sanno che squadra affronteranno perché abbiamo cambiato allenatore, abbiamo perso abbastanza male in casa con la samp quindi dovremo cambiare qualcosa, verdi influenzato non si sa se e per quanto giocherà quindi con che modulo scenderemo in campo non lo sanno.
    Per Pioli le incognite non mancano però dovranno attaccarci anche perché han perso il derby quindi vorranno rifarsi, specialmente a San Siro.
    Per noi tutti vantaggi.

  15. Concordo in tutto con Biziog. Tutto porta a pensare che Longo sia un buon tecnico, dove è andato ha fatto bene e non bisogna essere per forza super navigati o esperti per fare bene. Mazzarri lo era, era uno dei più navigati eppure ha fallito quest’anno . A volte i meccanismi di uno spogliatoio sono delicati, spesso complessi e l’avvento di un duo come Longo e Asta oltra al vice Migliaccio nonchè la promozione di Moretti ripeto non è cosa da poco perchè deve per forza essere di impatto sui giocatori .
    Stiamo parlando di persone amate e rispettate da tutto l’ambiente, dalla Presidenza fino all’ultimo dei tifosi e i giocatori sanno benissimo che Longo e Asta non saranno mai parafulimini nè responsabilizzati di ulteriori prestazioni negative
    Con queste motivazioni di squadra oltre a quelle personali ( Nazionali , conferme, incentivi) sono convinto che dai giocatori uscirà quel qualcosa in più che era mancato fin da Settembre
    E recuperiamo gente importante

  16. Direi che la rosa a disposizione di Inzaghi è un tantinello più affidabile della nostra, soprattutto in tema di qualità a centrocampo. Ricordo poi che nel 2016, dopo essere subentrato a Pioli in Aprile, Inzaghi era stato accantonato (pare in direzione Salerno!!!) per far posto a Marcelo Bielsa, il quale litigò subito ferocemente con Lotito e se ne andò sbattendo la porta prima ancora che iniziasse la stagione. Solo allora Inzaghino fu richiamato. Da allora una coppa italia (2 finali) una supercoppa italiana, due volte quinto e l’attuale 2° posto. Ben altro curriculum, direi.
    Da rilevare, giusto per rimarcare come tutto sia relativo, che parlando coi tifosi laziali, il DS Tare non sia affatto considerato un fenomeno. Gli si rimproverano una serie di acquisti flop che hanno deluso la piazza. Non è da ridere?

  17. Beh per una volta io e DJ siamo d’accordo!!!
    detto questo, Inzaghi fu chiamato come ripiego, ma il curriculum se lo è costruito perché gli è stata data possibilità, considerando anche il fatto che la rosa dei laziali è stata scelta con oculatezza nei ruoli e nelle caratteristiche, ma è di certo inferiore ad altre rose. Milinkovic e Leiva sono sicuramente di livello superiore (e guarda caso a centrocampo, dove noi non abbiamo mai investito con priorità) ma gli altri sono buoni o discreti giocatori. Faccio un esempio: il Gallo secondo me è + forte di Immobile (pure bel giocatore).
    Poi Inzaghi non è subentrato, ha iniziato la stagione, subentrare presenta molti rischi

  18. Sul fatto che Belotti sia più forte di Immobile, te la passo solo per affetto verso il Gallo, perché altrimenti, dati alla mano, come fiuto del gol ci sarebbe assai da discutere.
    Nel centrocampo della Lazio dimentichi il più forte che è Luis Alberto, senza contare Lulic che corre per 4, più gente come Parolo, Cataldi, Jony e altre 2 o 3 riserve. Altra storia.

  19. Dai Corti, sembra che ci siamo invertiti i ruoli 🙂
    Belotti giocasse in questa Lazio segnerebbe come e più di Immobile, ricordo per altro che Ciro ha fallito in Germania e Spagna, e che il Gallo in forma con un modulo che lo supportava ha segnato valanghe di gol…
    Luis Alberto con loro sembra un fenomeno ma mi pare quel classico giocatore che in altro contesto non renderebbe così tanto. Parolo e Cataldi sono onesti lavoratori del centrocampo, certo non fuoriclasse…
    E dietro il solo Acerbi è secondo me di un livello superiore, gli altri sono buoni, come ce ne sono tanti…

  20. Djordi che pensa all’europa, biziog che si paragona alla Lazio, mio dio ma vi siete gia’ dimenticati in che stato fisico e mentale siamo??? a me spaventa la doppia vittoria del Genoa e il Lecce in piena euforia , spaventa De Silvestri e Aina….ho paura di un’altra imbarcata, quelli pressano a tutto campo e poi avranno come la viola la ricompensa arbitrale, lo fanno sempre dopo che le merde rubano, tanto per dire i torti si compensano….si quelli degli altri

  21. Ce l’avessimo noi Luis Alberto saremmo tutti in brodo di giuggiole, te lo dico io.
    Parolo e Cataldi poi sono riserve.
    Il loro centrocampo a 5 prevede Milinkovic, Luis Alberto, Lucas Leiva, con Lulic e Lazzari esterni.
    Ma poi, se mi dici che Inzaghino ha per le mani una squadra sui generis, cazzo, è un fenomeno! Hai visto dove si trova in classifica? E Longo hai voglia a gavetta prima di potercisi accostare!
    E per cortesia non mi parlare anche tu di quello laziale come un ambiente dove si può lavorare serenamente. Ora che tutto fila liscio, forse. A Roma sei in una polveriera in entrambe le sponde, sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui