Il Toro è un cadavere, serve tanto troppo di più. Longo è l’uomo giusto?

1
588
Moreno Longo, allenamento al Filadelfia
Moreno Longo, allenamento al Filadelfia

Sharing is caring!

Il Toro è un cadavere, serve tanto troppo di più. Longo è l’uomo giusto?

E mi spiace ma l’unico che non ha colpe, Moreno Longo, ora rischia il posto. Avvertimento ai naviganti, vedi giocatori: se a Longo verrà concessa ancora l’Udinese, atteggiamenti chiaramente ostili in campo, potrebbero portare a smobilitazioni popolari, virus o non virus. Perché ora basta. Se qualcuno dei calciatori è convinto che per salvarci fosse meglio il vecchio timoniere, vedi Mazzarri, nonostante la rescissione, prenda il cellulare e chiami Cairo. A Longo non si possono dare colpe, ma la svolta non c’è stata. L’ultima partita giocata dal Toro, almeno combattuta diciamo, è stata quella della Coppa a Milano. Poi niente a Napoli e nel secondo tempo con la Samp, ancora più niente del solito. Ma attenzione, perché d’altra parte Longo ha dovuto riprendere la preparazione fisica e mentale, recuperare gli acciaccati, oggi in campo degli inguardabili fisicamente, vedi Ansaldi e Baselli, ma del resto se non giocano quando si rimettono in forma? Zaza ha fatto poco e male, Belotti non ne ha presa una. Non parla Belotti, parla col fisico, ciondola in campo, non corre più. Gallo vai da Urbano e parlagli chiaro, rivuoi Mazzarri? Perché che fossero contro Mazzarri era una gran cazzata, lo sapevano tutti. Anzi erano quasi tutti pro Mazzarri, in una stagione sfortunata, minata da infortuni, Europa League, incomprensioni con la società, N’Koulou che andava cacciato, poi si è infilata l’umiliazione con l’Atalanta, che è stata come una bomba che ha spazzato via tutto. Certo dopo il 7 a 0 bisognava prendere provvedimenti, agire da società. Invece si è tenuto Mazzarri, buttando su di lui tutte le colpe. Una specialità della casa. Mazzarri senza colpe quindi? Assolutamente no, la preparazione estiva, il caso N’Koulou, il creare sempre alibi alla squadra, sono lacune sue. Ripeto però ora bisogna salvare il Toro, Gallo hai una notte per pensarci, poi se devi dire qualcosa domani alle otto chiama Cairo, se no a testa bassa. Se ci dobbiamo lasciare, lasciamoci bene non con una retrocessione. Ripeto Longo non ha colpe, ma stiamo sprofondando e non si fanno prigionieri. Oggi Gattuso ha commentato, “siamo stati un passo, un mese fa, dal fare un disastro”. Dopo i primi risultati negativi della sua gestione, si è rischiato che il Napoli intero naufragasse. Oggi è un’altra storia. E allora forse bisogna avere fiducia in Longo. A patto, lo ripeto, che ce l’abbiano i giocatori. Bava dove sei, muoviti!!! A questo servi, dove va questo gruppo? Della partita non parlo, troppo poco. Solito gol di Manolas troppo facile da prendere, solo gente che cammina, un’azione simil decente Verdi e Belotti e gol di Edera. Salvo Sirigu, che inizia però a dare segnali di scazzo, e come non capirlo. Non capisco perché Bremer in campo, nervosissimo Rincon, inutile Izzo.

1 commento

  1. L’unico uomo giusto al posto giusto sarebbe chiunque al posto di Cairo.
    Ieri e a Milano si poteva perdere,non così però.
    Preoccupante la pochezza generale della squadra più del risultato.
    Preoccupante l’aspetto mentale xke’ sia a Milano che a Napoli si poteva giocare più rilassati che nessuno avrebbe preteso punti.
    Ma se mentalmente i baldi giovani stanno così mal messi,nelle partite che contano scenderanno in campo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui