Cagliari-Torino: 4-2

23
742
Urbano Cairo
Urbano Cairo Presidente del Torino Fc

Sharing is caring!

Reti: pt 12′ Nandez, pt 17′ Simeone, st 1′ Nainggolan, st 15′ Bremer, st 20′ Belotti, st 24′ Joao Pedro (Rig.)

Ammoniti: pt 32′ Mattiello, st 31′ Cigarini, st 35′ Carboni

Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Ceppitelli, Carboni (st 42′ Cacciatore); Mattiello (st 14′ Ionita), Nandez, Nainggolan (st 14′ Cigarini), Rog, Lykogiannis (st 21′ Pellegrini); Joao Pedro (st 42′ Ragatzu); Simeone. A disposizione: Rafael, Olsen, Paloschi, Boccia, Lombardi, Ladinetti, Gagliano. Allenatore: Zenga

Torino (4-4-2): Sirigu; De Silvestri (st 14′ Ansaldi), Izzo, Nkoulou, Bremer; Edera (st 14′ Verdi), Meite, Rincon (st 29′ Lukic), Aina (st 29′ Singo); Berenguer (st 36′ Millico), Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Lyanco, Greco, Ghazoini, Djidji, Adopo. Allenatore: Longo

23 Commenti

  1. Oggi mi aspettavo la sconfitta, ma dentro di me speravo in un pari, magari regalato. Dopo la partita con l´Udinese mi sono reso conto della pochezza della squadra. Un pareggio sarebbe stato stretto ai friulani, ma tutti a dire che il vento era cambiato. Longo gioca con un 4-4-2 che si trasforma in 5 -3-2 in fase difensiva. Oggi a Cagliari non ne abbiamo presa una. Squadra svagata e senza mordente. Sembrava giocassimo un amichevole. Longo in 4 mesi e´riuscito in tutto questo. I due gol fatti pure abbastanza casuali nel contesto della gara. infine il fallo ingenuo di Nkoulou. E calo´la notte. Aina da mandare in miniera, Edera farebbe fatica in B, Rincon e Berenguer non pervenuti. Siamo tenuti a galla dal solo Belotti. Longo doveva lavorare nella testa dei giocatori, con evidenti risultati. Ora ci toccano Lazio, gobbi, Brescia e Inter. Per me ci va di lusso se battiamo il Brescia, ma non e´detto. Ci mancano 8-9 punti. Come avevo detto alla ripresa, per me ci salveremo solo per demeriti altrui. Complimenti a Urbanetto Cairo. E´riuscito a sbagliarle tutte quest anno. E a rovinare anni di lavoro. La B e´un rischio vero, ma lui nel caso e´gia´pronto a ripartire. Semplici in caso di B e´pronto. Noi invece ci siamo rotti i maroni in maniera definitiva. FVCG.

  2. Oggi Longo ha dimostrato il perché non potrà essere l’allenatore di un eventuale Toro da rilanciare. Se restasse sarebbe confermare il nulla societario.

  3. -Noi tutti vogliamo bene a Moreno,però questa sera ,secondo me, ha dimostrato chiaramente i suoi limiti.
    Ormai è arcinota la ragione per cui “Urbano 1°” lo ha messo alla guida di una squadra ampiamente disastrata,
    scelta più che altro concepita nel tentativo di calmare una piazza fortemente in subbuglio.
    Sinceramente io ero uno dei suoi sostenitori all’inizio,più che altro per i suoi trascorsi in granata.
    Ma,con il trascorrere delle giornate,gradualmente ho iniziato a ricredermi,convincendomi che forse non fosse la persona più indicata per tirarci fuori dalla melma.
    Da come è stato giustamente evidenziato da un confratello su un altro post, sono emerse delle lacune in merito alla formazione iniziale, come la tardiva sostituzione di alcuni giocatori chiaramente inguardabili,in aggiunta al perdurare del non gioco.
    Ora ci attende una triade di partite tremende,dopo le quali ci troveremo facilmente con l’attuale punteggio.
    L’unico nostro appiglio sarà dato dalla speranza di non essere raggiunti dalle inseguitrici.
    “Mala tempora currunt”-SPERUMA BIN…

  4. Il nulla societario c’e da 15 anni e ci sara’ anche per i prossimi, se questo non sparisce per sempre dalla ns. squadra.
    Longo o Longo, Vagnati o non Vagnati, la pochezza tecnica, tattica e caratteriale di tutti i componenti la prima squadra e’ sotto gli occhi di tutti.
    Solo il corvo appollaiato in tribuna non ci e’ ancora arrivato, volutamente, perche’ e’ una perfetta miscela di avidita’, spilorceria e incompetenza calcistica!

    • Ciao Pietro,
      Probabilmente hai ragione, ma io continuo a sperare che, per qualsiasi motivo, si renda conto che ha fallito e che e’ finito.
      Oltretutto, con una eventuale retrocessione, che sia chiaro io non mi auguro, dici davvero che avrebbe ancora il suo faccione compiaciuto per presentarsi all’opinione pubblica a sparare ancora le sue inutili cazzate???

    • Dario
      Io realisticamente penso questo.
      1) non ragiona piu’ con logica. Il comportamento tenuto quest’anno è dissennato. Mai ha amato la creatura lo sappiamo, ma arrivare alla sua quasi distruzione può essere frutto solo di delirio.
      2) se va in B subisce una danno d”immagine e un danno economico, tuttavia la rosa seppur svenduta, gli consentirà di pagare i debiti e di ricostruire una squadra da B; magari cederà la presidenza ma non la proprietà.
      3) solo una offerta relativamente ricca, unitamente ad uno stato di bisogno magari innescato dalla vicenda BX potrebbe smuoverlo, sempe con il bene placido degli ovini, questo si intende.

  5. Mah una reazione c’è stata ma questa squadra ha troppi limiti per essere lucida. Ansaldi e Verdi in panchina probabilmente per non rischiare altri traumi muscolari o ricadute simili e poi non averli nelle prossime partite. Comunque la corsa e’ ancora lunga e la rosa in mezzo è cortissima

  6. Ieri abbiamo perso perché il centrocampo del Cagliari era in vantaggio numerico 3vs2 e qualitativamente 3 spanne sopra, aggiungiamoci pure il dinamismo di meite, la tecnica cristallina di Lollo e la voglia di giocare di aina (che è quella che ho quando mi alzo il lunedì mattina). Frittata fatta…
    Salvo la reazione, purtroppo non di squadra ma casuale e figlia di giocate dei singoli (ma se non altro c’è amor propio…iniziavo a dubitarne), Ansaldi deve giocare anche con una gamba rotta, sennò è la fine…l’argentino è l’unico capace di fare qualcosa di imprevedibile che non sia il semplice cross sul fondo, e se propio deve farlo almeno ansaldi quando crossa lo fa bene.
    9 punti 15 partite…Si può fare.

  7. Non concordo minimamanete con le critiche a Longo e nemmeno a Aina
    E spiego il motivo
    1- Longo sta facendo fuoco con la poca legna rimasta. Si è beccato il fardello di una rosa ridotta all’osso, soprattutto a centrocampo specie dopo le famose cessioni di Gennaio, e dopo gli infortuni a Baselli e Ansaldi oggi rientrato, con un Lukic ancora fuori condizione dopo alcuni acciacchi .
    2- Ha rimotivato una squadra allo sbando , ripeto HA RIMOTIVATO UNA SQUADRA ALLO SBANDO , e farsi ingannare dai soli risultati è per chi non vuol vedere. Con il Parma una bella partita contro una signora squadra , con l’Udinese una partita in sofferenza ma di squasdra compatta, con il Cagliari una reazione da squadra dopo uno 0-3 che a fine Gennaio sarebbe diventato uno 0-6 o peggio.
    3- Aina : per chi non lo sapesse o fingesse di nnon saperlo Aina è esterno dx. Sta giocando a sx per mancanza di uomini dopo i gradni colpi di gennaio e Laxalt rispedito al Milan. Grazie Cairo . A destra gioca meglio, si sente più sicuro e lo ha dimostrato anche ieri. Piantiamola di prendere sempre di mira qualcuno a turno…se non è Zaza è Baselli, se non è Baselli è Meitè, se non è Meitè è Bremer, se non è Bremer è Aina.
    Aina non può da solo cambiare una squadra specie se fuori posizione.
    Dato che però non è perfetto neanche Moreno ammetto che poteva far entrare prima sia Ansaldi che Verdi o Millico, ma evidentemente non hanno ancora abbastanza minuti nessuno dei tre

  8. E aggiungo Meitè e Rincon cosi come Nkoulou e Izzo dovranno rifiatare ….ma con alternative ridotte al lumiccino è dura, a meno di non rischiare qualche giovane prima del tempo

  9. Ah beh, davanti a Cigarini alzo le mani.
    ieri in panchina c’erano Ansaldi, Verdi, Millico, Lyanco, Lukic, Singo, Adopo.
    Se si degna di farli giocare si è visto che qualcosina in più si riesce a fare, o no?
    Aggiungo: In campo dal primo minuto Zenga ha schierato Carboni (classe 2001) e Walukiewitz (2000).
    E Longo? Non era lui quello che privilegiava i giovani?
    ma poi…rimotivato de che? L’unica partita (su 6) in cui si è provato a giocare a pallone è stata quella col Parma e un quarto d’ora della partita di ieri quando si è finalmente deciso a sostituire qualche cadavere.
    Per il resto tutti dentro l’area di rigore a sparacchiare il pallone in tribuna. Neanche mezza modifica alla squadra di Mazzarri. Vogliamo parlare della posizione di Belotti? quand’è che gli faranno fare il centravanti?

  10. Longo può anche essere ritenuto un incapace (secondo me a torto)
    Il fatto è che Cairo ha un profilo psicologico definito
    A lui piace rischiare il tutto per tutto.
    Se deve mettere 5 sul piatto per garantirsi maggiore tranquillità
    Lui mette 4
    Sempre.
    Tanto non rischia “il suo”
    Retrocede
    Vende tutto il vendibile
    Incassa il paracadute
    E con 5/6 milioni che gli fuoriescono dalla patta dei pantaloni allestisce una squadra da metà classifica di serie b
    Nessuno vuole venire al Toro di Cairo.
    Se non chi voglia prendersi un anno sabbatico pagato.
    Non esistono progetti
    Non esiste nulla al di fuori di un investimento che 15 anni dopo deve fruttare.
    E frutterà
    Alla strafacciaccia di chi ama il Toro
    Ha vinto lui
    Su tutta la linea

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui