Inter-Torino: 3-1

21
381
Belotti
Il gol del momentaneo vantaggio granata a San Siro

Sharing is caring!

RETI: 17′ Belotti 47′ Ashley Young, 52′ Godin, 61′ Lautaro Martinez

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Godin (76′ Skriniar), De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio (71′ Candreva), Brozovic, Gagliardini, Young (71′ Biraghi); Borja Valero; Sanchez, Lautaro (84′ Eriksen). A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Asamoah, Esposito, Pirola, Agoumé. Allenatore: Antonio Conte.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri (63′ Singo), Meité (63′ Lukic), Rincon, Ansaldi (63′ Berenguer), Aina; Verdi (76′ Millico), Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Lyanco, Greco, Edera, Berenguer, Ghazoini, Djidji, Adopo. Allenatore: Moreno Longo.

ARBITRO: Massa

AMMONITI: Godin, Ola Aina, Meite, De Silvestri, Brozovic, Sanchez, D’Ambrosio

21 Commenti

  1. Uno cosi scarso non l’ho mai visto.
    Rossettini a confronto suo un top player
    I Genoani ci fanno un culo a cappello di prete.
    E Cairo è meglio che sparisce

  2. Cioè, facciamo un catenaccio assurdo, troviamo un gol per una papera colossale di Handanovic, sprechiamo una ripartenza con Ansaldi che non passa al Gallo, poi? Rientriamo in campo solo con lil fisico mentre la testa rinane negli spogliatoi, prendiamo l’ennesimo gol con palla data dietro e giocatore libero di tirare, poi secondo gol incommentabile ed infine solito autogol di Bremer. Scarsi come pochi e Longo che è responsabile sia per come la squadra è rientrata in campo, sia per le sostituzioni fatte a buoi scappati ( come sempre). Ridicoli

  3. Non è certo da questa partita che mi aspettavo i punti.
    Solito schema: Gol fortunato, poi tutti dietro e spera in Dio. Ha funzionato con l’Udinese ed è andata di lusso. Poi quando si va sotto, ed è inevitabile, si prova a giocare.
    Ma da quello che ti lascia a malapena intravedere in quelle frattaglie di minuti, solo a me pare che Singo e Millico sono molto ma molto meglio di De Silvestri e Zaza?
    Io sono convinto che se mette Ghazoini al posto di Aina ci guadagniamo ulteriormente, ma niente, è innamorato di Aina, guai al mondo rinunciare ad Aina!

  4. Gia’ giochiamo in 9 con Aina e De Silvestri, alle volte anche in 8 quando c’e’ Zaza….se poi Izzo inizia a pensare che e’ meglio che vada tutto a putt…per andarsene…e forse non solo lui….. allora si mette veramente male,,,,

  5. Ma sì
    Ha ragione Corti.
    Ma come si fa a lasciare lasciare la testa negli spogliatoi essendo in vantaggio inaspettato e dovendo conquistare una salvezzamokto difficile.
    Tutti mediocri.
    Col cacchio che facciamo 3 punti giovedì
    Se anche terminassimo il primo tempo in vantaggio di 2 reti co faremmo ribaltare nei primi 5 minuti del secondo.
    E sarà Jago Falque a giustiziarci

    • Ciao Pietro,
      Meno male, l’unica vera speranza e’ che questo campionato infame, da tutti i punti di vista, finira’ presto.
      Il problema a monte, come sostenevi giustamente anche tu, e’ la presenza costante della causa di tutto questo schifo.
      Chi ce lo togliera’ mai dalle palle, l’innominato??

      • Ciao Dario.
        Il Toro è sdraiato su un lettino, in una sorta di coma indotto.
        I danni sono profondi, ma solo dopo la dipartita del fenomeno ne capiremo la reale entità.
        Egli non intende mollare l’osso fin che ci sarà un po” di carne da rosicchiare. A o B significa solo più o meno ciccia, ma alcuni valori (gli ultimi cartellini), se lì vorrà godere ancora lui e ha chiamato Vagnati per questo.

  6. Guarda io poi a De Silvestri lo ammazzerei. Ma come,la frutta sugli nelle campagne si rovina perché non ci sono persone che la raccolgono e noi facciamo giocare a calcio a questo qua? Ma invece di chiamare gli extracomunitari perché non mandiamo lui???

  7. Io credo che se ci salviamo, Vagnati è l’unico che può dare un senso al tutto.
    Se finiamo in B, per me Cairo fa le valige sotto rivolta generale, ed è da vedere se la nuova proprietà conferma Vagnati e il suo staff.

  8. -Riaffiora il triste ricordo di Torino- Genova di alcuni anni fa in cui i Grifoni,giocando alla morte,vincendo ci aprirono le porte della retrocessione…
    Ritengo inutile sottolineare che ,a parità di organico e gioco espresso,ci sarebbe da soffrire similmente anche nella serie inferiore.
    Basta,basta con la Cairese, RIVOGLIAMO IL NOSTRO TORO!!! ( ed anche un presidente).
    FVCG( ora e per sempre).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui