Le formazioni ufficiali di Torino-Genoa

12
500
Lyanco
Lyanco, allenamento al Filadelfia

Sharing is caring!

Ecco le formazioni ufficiali che scenderanno in campo alle ore 19.30 tra Torino e Genoa, 33a giornata del campionato di serie A Tim:

Torino (4-4-2): Sirigu; De Silvestri, Lyanco, Nkoulou, Bremer; Verdi, Meite, Rincon, Ansaldi; Zaza, Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Izzo, Lukic, Singo, Greco, Edera, Berenguer, Millico, Ghazoini, Aina, Adopo. Allenatore: Longo

Genoa (4-4-2): Perin; Biraschi, Goldaniga, Zapata, Masiello; Falque, Behrami, Schone, Barreca; Sanabria; Pinamonti. A disposizione: Ichazo, Marchetti, Criscito, Lerager, Jagiello, Ghiglione, Pandev, Destro, Favilli, Ankersen, Rovella, Soumaro. Allenatore: Nicola

(fonte torinofc.it)

12 Commenti

  1. Io mi chiedo se nella sua carriera di calciatore (si fa per dire…) Zaza ha tenuto una, ma dico UNA palla per più di un centesimo di secondo….

  2. si non c’è nulla per cui esultare, ma Longo le partite che doveva vincere le ha vinte…
    l’unica speranza, l’unico vero regalo è che Cairo venda…

  3. I gol di Lukic e Belotti sono tra le cose più belle viste quest’anno.
    Il Genoa ci ha messo in difficoltà solo i primi 20 minuti, quindi Bravo Longo, anche se vedere Millico tutta la partita in panchina mi fa veramente avvelenare il sangue. Belotti si sbatte più di zaza e al 85° tira fuori un numero da fuoriclasse e poi ritorna a dare appoggio dietro, EROICO! Su zaza non so più cosa dire. Pure quando Perin ha lisciato la palla, lui l’ha presa di stinco. E Millico in panca.
    Comunque bene così, la salvezza è molto, molto più vicina.

  4. C’è solo un modo per definire Belotti: LEGGENDA! Credo che al mondo ci siano pochi giocatori che si sbattono, corrono, difendono quando è necessario e, al 90° segnano un gol stupendo come ha fatto lui, il vero rappresentante vivente di quello spirito che dovrebbe animare tutti i giocatori che indossano questa maglia
    Stasera abbiamo conquistato quasi certamente la salvezza, quindi bravi tutti, dall’allenatore a chi ha segnato due bellissimi gol come Bremer e Lukic, ma Zaza proprio non riesco a elogiarlo, sarà utile come qualcuno dice ma vederlo caracollare per il campo senza azzeccare MAI uno stop, un passaggio, un tiro o qualcosa di decente è veramente una pena….però con lui si vince, misteri del calcio
    E dalla prossima settimana, dopo un probabilissimo pareggio contro la Fiorentina, potremo concentrarci a seguire le vicende societarie, tifando credo stavolta tutti compatti per l’arrivo di un nuovo proprietario

  5. Già l’ho scritto nell’altra pagina, il Gallo è fuori concorso. Se esistesse un Dio del calcio dovrebbe rimanere granata a vita, anche quando finirà di giocare. E’ in ogni punto del campo, prende mille falli e calcioni a partita, e riesce pure a trovare la lucidità per un gol fantastico come quello a fine partita, dopo il lavoro incredibile per la preparazione del 2° gol.
    Detto questo: pure Lukic ha fatto un gran gol, un tocco e tiro sotto al sette, imparabile. E importantissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui