Mihajlovic salva il Toro, ora Dottor Cairo vuole dirci cosa ne sarà del Torino fc??

6
1843
Urbano Cairo
Urbano Cairo

Sharing is caring!

Mihajlovic salva il Toro, ora Dottor Cairo vuole dirci cosa ne sarà del Torino fc??

Perchè nell’era della comunicazione sfrenata, di social padroni, noi abbiamo un modo di comunicare degno dell’Unione Sovietica degli anni 70, quando la morte del segretario generale veniva comunicata anni dopo. E pensare che il nostro Presidente si occupa di comunicazione, passa per essere un ottimo venditore o quanto meno ha imparato nella scuola di uno dei più bravi (Papà Silvio). Invece no, qui parla solo Urbano quando vince, quindi quest’anno pochissimo, e quando parla mena le solite banalità non tanto per un pubblico ammaestrato ma diciamo piuttosto di poveri coglioni. Basta. Ora basta. Ci dica in poche ma precise parole cosa ne sarò del Toro, ci dica se ha intenzione di investire e di cambiare rotta in una sciagurata gestione societaria. Se no ci dica che sta trattando la cessione del Toro, ma ci dica qualcosa. L’ora è giunta. La salvezza è matematica, Mihajlovic nel pomeriggio, col Bologna in dieci, ha steso il Lecce. Da quel momento bastava un pareggio. E la squadra ha preso tutto fin troppo alla lettera. Una pena infinita. Hanno salvato il Toro Sirigu e Belotti, che con le parate e i gol hanno tenuto a galla la barca. Ci ha messo tutto l’impegno del mondo ne sono certo Moreno Longo, impegno e lavoro. Ha avuto solo 20 giorni di allenamenti ordinari, poi covid e ripresa a ritmi pazzeschi. Lui e Antonino Asta hanno capito che la squadra non ne aveva più, e si sono concentrati sulle sfide possibili, portando a casa i punti necessari. Grazie. Ma troppo poco per una riconferma. Si è visto veramente poco. Almeno io la penso così. Una società seria proporrebbe ad Asta di tornare nel settore giovanile. Oggi nel grigiore un lampo, molto bello, di Verdi, giocatore di qualità allenato male, posizionato peggio, e qui le colpe risalgono tanto a Mazzarri. Il pareggio della Spal, incredibile ancora una volta. Squadra sbilanciata anche se in vantaggio, colossale dormita di Meite, D’Alessandro che si beve la difesa con una facilità disarmante. A proposito, io voglio denunciare N’Koulou si può? Ci ha provato pure oggi scivolando come un cretino sui piedi di uno spallino, che sin era già allungato la palla verso il fondo, con un intervento del tutto inutile, che però stava per causare un mezzo rigore. Arbitro stavolta magnanimo. E’ da agosto che prova a danneggiarci, maledetto. Partita finita in sofferenza, incredibile. Ora Roma e Bologna, dentro qualche ragazzo, ma poi chi se ne frega. Da settimane si annunciano compratori, chi ha visto Del Vecchio a Torino, chi ha contatti, chi ha fonti segrete, e intanto hanno visto pure Giampalo in piazza Castello che cercava casa, per essere l’allenatore di Urbano. Io certezze non ne ho. Ripeto aspetto Cairo, e non per tanto. La misura è colma.

6 Commenti

  1. Vediamo, la squadra pensiamo di rinforzarla, serve una nuova ossatura perchè Rincon e Ansaldi hanno dato tutto e possono fare più panchina, poi ci sono alcuni che devono dirci cosa vogliono fare tra cui Belotti.
    Se Andrea vuole andare è giusto fargli provare una dimensione nuova, non terremo più gli scontenti.

  2. Mi pare chiaro che nonostante tutte le nostre speranze Cairo resterà. A questo punto sarebbe lecito sapere cosa vuole realmente fare. Un Torino così insignificante e senza prospettive non credo sia utile neanche ai suoi affari e il prossimo anno il campionato sarà anche più difficile. Dalla scelta dell’allenatore e dalle prime mosse di Vagnati capiremo quello che ci aspetta. Certo mi auguro che i Fares e gli Strefezza siano solo elementi per fare numero nella rosa e non i “colpi” di mercato

  3. La squadra è da rifare completamente. Spero vivamente che Vagnati & c. siano in grado… Ma so già che prima si venderà e poi si comprerà… e che c’è poco tempo. La vedo grigia…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui