Giampaolo: “Contro la Fiorentina riemerse vecchie paure”

28
493
Marco Giampaolo
Marco Giampaolo, tecnico del TorinoFc

Sharing is caring!

 Marco Giampaolo, tecnico del Torino, ha analizzato l’impegno di domani contro l’Atalanta ai microfoni di Torino Channel, partendo dalla tribolata settimana che i suoi hanno passato: Più tamponi che allenamenti? Non vogliamo prenderci alibi, ma abbiamo lavorato seguendo le regole. Abbiamo sostituito qualche esercizio con altro, l’abbiamo preparata al meglio. Siamo pronti ad affrontare una squadra forte: giocano insieme da tanti anni, si sono consolidati ma per noi è stimolante. Andiamo a vedere chi siamo, sono contento di giocare questa partita di un livello così alto”. L’ex tecnico della Sampdoria torna sul ko del debutto: “Con la Fiorentina nel primo tempo abbiamo fatto cose egregie, nella ripresa abbiamo smesso di giocare. Abbiamo perso qualcosa in condizione e poi ci sono degli aspetti psicologici, qualche vecchia paura. Lo abbiamo rianalizzato, abbiamo lavorato sulle cose positive. Nel secondo tempo abbiamo evidenziato ulteriormente le nostre difficoltà, ma i quattro dietro hanno fatto bene”.

“Siamo ancora lontani dalla mia visione di gioco”

“Ripartiamo da quelli che sono gli aspetti positivi o i principi che ci stanno caratterizzando da quando sono arrivato. Dobbiamo moltiplicare le cose fatte bene per cercare di difendere tenendo palla: siamo lontani dalla mia visione, ne sono consapevole, ma sono fiducioso per come i calciatori si allenano e cercano di svolgere le cose con grande attaccamento. Contro i viola è stata la prima vera partita ufficiale, purtroppo non abbiamo storico e parametri di riferimento. Anche nelle analisi video che faccio con i ragazzi ripesco immagini pertinenti alla partita, dobbiamo costruirci uno storico. Dobbiamo crescere nel palleggio, migliorare il possesso palla, l’altezza del recupero palla che è stato troppo basso, alcune linee di passaggio perché alcuni giocatori non devono toccare 40 palloni ma 80. A me non piace la difesa bassa, dobbiamo migliorare nel non possesso nella metà campo degli altri”.

Su Vojvoda“E’ un ragazzo positivo, ha una bella faccia, mi piace. Non dico che Izzo ha fatto male, anzi, però a me piace avere due giocatori competitivi. Hanno caratteristiche diverse, di Vojvoda dico che lavora con entusiasmo: è uno specialista del ruolo, ma per la formazione aspettiamo domani”. Sul ruolo di Simone Verdi“E’ un giocatore da tre davanti, un esterno o un sotto punta. Io lo vedo più come finto attaccante, sulla trequarti. Lo vedo meno nei due ma più nei sotto punta, lavora nello stesso ruolo di Berenguer ma con abilità diverse. Devono tutti essere una risorsa del Toro: chi giocherà di più o di me, tutti dovranno dare il contributo. Poi la qualità individuale deve essere il fiore all’occhiello per fare il salto. Quando giocheremo senza pensare di aver perso in partenza, avremo consapevolezza di potercela giocare”.

“1000 tifosi? Piccolo passo verso tempi migliori”

Domani il Toro debutterà in casa davanti a mille tifosi“Il calcio senza spettatori è triste. Bisogna andare avanti per le tv e per interessi economici, il calcio senza tifosi perde la sua poesia. Spero si possa migliorare questa condizione, anche se siamo di nuovo nei casini con il Covid. E’ difficile fare delle scelte, mi limito a dire che senza pubblico è triste e che mille tifosi ci colorano un po’ il sabato. Per adesso è un piccolo passo verso aspettative migliori”.

(fonte tuttosport.com)

28 Commenti

  1. non sa che pesci pigliare, e comincia subito ad accusare mazzarri e longo.
    Pensavo che l’avrebbe detto dopo 5-6partite, se lo fa oggi significa che è già DISPERATO.
    Dopo che verrà esonerato penso che col 4-4-2 di nicola faremo benino e ci salveremo.
    A lui lo paghiamo fino al 2022, non se lo piglia nessuno.

  2. A me non sembra abbia attaccato Mazzarri o Longo, come invece fece quest’ultimo con Mazzarri se ricordate semplicemente ha detto la verità è quello che pensiamo tutti.
    “Quando scenderemo in campo senza pensare di aver già perso sarà un passo avanti” è grave questa dichiarazione, molto grave un po’ sapevamo già che la squadra tendeva a demoralizzarsi (già con Mazzarri nell’anno dei record si era vista questa tendenza poi esplosa l’anno dopo) ma speravo che quest’anno la testa si potesse rassettare, invece evidentemente no, che i giocatori non fossero un pozzo di personalità (tranne alcune eccezioni) lo sapevamo ma che la situazione fosse così grave cavolo…mi verrebbe quasi da dire che forse più di un nuovo acquisto urge un sostegno psicologico.

  3. Ci teniamo le vecchie paure e la disastrosa tenuta psicologica dell’anno scorso perché, molto semplicemente, la squadra è la stessa… Senza la doverosa epurazione di 3/4 di squadra che avremmo dovuto fare, non vedo come si possa uscire da questa situazione se non comprando giocatori forti e carismatici che però non arriveranno

  4. Non andava cambiato un giocatore, andava rivoluzionata la “squadra” dell’anno scorso, quella che tra Atalanta e Lecce ha incassato 11 goal, ripeto 11 goal, con partite disastrose.
    Solo uno non ha ancora fatto nulla: il peggior presidente di sempre, quello da sette in pagella…ma tanto oggi sara’ sicuramente allo stadio, a godersi lo spettacolo, fregandosene di quelli che da casa si vergognano e non vedono l’ora che se ne vada.

    • siamo una azienda.
      LUI guarda le entrate e le uscite, delle partite gli frega zero, va allo stadio perchè lo inquadrano e dicono ecco cairo il presidente di rcs e cairo comminication. E perchè si rompe a stare con la moglie.
      punto.

  5. Ieri ho visto che quello col cancellino ha ripreso a lavorare.
    Bene direi bene.
    Le dichiarazioni di Giampi rilevano zero. È uno di passaggio che potrebbe costare complessivamente fino a 6 mln di euro. Non male.
    Coraggio . Andrà molto peggio prima di andare meglio.

  6. Alla seconda di campionato, con la preparazione che sappiamo, con una squadra incompleta in attesa di mercato, con zaza come una zecca sulle palle,qui allegramente con sicumera già si insulta e si licenzia Giampaolo. Quei 6 milioni lordi citati da Pietro sono un ottimo motivo per dire che dovrà passare un bel po’ prima che il nano pensi ad un licenziamento.

  7. Queste dichiarazioni di Giampaolo sono volte evidentemente (e secondo me ci sta riuscendo) a distogliere l’attenzione, nessuno può credere seriamente che il problema di questa squadra (alla prima giornata!!!!) sia psicologico, i problemi di questa squadra sono:
    1) rosa non all’altezza con tanti giocatori sopravvalutati
    2) giocatori fuori ruolo
    questi sono i problemi, ma, se li esplicitasse renderebbe palese che servono acquisti di qualità (almeno 4)
    E a coloro che dicono che è la stessa squadra che arrivò settima, rispondo che non è vero perché quella squadra:
    1) aveva Falque titolare invece di Zaza
    2) aveva NK straordinario prima della rottura con la società
    3) aveva Rincon con un anno in meno
    4) aveva ancora Moretti

  8. Fosse solo la paura ma quest è l’armata Brancaleone in società sperano di andare avanti alla belle meglio e portare a casa lo stipendio. Sono tutti delle comparse per prendere il soldo e avere meno problemi possibili. Manca la società siamo nulli

  9. Oggi non abbiamo speranze anche se Giampaolo sta cercando di metterci delle pezze
    Abbiamo slmeno 3 giocatori fuori ruolo in campo e almeno 4 sul piede di partenza
    Se oggi entra Iago e fa doppietts lo cedono lo stesso ?
    Le colpe sono solo di Cairo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui