Giampaolo: “Siamo ancora sotto un treno”

10
1875
Marco Giampaolo
Marco Giampaolo

Sharing is caring!

La reazione c’è. Il Torino guidato da Giampaolo vince il recupero contro il Genoa per 2 a 1 e ottiene i primi tre punti della stagione abbandonando l’ultimo posto in classifica. L’allenatore, intervistato da Sky Sport, ha commentato la prova dei suoi. “Ho la semplicità di dire le cose come stanno ai miei calciatori – ha dichiarato l’allenatore –, non è facile avere un certo tipo di atteggiamento quando nelle ultime tre partite lasci risultati che hai nelle mani. Psicologicamente è un colpo ed è difficile da assorbire e reagire. Questa la definisco una partita giocata con fede. Significa che qualcosa di credibile di serio e di diretto nel nostro rapporto c’è. Altrimenti la squadra ti abbandona“.

Saša Lukić
Saša Lukić

L’allenatore ha continuato esaminando la crescita della squadra. “Le mie sensazioni sono sempre state positive – continua -. I gruppi si costruiscono anche attraverso le difficoltà. Lukic? E’ un gran giocatore, molto forte, può far tutto. E’ straordinario. Siamo ancora sotto un treno però bisogna ricostruire la credibilità uno step alla volta un passo alla volta lavorando da squadra unita. Quando vivi e galleggi nell’incertezza e nelle sconfitte è difficile reagire e venirne fuori se non hai carattere e  fede”.

Invece la squadra ha avuto un atteggiamento positivo. “Ma l’ha avuto anche domenica scorsa. Siamo stati pensalizzati da episodi cruciali della gara. Dopo la Lazio avevo detto parole vere, ma non li ho mai abbandonati. La gestione della squadra ce l’ho io. Potete dirmi tutto tranne che io sia falso con loro. Adotto la strategia di essere diretto e vero”.

(fonte gianlucadimarzio.com)

10 Commenti

  1. Oggi partita discreta. Ritmo molto alto nel primo tempo, squadra cortissima e pressing a tutto campo. Genoa che prova a rispondere ma siamo noi che facciamo la gare e i due gol. Ripresa dove gestiamo la gara con un ritmo piu´basso e alla fine vinciamo. Migliori Lukic e Belotti, bene anche Linetty. Vogliosi Singo e Murru anche se spesso imprecisi. Da rivedere Gojac. Verdi a sprazzi ma ha corso molto nel primo tempo. Giusti i cambi nella ripresa. Per difendere meglio e abbassare il ritmo. Bonazzoli impegno si, ma tanta imprecisione.
    Giampaolo salva la panchina e col Crotone si gioca 3 punti che potrebbero permettergli di lavorare con maggiore tranquillita´nelle 2 settimane di pausa per la nazionale. La vittoria non deve ingannare. La squadra ha lottato e meritato, ma il Genoa tecnicamente e´parso poca cosa. Comunque i primi segnali del gioco di Giampaolo si vedono. Linea difensiva alta e pressing e oggi spinta forte a sinistra dove persino Belotti spesso si e´sovrapposto. Possiamo solo crescere. Spero. Con questo Toro non ci si puo´fidare. Vedremo col Crotone.

  2. Non ho visto la partita, ma seguendo lo streaming live, siamo andati un po’ in palla solo alla fine, per il resto l’abbiamo gestita bene, proponendo anche buon calcio a tratti. Siamo sempre fragilini nella testa. Cambi azzeccati direi, bravo GP questa volta.

  3. Siamo sotto un treno! , ma tutti un po’ felici oggi.
    Ci sono ancora tanti problemi da risolvere ma oggi sono contento perche’ passero’ un pomeriggio caldo ma tranquillo, quindi nessuna critica e nessun commento negativo .
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  4. Due parole su Bonazzoli ed anche su Goyak (che non ho ancora avuto modo di veder giocare) e Segre.
    E’ ovvio che se avessimo acquistato dei campioni affermati era più che lecito attendersi prestazioni subito convincenti, ma in questo caso ci sarebbe da avere un po’ più di pazienza nei loro confronti.
    Non sto qui a ripetere quanto ci ha messo il Gallo al suo primo anno ad inserirsi appieno nella squadra e trovare continuità di prestazioni e rendimento, non è affatto detto che loro alla lunga ne seguiranno le orme, ma non si può pretendere che tutto avvenga con uno schiocco di dita, specie in un contesto difficile come il Toro di oggi.
    Bonazzoli è già stato bollato come bidone secondo me troppo frettolosamente, oggi ci si gode Lukic dopo tre anni fatti di molte ombre, diamo un po’ più di tempo anche ai giovani neo-granata, magari non tre anni, ma qualche mese è lecito.

  5. Si Giampaolo è schietto, qualità rara
    Concordo con lui, solo, pur non essendo credente, lascherei la fede ad altri ambiti…
    Su Bonazzoli: senza bollare nessuno, fino ad ora sembra un giocatore acerbo, ma aspettiamo che giochi in una squadra più convinta, magari anche lui migliorerà, ma ad oggi…
    Gojak ha cercato di fare cose semplici, è giusto, sta ambientandosi, ci sarà tempo per osare
    Invece Lukic a me è sempre piaciuto, sono felice che stia trovando la sua collocazione
    Singo diventerà un fenomeno

  6. Vediamo con il Crotone come andrà’, qui ogni partita diventa una incognita. Il gioco offensivo sta prendendo forma, siamo propositivi in avanti e possiamo mettere in difficoltà molte squadre. Dietro non siamo ancora a posto, in generale siamo fragilini di testa e con limiti di attenzione. Avessimo avuto un regista e seconda punta coi fiocchi ci saremmo anche divertiti. Invece ci sarà da lottare sino alla fine. E sino alla fine, come un mantra: Cairo vattene.

  7. si davanti giochiamo bene, ma anche a centrocampo, considerando pure che abbiamo Rincon adattato, stiamo cominciando a prendere una forma convincente, i problemi rimangono dietro, ma temo rimarranno (cioè dovremo sempre fare un gol in più…) perché:
    1) a destra siamo coperti bene, con Singo che unisce ottime doti difensive a progressioni offensive, Vojvoda che è un buon giocatore e che con Meitè formano una catena fisicamente solida, ma a sinistra no, la coppia Rodriguez/Linetty a difendere pare leggerina, Murru ieri bene, ma da rivedere contro avversari + probanti, ieri Ghiglione ha fatto tanti cross, per fortuna poco pericolosi, ma aveva tanto spazio
    2) e qui l’altro problema, Giampaolo con il suo modulo lascia tantissimi spazi sulle fasce, se gli avversari lo capiscono lì ci faranno sempre male…
    3) Sirigu è un portiere straordinario, è un leader, ma al di là degli ultimi errori, con i piedi è discreto quando servirebbe, con il gioco di GP, un portiere con piedi ottimi, in più tra i pali, normalmente è un fuoriclasse, mentre sui cross ogni tanto sbaglia, e di cross ce ne fanno 30 a partita…
    in definitiva mi sembrano problemi difficili da risolvere
    felice però che finalmente, dopo gli anni di Mazzarri, si tenti sempre di giocare palla a terra

  8. Non è corretta la lettura se posso permettermi. L’uscita in pressing di Bremer tentando il recupero della palla ma senza prenderla ha creato un buco in area di rigore, Rodriguez ha stretto sul secondo uomo, lyanco era sul primo e ovvio che l’esterno resta libero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui