Le pagelle di Torino-Sampdoria

27
1056
Andrea Belotti
Andrea Belotti

Sharing is caring!

Sirigu: due tiri in porta due gol, anche se la dinamica fa si che le colpe maggiori ricadano sulla difesa. Però, già però. Lo scorso anno ci aveva abituati a miracoli vari e grinta che sfociava in solenni strigliate ai compagni. Rimane nella sua porta senza neanche abbozzare un tentativo di uscita sul secondo gol e nel primo la palla gli passa in mezzo alle gambe. In più di un’occasione i compagni sembrano invitarlo a uscire e invece rimane fermo, quasi apatico. L’atteggiamento è quello di uno che non vede l’ora di abbandonare la nave. (5)

Bremer: dopo un primo tempo senza problemi, complice l’approccio alla gara della Samp, nella ripresa va in barca nei quindici minuti che consentono agli ospiti di ribaltare il risultato. (5)

Lyanco: idem con Bremer. Prova nel finale a rendersi pericoloso in attacco e, in una occasione, Audero sbarra la porta al potenziale 3-2. Il problema è che in ogni partita i difensori si rendono colpevoli di qualche distrazione letale. (5)

Rodriguez: schierato come terzo di difesa, ruolo che sta ricoprendo nella sua nazionale, svolge il suo compitino ma naufraga anche lui nel famoso quarto d’ora di amnesia generale. (5)

Singo: nel primo tempo è devastante, discese che gli avversari non riescono a contenere, strapotere fisico accompagnato a discreta tecnica. Suo l’assist del gol di Belotti. Nella ripresa cala vistosamente, anche per le contromisure prese da Ranieri. Resta comunque sempre l’impressione che dai suoi piedi possa nascere qualcosa di interessante. (7)

Meïte: finalmente una buona prestazione arricchita, finalmente, da un gol. Cala nella ripresa e, insieme ai suoi compagni di reparto, non offre più un filtro efficace per la difesa. Solita palla sanguinosa persa per troppa leziosità. (6,5)

Rincon: mi spiace, sembra voglia accanirmi, però non è un regista, rallenta il gioco, non verticalizza mai e anche in fase di interdizione non da più l’impressione di essere il giocatore delle scorse stagioni. Prestazione inutile. (5)

Linetty: il giocatore c’è, lo si percepisce ma, qui al Toro, non lo ha ancora dimostrato completamente; probabilmente il fatto di giocare in un centrocampo poco qualitativo non lo aiuta. Ieri si è inserito in area pericolosamente in un paio di occasioni senza mai tirare pur avendone l’opportunità, sembrava quasi non volesse far male alla sua vecchia squadra. (6)

Ansaldi: è sicuramente uno dei pochi giocatori del Toro di un livello superiore , però gli anni e i molti infortuni iniziano a pesare. Nel primo tempo spinge e tiene in affanno la difesa avversaria, poi, come quasi tutti i suoi compagni, cala vistosamente nella ripresa. (6)

Zaza: dopo le due buone prestazioni contro l’Inter e in Coppa Italia, torna il giocatore indisponente che siamo abituati a vedere con la maglia del Toro. Non fa mai salire la squadra, perde un sacco di palloni e non da mai l’impressione di combattere per la maglia, le solite velleitarie rincorse al portiere che sta per rinviare non stanno a dimostrare nulla, Un solo tiro sul quale Audero si supera, troppo poco. (4,5)

Belotti: cosa possiamo ancora aggiungere su questo meraviglioso ragazzo, segna un gol, un altro gli viene tolto per fuorigioco e si rende costantemente pericoloso, pur rientrando sempre a aiutare i compagni. Super Capitano. Un giocatore che non puo non essere amato dai tifosi, ma che questa società non merita. (8)

Subentrati

25’ Verdi per Rodriguez: questa volta entra subito in partita e sforna il corner dal quale nasce il gol di Meïte, però ha sulla coscienza un gol sbagliato e un contropiede vanificato con un passaggio fuori misura, entrambi imperdonabili per un giocatore con i suoi piedi. (5,5)

26’ Murru per Ansaldi: qualcuno si è accorto del suo ingresso? Io no. Probabilmente altro giocatore simbolo di una campagna acquisti scellerata. (NG)

Allen. Conti/Giampaolo: la squadra ha iniziato a giocare discretamente ma cade sempre nello stesso problema, alcuni minuti di amnesia che consentono agli avversari di segnare. I gol incassati sono già 22 e di questo passo la strada per la retrocessione è, purtroppo, segnata. Non credo che il cambio di allenatore possa portare a qualche risultato, negli ultimi 11 mesi se ne sono succeduti tre senza portare alcun giovamento. Segnale che il problema sta da un’altra parte. Pensare che il mercato di gennaio possa dare una mano è come credere che Babbo Natale esista.(5)

Sandro Mellano

27 Commenti

  1. Il colpevole e’ uno solo, responsabile di questo scempio, indifendibile, in mala fede con le sue dichiarazioni.
    Adesso non si fa vedere e visti i risultati non si fara’ vedere per tanto tempo.
    Dal purgatorio ci ha gettatto all’ inferno, con una rosa imbarazzante, una societa’ inesistenta,strutture in affitto, DG e DS burattini del padrone.
    Non e’ stato neanche in grado di spendere 10.000 euro per personalizzare i seggiolini del Grande Torino, il Robaldo? chissa’!, il Fila fatto piu’ per volonta’dei tifosi che dal nano pagliaccio.
    La B non sarebbe neanche il problema piu’ grande, il problema sara’ ripartire dalla B con lui,e chissa’ per quanto tempo ancora.
    Non ho piu’ parole per esprimere il mio disprezzo per Cairo, in cuor mio spero solo che un giorno possa sparira dalla circolazione.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  2. Rodriguez sul secondo gol non ha nessuna responsabilità, poi non fa sfracelli ma è ordinato
    Zaza invece (nonostante lui e il Gallo non siano adatti a stare insieme) non mi è dispiaciuto affatto, come atteggiamento molto meglio di Verdi che quando perde palla non insegue l’avversario
    Su Sirigu mi sono già espresso, è diventato la bambolina vodoo sulla quale i tifosi possono sfogarsi e intanto si nasconde che i problemi di questa squadra sono ben altri…
    Linetty, infine, tra lui e Meitè (opposto, ma pari ruolo), pur con tutti i limiti del francese, c’è un abisso sia nell’attaccare, sia nel difendere. Non sbaglia, ma fa sempre giocate elementari

    • Eh no biziog, qui non siamo d’accordo: nessuno nasconde i problemi e vuole sfogarsi su Sirigu ma tra i tantissimi problemi di questa squadra quest’anno uno dei primi è il portiere, perchè QUESTO Sirigu ci sta costando diversi punti, ogni partita prende come minimo due gol da chiunque, e non è solo colpa della difesa

      • Marco, Sirigu può avere fatto alcuni errori, ma tanti tifosi mettono in dubbio la onestà, questo lo ritengo, oltre che offensivo e gratuito, anche inverosimile, c’è un europeo e certo il nostro portiere non fa brutte figure apposta…
        consideriamo cmq che ha un anno di +, che questo modulo (gioco con i piedi, molto + chiamato in causa nelle uscite vuoi x i numerosi cross, vuoi perché giochiamo con la difesa alta), ma io, onestamente non credo che il problema principale di questa squadra sia il portiere, e che quindi nn sia giusto farne un facile capro espiatorio
        sappiamo dove sono gli errori

        • No non sono d’accordo: non voglio farne il capro espiatorio e non è l’unico e principale problema di questa squadra, o per meglio dire di questa società, perchè tutti sappiamo chi è il primo responsabile..però se il portiere non para e sembra faccia solo presenza in campo sicuramente il problema c’è ed è anche bello grosso
          Non discuto la sua onestà e non rinnego tutto ciò che ha fatto fino allo scorso anno, mi viene solo qualche dubbio sul suo attuale attaccamento ai nostri colori, perchè obbiettivamente a vederlo in campo oggi come oggi non si nota certo un furore agonistico come quello che ha sempre avuto

  3. Pagelle a mio parere troppo generose.
    Premetto che sino all’inizio del secondo tempo penoso e vergognoso di ieri parecchi tentavo di difenderli, il portiere in primis, ma ora davvero basta.
    Sirigu ormai ha mollato, non gli interessa nemmeno piu prendere goal.
    Da panchina subito e da cedere a gennaio
    I due Bremer e Lyanco ne fanno una molto buona e tre pessime, comunque inaffidabili.
    22 reti prese sono eloquenti.
    I nuovi acquisti, voluti da Giampaolo, sono nulli e non mi riferisco solo a Murru Rodriguez e Bonazzoli (per questi si sapeva), ma anche a Linetty, altra bella statuina in mezzo al campo.
    Quanto alla convivenza tra Belotti e Zazza, l’ha capito il fenomeno di tecnico che il meglio lo danno da soli? Che non possono coesistere? E che il fatto che siano amici fuori dal campo non porta nessun beneficio in campo??
    Quanto agli altri, irritante, ridicolo e dannoso Rincon che, oltre ad aver causato l’inizio di rimonta dell”Inter, ieri sera regala con un suo rimpallo scriteriato la palla a Candreva…
    Discreta la partita di Meite’, ma ora quante
    Ne fara’ cosi???
    Belotti l’unico come sempre da elogiare.
    Per tutto questo e molto altro, un enorme ringraziamento a cairo, e’ il minimo.

  4. Commentare i voti e’ diventato assurdo, abbiamo una media di 0,66 punti a partita per salvarci dovremmo fare 60 partite, e’ assurdo ancora commentare chi gioca bene e chi no.
    A partire dal Povero Giampaolo ,povero si fa per dire, conosciuto come talebano del suo modulo per vedere che adesso siamo tornati al 3 5 2 , sabato saltera’ la panchina e arrivera’ un altro poveraccio che tentera’ di salvare il salvabile. Intanto il Nano maledetto continuera’ a stare dove sta’ e non cambiera’ niente.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  5. ma credi davvero che a gennaio possa davvero cambiare qualcosa?
    Credi che arrivera’ qualcuno forte e che andranno via quelli che non servono?
    Le illusioni sono finite da un bel pezzo, l’unico che se ne deve andare e’ il nano maledetto che ha ucciso la passione, ha diviso la tifoseria, ha raccontato solo menzogne sin dal primo giorno.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  6. Sabato giochiamo contro le merde e’ il derby piu’ scontato d’Europa e forse del mondo, anche per questo ringraziamo il presidente.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  7. Se non vinciamo anche le partite che dominiamo allora c’è un problema.
    Guardiamo i dati e vediamo di ragionare senza difendere a oltranza nessuno o affossare qualcuno per antipatie.
    Possesso 53 a 47 per noi.
    Punizioni 20 a 21 per loro
    Angoli 4a 3 per noi. Fino qui si potrebbe anche dire partita equilibrata, ma andando a guardare i tiri i dati fanno riflettere perché:
    Tiri vinciamo 12 a 9 di questi noi 7 in porta e loro 2. La metà dei loro tiri sono stati fatti in quel famoso quarto d’ora.
    Adesso parliamone una difesa che concede 2 tiri in porta a me sembra tutto fuorché scarsa. Quindi colpa di Sirigu? Sfortuna? poca lucidità la davanti? Un insieme di queste 3 cose?…
    A me sembra che la squadra creda in quello che fa. Sensazione che con l’ultimo mazzarri e Longo non avevo, esonerare Giampaolo ora è follia, anche se dovesse perde il derby (a patto che non lo faccia subendo poker o cappotti vari).
    Sono sincero salvo che le altre ci distacchino troppo andrei avanti con questa guida tecnica almeno fino a Natale, anche solo per cercare di evitare nuovi tracolli di squadra, poi a dicembre vedremo come saremo messi e decideremo il da farsi.
    Stando a quanto dicono i guru dell’alta finanza (scherzo non offendetevi ahaha) a Dicembre potemmo già essere stati venduti o essere diventato americani …no?

  8. -Un fatto mi pare certo: con questo triste andazzo non si puo’ di certo continuare. Quello che sconcerta è leggere certe dichiarazioni da parte dei protagonisti a cui sembra che tutto rientri nella norma, che il gioco c’è ,che basta avere fiducia. Ma ci hanno preso per dei babbei?. Quello che succede in campionato, incontro dopo incontro, è sotto gli occhi di tutti :assistiamo sempre alla stesso spartito, senza intravedere un qualcosa che ci possa indurre ad un po’ di ottimismo. Sinceramente provo invidia verso quei pochi che ancora ce l’hanno.
    Io sono un vecchio cuore granata e sinceramente non ricordo( o il mio attaccamento a questi colori mi induce a non ricordare) d’aver assistito ad uno scempio di questa portata.
    E’ del tutto prevedibile ,nel prossimo incontro, di subire l’ennesima umiliazione a cui da ben 15 anni siamo
    costretti a patire ,senza intravedere possibili miglioramenti a questo impietoso stato di cose.
    Ormai è arcinoto da dove proviene la colpevolezza di questo sfacelo; è triste nel dover sperare unicamente
    ad un cambiamento di vertice, di cui ogni tanto si mormora ,ma a cui sinceramene ripongo sempre minore fiducia.
    Forse che un eventuale arrivo di Nicola potrebbe invertire questa incresciosa tendenza? Mah !.
    Spero che anche questa volta vogliate perdonare lo sfogo di un vecchio tifoso, ma credetemi ,il mio stato d’animo è ora ai minimi storici .Tra l’altro i tifosi dell’altra sponda ormai da tempo non ci sfottono più ;a che punto ci hanno ridotti!
    Ciò nonostante,
    FVCG( ora e per sempre).

    • Excalibur42 sono datato anche io e in tutta sincerita’ non ricordo niente di simile, neanche quando siamo, anzi quando ci hanno fatto fallire.
      Quanto meno avevamo la speranza di risorgere.
      Mi ricordo che anche con i vari Cimminelli, Borsano, Goveani e via dicendo i derby non erano mai scontati, la tifoseria era unita.
      Da dopo la marcia dei 50.000 il giorno dopo la restrocessione sembra sia cambiato tutto, arrivo’ ainoi il nano che ha ucciso la nostra passione.
      F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

      • GRANATA+sez.+CARIBE
        Realmente noi datati tifosi granata stiamo patendo forse più degli altri ,in quanto ne abbiamo viste di cotte e di crude ,ma mai come in questi momenti.
        Fai pure riferimento alla famosa marcia dei 50.000 a cui pure io avevo partecipato, pronto a ripeterla se fosse necessario. Ma concordo con te nell’asserire che da allora tutto è mutato e che la nostra passione è finita sotto le suole; ti confido pure che ero tra quelli che nel piazzale del Municipio aveva osannato per l’insediamento del nanerottolo, allora gongolante dal balcone a fianco di Chiamparino. Mai più mi sarei immaginato una gestione invereconda come la sua.
        Cos’altro possiamo aspettarci e sperare? Dicono che dopo la tempesta ritorna il sereno .Da vecchio piemontese non mi rimane che dire “SPERUMA BIN”.
        Un cordiale saluto da un vecchio cuore granata pari al tuo.
        FVCG( ora e per sempre).

        • +1 datato (ahimé). Condivido e quoto tutto quanto detto e scritto da entrambi. C’è da dire che molti di noi, non “quelli di adesso”, sono lustri che abbiamo capito che il Torino FC non ha nulla a che fare con il Toro, e che Cairo lascerà solo macerie, purtroppo.

  9. Excalibur e Granata allora non vi ricordate le ultimissime partite di Mazzarri e quelle di Longo. Qui almeno giochiamo, tiriamo in porta e segnamo. Quello di adesso è solo un problema psicologico.

    • tutti speriamo in una squadra che giochi bene a calcio e che vinca (come fecero il Toro di Radice, sia anni 70, sia anni 80, il Toro di Mondonico), ma giocare meglio non basta ahimè per restare in serie A, e la media punti di Giampaolo è molto inferiore a quella di Mazzarri (che pure mai ho sopportato) ma anche a quella di Longo (che sarebbe stato da tenere come unica soluzione logica, visto che con lui, si abbiamo giocato male, ma era riuscito a risolvere l’indole psicopatica della squadra dell’ultimo Mazzarri, indole che è riesplosa in tutta la sua forza con Giampaolo. Credo che Longo dall’inizio avrebbe potuto fare molto bene, darci un gioco e soprattutto un’identità. Nelle sue partite urlava ai giocatori dall’inizio alla fine, per 95 minuti. Giampaolo non l’ho mai sentito, e anche Conti ieri non si sentiva, mentre il sostituto di Ranieri urlava eccome…
      Poi non è certo tutta colpa di Giampaolo, ma qualche responsabilità se abbiamo vinto una partita in 9 gare dovrò pur avercela… o no?

    • Sai non si tratta delle partite giocate si tratta di passione , abbiamo avuto squadre anche più scarse tecnicamente ma quando entravano in campo sputavano sangue , l’ambiente era differente i tifosi erano uniti e si remava dalla stessa parte tutti.
      Io sono così avvelenato di Toro che mi è capitato più volte di farmi 10.000 km per venire allo stadio e ripartire il giorno dopo.
      Cairo è stato in grado di uccidere la passione e dividerci.
      F.V.C.G & CAIRO VATTENE

  10. magari si ripete la richiesta dei giocatori per un premio salvezza modello Lecce-Toro di Borsano memoria, i………un altro de ja vu

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui