Comunicato Stampa Taurinorum

28
3767
Enea Benedetto
Enea Benedetto

Sharing is caring!

Comunicato stampa


Si è svolta oggi pomeriggio la Conferenza Stampa organizzata dal Comitato Taurinorum in occasione della formalizzazione della proposta Preliminare di Compravendita del Torino FC S.p.A.
I nostri clienti, un gruppo imprenditoriale e un gruppo finanziario, per ora intendono mantenere il riserbo assoluto sulla loro identità, che sarà rivelata – alla controparte – in seguito alla sottoscrizione di un accordo di non divulgazione reciproco.


“L’offerta è stata fatta sugli elementi attualmente a disposizione – spiega Enea Benedetto – e può essere concretizzata in tempi brevi. Ci riserviamo la facoltà di rimodularla in funzione della Due Diligence e dell’analisi contrattuale”.
Dal nostro punto di vista, come professionisti incaricati, confermiamo la genuinità delle loro intenzioni e l’assoluta capienza economica, adatta a supportare un investimento come quello richiesto da questo progetto.
“Il progetto – continua Enea Benedetto – ha dei contenuti importanti, internazionali ed ha una condivisione con la tifoseria. Le azioni che intraprenderemo – e che stiamo intraprendendo – sono guidate da trasparenza, sincerità concretezza”.


L’ambizione di rilevare una squadra come il Toro non può infatti prescindere dall’aver delineato un piano industriale robusto, che prevede due pilastri principali:
• Coinvolgimento attivo del Popolo Granata
• Innovazione

28 Commenti

  1. Il tuo boss ha sempre detto che se ne sarebbe andato nel momento in cui non fosse più gradito. Beh, mi pare che quel momento sia arrivato, è inviso a tutti.
    Che metta in vendita la società, qualcuno di serio arriverà di sicuro.

  2. 55 milioni? Per me davanti a una simile cifra Cairo non si siede nemmeno a trattare. In più gli viene fornito un assist al bacio per poter ripetere la solita nenia: “visto che non c’è nessuno di serio?” Oppure vendere a chi? “Potreste pentirvene” e altre frasi del solito repertorio. Quindi, credo, per ora, niente di nuovo. Premesso che Cairo non vorrei vederlo più nemmeno in cartolina, a mio modo di vedere non mi sembra l’approccio giusto questo per comprare una società. Cairo sa benissimo, soltanto andando in B che tra paracadute e cessioni può addirittura ricavare il doppio di quanto offerto. Non so perché ma questa cosa non mi è alquanto chiara.

  3. qusti personaggi non mi piacciono neanche un po’ ,chi c’è dietro ? Troppi misteri per non pensare male. Dobbiamo trovare un imprenditore che se e fotta dei padroni, che non dipenda da niente e nessuno.io qui sento puzza di bruciato. Adesso basta !!!!!!!!il toro deve tornare TORO!!!!! Basta farci schiacciare, vogliono farci sparire? Non ci hanno ancora visti veramente incaxxati. Siamo come un vulcano che adesso sta cominciando a risvegliarsi. non sono per la violenza , ma mi piacerebbe un enorme e forte manifestazione ,un grande segnale , un richiamo che possa smuovere qualcuno di altrettanto forte!!! Mi piacerebbe che ritornassimo noi l attuale Atalanta, un calcio sano pulito pieno di buoni esempi e sani principi. Come era il Toro una volta!!!!!!

  4. Bisogna decidersi. Se dopo anni il primo che si è presentato è lui almeno aspettiamo; tanto sappiamo bene che o alza l’offerta o Cairo non vende…tradotto presto vedremo se hanno davvero sti soldi.
    Continuò a credere che una persona sana non voglia sfancularsi in diretta solo per un po’ di pubblicità gratuita (che poi vuoi farti pubblicità col Toro? Ci sono modi migliori al giorno d’oggi) a meno che tu non sia un autolesionista oppure un disperato che deve far parlare di se.
    Poi i metodi sono “particolari” ma se tutto questo teatrino fosse stato fatto per stanare Cairo?

  5. Premetto che anche a me non e’ per nulla piaciuto l’approccio che ha avuto questo personaggio (e tanto meno la pagliacciata di quei tre scappati di casa…), devo pero’ ammettere che qui, guardando la situazione disastrosa in cui siamo precipitati soprattutto grazie al dottor cairo, la cosa ora indispensabile e’ fare in modo che il peggiore venda e se ne vada.
    Che poi, se anche andasse a buon fine con tale Benedetto, non credo proprio riuscirebbe a fare peggio…

  6. Credo che Il Torino sia una calamita per tutti i piu’ ciarlatani di Torino e dintorni,mai uno che arrivi con i soldoni veri per comprare la societa’, solo e sempre pagliacci, buffoni e mendicanti come quello che abbiamo adesso.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  7. Ottima analisi soprattutto l‘ultima parte. Per troppo tempo ci si è immedesimati commercialisti di braccino. A oggi i tristi risultati sportivi sono sotto gli occhi di tutta Italia.
    Il nano vuole solo speculare e infangare il nostro glorioso club.
    Bisogna tifare per il nostro Toro e ricompattarci. Ben venga chi ha nuove idee e possa portare freschezza a qualunque costo!

  8. Secondo me una base di trattativa a 55 mil. è giusta.Ovviamente se ci sarà (auguriamocelo) una trattativa tale cifra potrà anche salire xke’ chi compra il Toro sa che compra qualcosa di più oltre il mero valore del parco giocatori e questa nn è retorica da tifoso ma semplice realismo.
    Certo nn si può pretendere cifre folli come 120/130 mil.
    Come ho già scritto il re è nudo,spetta a noi spogliarlo anche della sua stessa cute

  9. Effettivamente al peggio nn c’è fine,però fare peggio del vate necessita di forte impegno e nn è facile.
    Comunque Enea ha dietro banche estoni e finlandesi.

  10. Purtroppo è quello che ho sempre pensato.Ma perché allora alcuni personaggi(ad oggi spariti)son venuti qui ad innondare di false speranze il cuore di noi tifosi?
    Io verifico sempre il più possibile le notizie che ho prima di postarle

  11. Purtroppo è quello che ho sempre pensato.Ma perché allora alcuni personaggi(ad oggi spariti)son venuti qui ad innondare di false speranze il cuore di noi tifosi?
    Io verifico sempre il più possibile le notizie che ho prima di postarle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui