Un buon Toro, con il solito difetto

0
219
Napoli-Torino
Napoli-Torino

Sharing is caring!

14^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2020/2021

MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE 2020, ORE 20,45

NAPOLI  –  TORINO:  1  –  1

MARCATORI: IZZO (T) all’11°; INSIGNE (N) al 47° s.t.

NAPOLI: (4-2-3-1): MERET; DI LORENZO, MAKSIMOVIC, MANOLAS, HYSAJ (dal 26° s.t. MARIO RUI); DEMME (dal 30° p.t. ELMAS), BAKAYOKO (dal 26° s.t. FABIAN RUIZ); POLITANO (dal 18° s.t. LOZANO), ZIELINSKI, INSIGNE; PETAGNA (dal 26° s.t. LLORENTE).

ALL.: RINO GATTUSO

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: BAKAYOKO, DI LORENZO, ELMAS per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

TORINO (3-5-2): SIRIGU; IZZO, BREMER, BUONGIORNO; SINGO, LUKIC (dal 44° s.t. MEITE’), RINCON, LINETTY (dal 49° s.t. SEGRE), RODRIGUEZ (dal 42° s.t. VOJVODA); VERDI, BELOTTI (dal 44° s.t. ZAZA).

ALL.: MARCO GIAMPAOLO

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: IZZO, LINETTY, BUONGIORNO per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

ARBITRO: VALERI di Roma.

Finalmente, contro il Napoli, si è visto un Toro con carattere e personalità, che però non ha perso il “vizio” che lo sta penalizzando oltremodo da inizio campionato, e cioè il venire quasi regolarmente rimontato, quando la conquista dei tre punti sembra cosa fatta. E’ successo anche nello Stadio “Diego Armando Maradona”, durante i minuti di recupero, mandando in fumo una vittoria che avrebbe inciso significativamente, sia sul morale della squadra, sia sulla classifica attualmente da paura, che vede i granata relegati all’ultimo posto. Il quartultimo posto del ranking è occupato dallo Spezia, sconfitto in casa per 1 – 2 dal Genoa rinato con la cura Ballardini, Spezia che ha tre punti in più del Toro, un distacco certamente non incolmabile, tanto più dopo la prova convincente offerta dai granata a Napoli. E’ piaciuto molto l’abbraccio di Izzo a Giampaolo dopo il gol realizzato dallo stesso Izzo; è evidente che il ragazzo di Scampia è con l’allenatore, ed è significativa la metamorfosi del calciatore, passato da riserva a titolare inamovibile perché Izzo è risultato il migliore dei granata a Napoli, più per la prestazione offerta che per il gol segnato, in ogni caso assai importante. E’ mia opinione che l’Izzo ritrovato è il migliore difensore nella rosa del Toro, e sarebbe un peccato cederlo. Tuttavia, la società terrà conto della volontà del calciatore, e lo stesso discorso varrà per Sirigu, e per chiunque altro chiedesse d’essere ceduto. Per una volta, Belottinon è stato il migliore della squadra, ma è risultato comunque straordinario, come il suo solito: il Gallo è un giocatore che terrei al Toro sino a fine carriera, e cercherei di costruirgli una squadra che lo valorizzi ulteriormente, perché lo meriterebbe. Ha realizzato sinora nove reti, come Immobile, ma quest’ultimo è supportato da calciatori di qualità, di cui, purtroppo, il Toro non dispone, o non dispone in uguale misura. Nell’imminente calciomercato invernale, che inizierà ufficialmente il prossimo 4 gennaio, il Torino dovrà ricomporre la rosa, lasciando partire coloro che vorranno cambiare casacca, ma portando a casa quegli elementi che serviranno a rinforzare la compagine, perché i granata devono assolutamente abbandonare quella critica posizione di classifica, e puntare decisamente ad occupare un posto in graduatoria consono alla gloriosa Storia del Toro. Il campionato riprenderà il 3 gennaio, e i granata dovranno affrontare il Parma in trasferta; gli emiliani hanno quattro punti in più del Toro, una nostra vittoria avrebbe il significato di accorciare sensibilmente il distacco che ci separa dai medesimi.    

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui