L’attendismo o peggio l’improvvisazione non hanno mai pagato, e il contratto di Belotti non è stato ancora prolungato…

15
787
Rubrica Resurrezione Granata
Rubrica Resurrezione Granata - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Il Toro è ancora lì, quart’ultimo nonostante l’evidente scossa data da Nicola, che ha fruttato imprese come quella di Bergamo o di Benevento, dove il Toro ha rimontato cinque goal in due partite. Purtroppo queste imprese sono state annacquate dai due scialbi pareggi contro la Fiorentina in doppia inferiorità e contro il Genoa nostra ex.concorrente. Dico Ex perchè il Genoa non lo considero più in lotta per la salvezza. Il motivo è semplice, la solita cronica mancanza di qualità con un Mandragora appena arrivato e un Baselli da poco guarito. Quindi l’apporto di entrambi può solo crescere ma il tempo scorre e le partite e i punti persi anche…

Infatti il Genoa si è mosso bene sia sul mercato estivo che quello invernale. Czyborra, Strootman e Rovella , niente male. Arrivati nei tempi utili per rendersi utili alla causa genoana, non arrivati di corsa all’ultimo respiro a campionato già iniziato o ripreso e con l’evidente necessità di doversi integrare nell’ambiente e nei meccanisimi di squadra.

Del resto anche lo Spezia quest’inverno si è mosso con tempismo e infatti contro il Milan si è visto l”apporto di Saponara ormai da inizio Gennaio con la squadra.

Un altra squadra che nonostante l’attuale classfica dica il contrario, si è ben mossa sul mercato è il Cagliari che da quest’inverno può contare su Nainggolan, Duncan e Rugani. I primi due inseriti con tempismo, e la squadra vista sia a Roma con la Lazio che in csa con l’Atalanta è parsa assolutamente in grado di riprendersi, le manca solo il risultato…che mi auguro non arrivi proprio con noi, sarebbe drammatico. Per il Toro

Cosa dire delle campagne di mercato estiva e invernale ? Semplice: bocciate entrambe. Non tanto solo per i nomi ma anche per il tempismo o meglio per il solito deleterio attendismo, che nel calcio significa punti persi.

Quest’estate sono arrivati: Rodriguez, Vojvoda, Bonazzoli, Gojak e Murru. Ieri erano inzialmente tutti in panchina e ben quattro di essi non sono nemmeno entrati. L’unico che sta ogni tanto dando qualche frutto è Bonazzoli….ma guarda che caso l’unico non di ns proprietà perchè se non arriverà a dieci goal, non verrà riscattato. E nel caso Cairocosa farà dovesse mai arrivare a nove ? Chiederà a Nicola di non farlo più giocare? Me lo chiedo perchè ieri, visto il livello con il quale il Toro stava giocando, e vista la giornata storta di Zaza, forse era da inserire, non lo so ; Nicola non credo si faccia influenzare. Di sicuro Nicola ha bocciato il mercato estivo.

Al Toro sono arrivati con il solito last-minute Mandragora e Sanabria. Del primo avevamo bisogno come il pane e Davide Nicola lo ha subito messo in campo, ma è chiaro che non poteva avere dopo solo 2 settimane e 1 partita giocata con i compagni , gli automatismi necessari nel ruolo e così anche lui ieri ha avuto difficoltà è ovvio. Nel calcio come nella vita e come nel mercato non si improvvisa.

E Tonny Sanabria? Ma è ovvio, se c’è da avere sfiga la si piglia tutta, ed è risultato positivo al Covid. Ci sta mettendo una vita a guarire come è giusto che sia, non siamo la Lazio, ma anche qui fosse arrivato prima forse era meglio. Adesso dopo 2-3 settimane passate a fare ginnastica in camera, quando sarà pronto per giocare ?

Insomma il risultato di due campagne di mercato è stato finora un Mandragora e un pezzetto di Bonazzoli e Murru ogni tanto in campo, e un Berenguer, un Ola Aina, un Meitè, un Falque, un Bonifazi un Adopo un Edera e un Millico in meno. Ovvero più uscite che entrate e una di queste uscite, Berenguer, oggi mi convince sempre meno, perchè in certe occasioni le sue accelerazioni o i suoi tiri da fuori area facevano comodo.

Così come avebbero fatto comodo le accelerazioni e i cross dal fondo di un genoano tal Zappacosta subito venduto tre anni fa appena se n’è presentata l’occasione, si sa la plusvalenza fa bilancio e il bilancio arriva prima di ogni altra cosa…e adesso sappiamo che a Belotti scadrà il contratto nel 2022. La musica suonata da Cairo e Vagnati suona stonata, perchè perderlo a zero il prox anno sarebbe un suicidio economico per il Toro e cederlo quest’anno sarebbe un suicidio sportivo.

Convincere il Gallo a restare non è impossibile ma è chiaro che le parole e i blablabla non servono a nulla. Gli va riconosciuto un giusto aumento e soprattutto gli va presnetato un programma di crescita…l’ennesimo. Seempre chè il Gallo abbia voglia di crederci dopo due anni consecutivi di lotta salvezza…

Non ci resta che sperare che qualcosa di nuovo succeda.

FVCG

15 Commenti

  1. Djordy, rispondo a Te.
    Belotti e’ un gran bravo ragazzo, ma chi puo’ ancora illudersi che lui.possa credere alle kazzate che gli sparera’ il nano allocco e avido???
    Tutti ormai abbiamo compreso bene che questo personaggio squallido, se non sara’ costretto a vendere, ci portera’ sempre piu’ in basso.
    Ormai e’ venuto fuori in pieno il vero cairo:
    Affarista, speculatore, avido, tirchio, incompetente, narcisista, borioso, accentratore ecc.ecc.
    Gia’ quest’anno sara’ un’altra impresa salvarsi, piu’ ancora di quella compiuta da Longo, e il Gallo seppur affezionato.alla nostra maglia dovrebbe restare qui per lottare nuovamente per non retrocedere o, nella migliore delle ipotesi, per un dodicesimo posto?? Purtroppo, non ci credo neanche un minimo….
    Ripeto, se il nano restera’ ancora due anni, ci ridurra’ molto peggio di quello che siamo ora.
    E’ anche vero che, di fronte a cambi di proprieta’ sempre piu’ frequenti, tipo Lo Spezia che e’ l’ultimo in ordine di tempo, qui da noi piu’ che pagliacci e buffoni non si presenta nesssuno…vedasi i tre disperati scappati di casa seguiti da un altro che vuole pagare con le cripto valute, piuttosto che i vari Mister 100 milioni o quell’altro obeso del Console………
    Sara’ forse che buffone attira buffoni???
    O che davvero prima gli Agnelli e poi gli Elkann non gradiscono??

  2. Ho scordato Linetty non so perchè. Ma intanto anche lui con Nicola la sta vedendo poco, e non sto riconoscendo il giocatore che era alla Samp. Quindi per adesso campagna estiva bocciata. Quella invernale invece per ora tardiva quindi ancora ingiudicabile. E il tempo passa e gli scontri diretti diventano sempre più importanti. Perdere a Cagliari che nel frattempo è tornato a giocare bene e gode già dei suoi rinforzi , sarebbe deleterio per il Toro e per la carica motivazionale che Davide è riuscito a dare ai giocatori.
    Motivo in più per dire che Mandragora e Sanabria andavano presi prima e non last minute come al solito. Io non so se Cairo ci è o ci fa in questi casi, non riesco a credere che ancora non abbia capito che l’inserimento di un giocatore in un meccanismo di squadra non è immediato e non avviene in pochi minuti. Ci va tempo. Specie il regista della squadra che anche se conosce i metodi di Davide Nicola, non necessariamente conosce tutti i movimenti dei suoi compagni. E nel frattempo le partite da vincere come Fiorentina e Genoa sono andate con soli due punti
    E Sanabria tornerà utile dopo avere ormai già affrontato anche Cagliari e forse Sassuolo, poi arrivano Lazio, Inter, Gobbi…..Come al solito si è perso tempo prezioso e vitale per una squadra che deve salvarsi

  3. Dario lo so , il Gallo ha diritto per ciò che da in campo da anni, di pretendere di non lottare solo per salvezze o posizioni di classifica deprimenti, e ha il diritto di giocare in europa con i migliori.
    E’ vero che al Toro stabene, è trattato da Re ma a quaeto punto e questa età potrebbe non bastare più. Passati gli Europei e la Nazionale temo che lo saluteremo e volgio vedere con chi sostituisci uno così.
    Belotti arrivò da noi com un bravo ragazzo e buon attaccante, espose proprio con noi e il Toro gli ha dato tanto ma adesso chiederà garanzie. Di questo presidnete ho imparato pure io, che lo difendevo fino a 2 anni fa, a non fidarmi più. Posso solo sperare che Sanabria si dimostri vista età e qualità come potenziale dopo Belotti in coppia con qualche altro attaccante . Io proverei a far giocare di più Bonazzoli e me ne sbatto le balle se segnando otto gol ( non dieci) poi lo devi riscattare il Toro viene prima del portafgolio di chiunque. Poi è da vedere se saremo in B o in A. Di sicuro io al 98% dei giocatori direi: se il Toro va giù, venite giù anche voi …chissà che non reagiscano in modo più efficace…

  4. Articolo perfetto Dj, come sempre del resto (compresa l’aggiunta qui sopra). Anch’io ho la netta sensazione che Sanabria lo vedremo integrato troppo tardi, e dispiace perché secondo me è stato l’acquisto più azzeccato (ma tra sfiga e incompetenza societaria vedo un’annata molto “segnata”…anche se sarei mooolto felice di sbagliarmi). In ogni caso, Nicola ci crede davvero e questa è l’unica cosa che mi da un briciolo di fiducia per salvare la stagione (è davvero un ottimo motivatore in queste situazioni e sta squadretta di pellegrini ne ha un bisogno assoluto).
    FVCG

    • Grazie Lallero, troppo buono. Guarda il problema non è la qualità dei giocatori presi, entrambi validi , ma la tempistica. Li avessimo presi a inizio mercato invernale o anzi quest’estate, specie Mandragora, a quest’ora parleremmo da una posizione di classifica diversa. Mandragora è in un ruolo delicato che richiede affinità e automatisimi e ci vanno almendo altre sei o sette partite prima che gli ingranaggi si muovano bene. Speriamo di essere ancora in tempo allora.
      Sanabria è un attaccante, ma se il problema era trovare una punta che segnasse oltre a Belotti, anche lui andava preso prima. Adesso tra post covid ambientazione e integrazione il vero Sanabria lo vedremo forse tra due mesi.
      Cairo non vuole imparare, che nel calcio non si improvvisa ma credo nemmeno nelle altre aziende da lui gestite….

  5. Del Gallo dico nulla… come si fa a restare in una società del genere… sembra impossibile sperarlo ovviamente. Ha 27 anni, è un bravo giocatore, un bravo ragazzo (ma non è un tifoso granata) e ha diritto di fare il salto. Punto

  6. -Djordj.
    pienamente condivisibile ,come al solito la tua esamina sulla situazione attuale del nostro povero Toro. Lo chiamo povero in quanto ,vista l’attuale situazione, mi pare il termine più appropriato. Povero di idee, di schemi ,di velocizzazioni in verticale, di fraseggi rapidi e colmo di passaggi errati, anche a volte i più elementari.
    Se non altro l’avvento di Nicola ha portato un certo scossone all’ambiente, cosa di cui se ne sentiva bisogno come l’aria che respiriamo. Certo che si è trovato per le mani una patate più che bollente ,però si intravedono segnali di una lenta ma costante ripresa. Se non altro si intravedono in campo grinta e determinazione ,doti che ci eravamo scordati di possedere .Però ,come giustamente asserisci ,il tempo scorre ed inevitabilmente ci avviciniamo al verdetto finale che si spera fortemente positivo.
    Speriamo solo che l’innesto di Mandragora dia a tempi brevi gli esiti positivi che noi tutti attendiamo da tempo immemore, e che Sanabria possa quanto prima tornare a disposizione e con la forma dovuta, al fine di dare finalmente a Belotti il partner giusto, anche se da questi non è da considerarsi come il salvatore della patria in quanto non è di certo un Maradona.
    Ciau fratellone ,speriamo sempre in positivo ,la sfiga prima o poi dovrà ben cambiar percorso.
    FVCG(ora e per sempre).

  7. Stendendo un pietoso velo sulla “giornata storta” di Zaza????, dico solo che questa stagione, come si è scritto, mi pare ampiamente segnata, e che pensare il Gallo ancora granata il prossimo anno, rinnovo o no, è pura fantascienza.

  8. Zaza è Zaza… a Benevento ha giocato bene… con Mazzarri a Verona nella partita del 3 a 3 da polli spennati aveva fatto un partitone… con Longo si era ripreso… tutto sommato. Però è cosi… se per qualche motivo oscuro imbrocca (raramente) la giornata giusta non è male almeno per il livello Cairo. Troppo spesso però è in disallineamento mentale con se stesso… è troppo condizionato dall’andamento del suo gioco personale e anche da quello della squadra… se inizia la gara con una giocata sbagliata… continua a ripeterle in serie… se la squadra non gira si eclissa e comincia a essere iper falloso…
    Il problema non è lui
    Il problema sono gli altri…
    Linetty che ha avuto uñ’involuzione totale inspiegabile… Verdi che sembra un 50 enne dai piedi discreti… nulla di più… Murru davvero mediocre… Ansaldi l’unico con un po’ di tecnica… ma anche lui un nonnetto… Lukic un oggetto misterioso… dopo una vita non si è ancora capito che tipo di giocatore sia… Gojak… un Ufo.. è di questo pianeta o viene da Plutone? Vojvoda… sparito senza essere mai apparso… Rodriguez… non si capisce per quale minchia di motivo sia stato preso un tipo di giocatore così… Murru un mestierante… e così via.
    In più si è ceduto Meite che era una testa di cazzo ma qualche numero a livello tecnico ce l’ha… Segre… che come mezz’ala sicuramente non sfigura al cospetto di Linetty e Lukic… senza rimpiazzarli… E senza rimpiazzare Berenguer… che almeno dribbling e tecnica di base li ha… Insomma… si è preso solo Mandragora… manco fosse Iniesta… In pratica… si è indebolita una rosa proprio nell’esatto istante in cui si sarebbe dovuto rafforzarla.
    Adesso… pensare che si tratti di una lunga interminabile serie di errori madornali involontari… mi sembra veramente arduo…
    Per questo io penso che a un certo punto si sia deciso non so bene per quale arcano motivo di mandare tutto a vacche

  9. Nicola una cosa l´ha capita. Deve giocare con il 3-5-2 e deve recuperare Nkoulou alla causa. Per il resto bisognera´vedere la forma fisica. Giochiamo piuttosto sotto ritmo e non riusciamo a mettere pressione all´avversario, che alla fine finiamo per subire. Poi non abbiamo un gioco. Soliti cross al centro per Belotti-Zaza e nulla piu´. Molti passaggi indietro e cosi non si va lontano. E´arrivato Mandragora e Baselli e´tornato. Dipendiamo dalla loro crescita. Sanabria e´una prima punta. Lotta e fa salire la squadra. Abbiamo gia´Belotti e Zaza. Ci mancava una terza prima punta. Lo ha voluto Nicola e se ne assume la responsabilita´. Magari fa meglio di Zaza. Anche se ci credo poco. Nicola ha portato 3 pareggi e nessun cambio di marcia. Niente gioco. Speriamo abbia ragione Sirigu che dice che la squadra e´con Nicola. Magari lottano anche per il tecnico. Sono poco ottimista. Se perdiamo a Cagliari abbiamo un piede in B. Dopo Cagliari, abbiamo Sassuolo e Lazio. Per come siamo ridotti e´molto se facciamo 2-3 punti in 3 partite. Sara´una via crucis fino alla fine. Prepariamoci. Su Cairo stendo un velo pietoso. Ancora chi sperava nel mercatino di gennaio?

  10. Excalibur: fratellone concorod in pieno. Nicola ha portato autostima e più coraggio. Con lui non abiamo vinto è vero ma neppure perso.
    Poi se andiamo bene a vedere i risultati , è da metà dicembre che il Toro non perde con la sola esclusione di Milan-Torino 2-0, e perdere a Milano ci può stare.
    Nel frattempo abbiamo incontrato Napoli e atalanta in trasferta impattandole entrmabe e abbiamo pareggiato pure in coppa col Milan perdendo solo ai rigori.
    Il problema sono le sfide interne ma tra queste abbiamo incontrato lo Spezia , il Verona e il Genoa, tutte e tre clienti difficili da quel che dicvono i risultati.
    Credo quindi che il cerchio lo si stia trvoando.
    Ecco perchè mi inkazzo ancora di più del mercato tardivo, perchè con un mercato tempestivo il Toro sarebbe di gran lunga in zone tranquille
    Bisogna essere fiduciosi, credo moltoi in Davide
    FVCG

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui