Le pagelle di Torino-Sassuolo

17
1399
Rolando Mandragora
Rolando Mandragora

Sharing is caring!

Premesso che non ho più l’età per vedere le partite del Toro, questa volta ho atteso un po’ di tempo per scrivere le pagelle per dare il tempo al cuore di calmarsi e alla testa di ragionare nel modo più distaccato possibile.

Sirigu: fino alla parata miracolo sulla botta di Obiang che evita il 2-3 e permette di passare sul 3-2, la sua partita era stata lo specchio dell’annata, due tiri due gol, forse non imparabili e, nel secondo tempo, una uscita su Caputo veramente goffa. Però il miracolo che permette al Toro di restare aggrappato alla serie A vale la sufficienza. (6)

Ansaldi: nel primo tempo fatica molto nella fase difensiva pur mettendo qualche buon cross, nel secondo, spostato di fascia, riesce a incidere molto di più con una spinta costante e con il cross che mette sulla testa di Zaza la palla del 3-2 (6,5)

Izzo: ancora qualche sbavatura difensiva, appoggia costantemente la manovra d’attacco ed è un pericolo sui calci piazzati, però le incertezze difensive sono troppe. (5,5)

Lyanco: anche lui partecipa allo sbandamento difensivo del primo tempo, nel secondo migliora e salva anche un gol sulla linea di porta. (5,5)

Bremer: dopo la splendida partita contro l’Inter paga, forse, i giorni di assenza e i pochi allenamenti e si rende protagonista di una brutta partita. (5)

Murru: dalla sua parte arrivano troppi pericoli, mai preciso in fase di attacco, si mangia anche un gol abbastanza semplice. (5)

Rincon: lento, pasticcione, impreciso, si dimentica Caputo in occasione del primo gol e Berardi nel secondo. Sarà un caso ma la squadra migliora e inizia a giocare a pallone dopo la sua uscita dal campo. Quando la squadra sarà tornata a pieno organico non può essere un titolare. (5)

Mandragora: oggi dimostra il perché Nicola abbia insistito per averlo. Oltre al consueto apporto geometrico, si propone svariate volte in attacco, in due occasioni Consigli gli nega il gol ma, al terzo tentativo, segna il 2-2 (7)

Lukic: non ci siamo ragazzo, prova incolore e senza nerbo. Sostituito ad inizio ripresa. (5)

Sanabria: quando ha il pallone tra i piedi difficilmente lo perde e raramente fa giocate banali, suo l’assist per il primo gol di Zaza che da l’avvio alla remontada. (6,5)

Belotti: solita prova di grande generosità non accompagnata da spunti di rilievo, deve ancora recuperare dall’assenza per Covid (6)

Subentrati:

Verdi per Lukic (1’ s.t.): troppi errori banali commessi per superficialità, però mette in campo un po’ di qualità nell’arrembante finale. (6)

Vojvoda per Murru (1’ s.t.): sostituisce Murru facendo un po’ meglio, non era difficile! Però non ha passo e qualità per poter giocare titolare. (5,5)

Gojak per Bremer: (11’ s.t.): molto utile nel forcing finale avendo piedi abbastanza educati, sanguinoso un errore che favorisce un contropiede del Sassuolo fortunatamente non sfruttato. (6)

Zaza per Rincon (27’ s.t.): entra con lo spirito giusto, lotta, segna due gol e gliene tolgono un terzo per fuorigioco. Una domanda: Simone perché questa incostanza? Oggi salvi il Toro e dimostri le tue qualità, in altre partite verrebbe voglia di malmenarti per la sufficienza con la quale entri in campo. (7,5)

Bonazzoli per Belotti (42’ s.t.): non ha tempo per dare il suo contributo anche se guadagna un ottimo fallo quando la partita sta per finire. (S.V.)

Nicola: sicuramente questa squadra ha ritrovato compattezza e spirito di gruppo, purtroppo ci sono ancora troppi errori banali che rischiano di compromettere tutto. Però dimostra di avere il gruppo in mano e anche la capacità di modificare la squadra a seconda dell’andamento della partita. (7)

Sandro Mellano

17 Commenti

  1. farei notare per l’ennesima volta che il problema di Zaza non è l’incostanza, lui lotta sempre, ma se gli chiedi di fare cose che non sono nelle sue corde allora sembra un brocco, se lo metti al centro dell’attacco di una squadra che gioca nell’area avversaria, allora diventa pericoloso…

  2. VOTO 10 a criscitiello che dice che Nicola non ha portato nulla al Torino rispetto al Maestro.
    Ora magico Criscy azzecca anche con auguri a cairo dopo Bogarelli e Galliani…

  3. Rincon e Lukic io non li farei mai giocare. Son davvero 2 scarsoni senza senso. Ogni volta che sti 2 cessi escon dal campo, noi iniziamo a giocare. Sarà un caso? No. Speriamo che Baselli recuperi x domenica, cosi almeno uno dei 2 ce lo leviamo dalle palle. Murru é il terzo, che con il rientro di Singo, dirotterei in panchina fino a Giugno per poi mandarlo a calci in cul.o a Genova da dove é arrivato.

    • Il problema di Rincon comincia ad essere l’età, lui fonda il suo gioco su corsa e grinta, quando non hai + benzina diventi un giocatore a tratti dannoso, concordo che con Baselli andremmo meglio
      Mentre su Lukic non sono d’accordo, ha avuto qualche partita non buona ma è un giocatore discreto nel difendere e discreto nell’attaccare, corre tanto, è poco visibile ma secondo me molto utile al gioco di Nicola, e dalla sua parte raramente arrivano pericoli. Poi, non dimentichiamo che con Baselli al posto di Rincon le alternative a Lukic sono Linetty (che spero di vedere in campo il meno possibile…) e Gojak che è un giocatore offensivo

      • Lukic quest’anno raramente ha giocato bene, certo che in effetti l’alternativa è Linetty se gioca Baselli al posto di Rincon, quindi non se se sia il caso di fare questo cambio con lui, Gojak invece non mi dispiace affatto, però effettivamente è forse più utile se dobbiamo recuperare e non da inizio partita
        Forse si potrebbe spostare a centrocampo Lyanco, che come diceva già qualcuno forse funzionerebbe meglio lì che da difensore puro..
        In ogni caso io mi fido ciecamente di Nicola: ieri merito di Zaza sicuramente ma anche tanto, tantissimo merito suo

  4. Scusate per la mia assenza ma ho avuto un grave lutto familiare.
    L’altra volta ho criticato palesemente Zaza perché sembrava che non mettesse più nemmeno quella grinta che mi ha portato a stimarlo da quando è arrivato al Toro. Poi quel sorriso a bordo campo dopo una prova assolutamente negativa mi ha fatto girare veramente le scatole.
    Pero ieri ha dimostrato quello che ho sempre detto: se fatto giocare nella sua posizione Zaza è un attaccante molto pericoloso. Sono felicissimo per lui e soprattutto per noi.
    Ragazzi non mollate,la strada è lunga ma possiamo farcela.
    FVCG SEMPRE!

  5. Lukic ha giocato davvero bene solo da trequartista con Gianpaolo. Per il resto è un giocatore normale, nel senso che se la squadra gira risalta sennò è quasi invisibile. Ha solo un discreto inserimento, ma non tira da fuori, non ha fantasia e non è un corridore come Rincon.
    Per me quelli tecnici devono giocare, quindi Fosse per me Gojak le giocherebbe tutte, certo devi metterlo nel suo ruolo, non abbandonarlo davanti da seconda punta coff coff Giampaolo cof cof.
    Lyanco in difesa fa fatica, io continuo a vederlo benissimo come mediano. Magari un centrocampo con lui e madragora a guardia di un Gojak trequartista ci darebbe molta più copertura; però io sono qui e Nicola è lì quindi mi fido di lui.
    Su Zaza si confermano di nuovo le cose se dico da sempre, è un attaccante da 8/10 goal massimo se le gioca tutte. È a 5, se gioca dentro l’area può anche tornare utile, certo a tecnica Sanabria è di un universo. Verdi invece continua ad essere opaco, ormai è perso, speriamo di sbolognarlo senza un bagno di sangue.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui