Tuttosport: piacciono Joao Pedro e Cragno

16
747
Joao Pedro
Joao Pedro, attaccante del Cagliari

Sharing is caring!

Il Torino avrebbe messo gli occhi su Joao Pedro e Cragno del Cagliari

La premessa è d’obbligo: la priorità rimane la salvezza che il Toro vede un po’ più vicina dopo la vittoria di Udine, mentre il Cagliari un po’ più lontana dopo la sconfitta contro l’Inter. Tutti i giocatori sono concentrati per l’obiettivo finale ma si sa che aprile è il mese dove vengono gettate le basi per il mercato estivo ed è quindi inevitabile che in casa granata e rossoblù si stia pensando a cosa succederà nei prossimi mesi.

Alessio Cragno
Alessio Cragno

Un club retrocesso in Serie B fa fatica a tenere in squadra i pezzi migliori e il Cagliari di giocatori di qualità ne ha molti nonostante la zona di classifica occupata. Come riporta Tuttosport, il Toro non ha mai spesso di pensare a Joao Pedro e Cragno. I primi approcci per l’attaccante ci furono l’estate scorsa ma la forbice ampia tra la richiesta del Cagliari e l’offerta di Cairo bloccò sul nascere la trattativa. Discorso simile per il portiere che è stato inserito dal ds granata Vagnati nel novero dei papabili per sostituire Sirigu. Entrambi – quindi – continuano a piacere in orbita granata: Sirigu a fine stagione dovrebbe cambiare aria e l’azzurro medita di chiudere la carriera a Cagliari, nella sua città, ma la possibile retrocessione dei rossoblù complicherebbe non poco il discorso. Il primo nome per raccogliere l’eredità dell’ex portiere del PSG è quello di Alessio Cragno, che però ha estimatori in tutta Italia. (calcionews24.com)

16 Commenti

  1. Cragno può andare ovunque non credo propio venga qui da noi.
    Pedro lo volevate tutti quest’estate, anzi Cairo taccagno doveva andare a Cagliari e offrire 20M per il giocatore che avrebbe cambiato la nostra squadra (coerenza).
    Comuque Joao è un buon giocatore, se lo paghi 5/6M può essere un buon acquisto, vista la duttilità.

  2. Ecco Metet secondo me sarebbe un colpaccio, giovane e con buona esperienza a Napoli ha pagato 2 svarioni e lo hanno crocifisso ma non è scarso.

    • Infatti Junior era notoriamente svedese, Bremer, che si faticherà e tanto (sempre che ce ne sia l’ intenzione) a trattenere, altrettanto.
      Joao Pedro è un profilo di grande affidabilità e non vedo come le sue origini possano centrare visto che sono 7 anni che è al Cagliari.
      Quest’ anno nelle rose delle potenziali retrocesse ci saranno giocatori di notevole interesse, tutto starà a non essere in quel novero.
      Quanti erano anche qui su Cuore Toro che dopo la partita vs Doria ci davano già per retrocessi?
      Adesso invece parliamo già di calciomercato? Io vedo parecchio potenziale inespresso fra le squadre che ci sono dietro e credo che ci sarà ancora da stringere i denti per un pezzo.

    • Uno che si firma Alexandros che disdegna un giocatore brasiliano perché si chiama Joao Pedro è puro Nonsense. Per non parlare della prevenzione verso i calciatori brasiliani in generale, ma che è uno scherzo? A parte quello che dice anche Granata67 (sono 7 anni che gioca in Italia), ma stiamo parlando di calcio o cosa?
      Da quando in qua un calciatore ( un attaccante, poi!) non va bene perché è brasiliano?
      Dai, è da ridere!

  3. Cragno è un profilo troppo alto per il Toro attuale.poi conta sempre la volontà del giocatore. Dipende da tanti fattori.noj abbiamo Sirigu e potrebbe pensare sull’affare .vedremo.ma Cragno sarebbe tanta roba

  4. -Con la probabile partenza di Sirigu vedrei bene l’arrivo di Cragno ,che ritengo portiere di ottimo livello. In una eventuale trattativa non sarebbe da escludere l’ipotesi di uno scambio tra i due portieri, con la possibilità per Sirigu di ultimare la propria carriere nella sua terra di origine.
    Circa Joao Pedro occorrerà vedere quale sarà il futuro del Gallo ed anche quello di Zaza ,fermo restando la pressoché sicura permanenza di Sanabria.
    FVCG (ora e per sempre)).

  5. Per favore, siamo tutt’altro che salvi, quindi niente voli pindarici, e poi siamo ad aprile, mi sembra un po’ prematuro parlare di mercato, soprattutto quando, come in questo caso, sono pure fantasticherie…

  6. Se ci dovessimo riuscire a salvare bisognerà rivoluzionare la rosa…poche conferme e tanti giovani affamati e di talento con cui provare ad incominciare un nuovo ciclo..basta giocatori già affermati che quasi sempre si rivelano delusioni cocenti…e se proprio dobbiamo scegliere i Moretti e non i Zaza

  7. Purtroppo Joao Pedro arriverà solo a fronte della cessione del Gallo che questo m…a di presidente non riesce a trattenere. Tra tante cagate e promesse disattese solo una era riuscito a mantenere. La permanenza del Gallo finora. Dato che a gennaio 2022 lo perderebbe a 0 come fatto con Nkoulou , sto deficiente spero quantomeno gli prolunghi il contratto cosi da venderlo bene e poter usare l’incasso.
    Ma non è Joao Pedro il profilo adatto per sostituire il Gallo avendo 29 anni quasi 30.
    Da quel lato ha più senso Sanabria che ha 25 anni
    Con i soldi del Gallo , se non trovi una punta con margini di miglioramento in stile Gallo ai tempi del Palermo, meglio spendere per il centrocampo o per le fasce dove per limiti di qualità o di età ci sarebbe bisogno
    Quindi sostitiuire il Gallo è un casino e farlo con Joao Pedro è una cazzata vista l’età. Per dire sarebbe meglio uno Scamacca ad esempio come profilo che è bravo e ha grandi margini di crescita.
    Invece Cragno al posto di Sirigu operazione da fare al volo
    Allora in tal caso se serve a oliare il Cagliari , prendo Joao Pedro insieme a Cragno e allora ha un senso. Ma il problema di sostituire il Gallo rimane.

  8. Troppo presto, prima pensiamo a salvarci perché non è ancora finita. Poi vorrei vedere quell’incompetente DS fuori dalle scatole per non dire dell’avido. Ma che quest’ultimo se ne voglia andare così presto… nessuno ci può credere. Sepe o Meret nomi ottimi per la porta, il resto è un grosso punto interrogativo. Ma e’ ancora presto per pensarci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui