Vittoria fondamentale

0
214
Torino-Parma, gol di Vojvoda

Sharing is caring!

34^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2020/2021

LUNEDI’, 03 MAGGIO 2021, H. 20,45

TORINO  –  PARMA:  1  –  0

MARCATORE: VOJVODA (T) al 18° s.t.

TORINO (3-5-2): SIRIGU; IZZO, NKOULOU, BREMER; VOJVODA, RINCON (dal 37° s.t. LINETTY), BASELLI, LUKIC, ANSALDI; SANABRIA, BELOTTI (dal 37° s.t. ZAZA).

ALL.: DAVIDE NICOLA

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: NESSUNO

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

PARMA (4-3-3): SEPE; LAURINI (dal 30° s.t. BUSI), DIERCKX (dal 1° s.t. GAGLIOLO), ALVES, PEZZELLA; GRASSI (dal 30° s.t. BRUNETTA), BRUGMAN (dal 32° p.t.KURTIC), HERNANI (dal 39° s.t. PELLE’); GERVINHO, CORNELIUS, KUCKA.

ALL.: ROBERTO D’AVERSA

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: HERNANI, DIERCKX, KUCKA per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

ARBITRO: AURELIANO di Bologna.

Con la fondamentale vittoria di ieri sera, possiamo degnamente ricordare gli Invincibili nel 72° anniversario della loro scomparsa, ma l’affermazione contro il Parma, è stata molto sofferta. Era una gara molto importante, e la squadra ne ha risentito sin dall’inizio; infatti è parsa contratta, con poche idee, e tante palle perse anche banalmente. Fortunatamente il Parma non si è dimostrato irresistibile, e così non si è verificato il temuto copione delle ultime gare, e cioè il Toro che subisce il gol e deve rimontare. La prima frazione di gioco è terminata sullo zero a zero, e nella ripresa, i granata sono scesi in campo con un altro piglio, certamente catechizzati a dovere da Mister Nicola. Ansaldi, il migliore in campo, ha scheggiato la traversa con un tiro al limite dell’area, Belotti, dopo un’azione di forza, ha colpito il palo esterno, ma ci è voluta un’ottima discesa dello stesso Ansaldi con palla piazzata in mezzo all’area parmense, per consentire allo smarcato Vojvoda di realizzare il suo primo gol in maglia granata e regalare al Toro tre punti fondamentali e importantissimi, sia per la classifica, sia per il morale. Con la vittoria di ieri sera, il Toro ha lasciato il Benevento al terz’ultimo posto in graduatoria, ha superato il Cagliari di un punto e ha raggiunto lo Spezia. La Fiorentina è avanti al Toro di un solo punto. Con la sconfitta contro il Toro, il Parma è sceso in Serie B; se non avesse perso contro i granata avrebbe molto probabilmente solo rimandato la sua condanna nella Serie cadetta. Ansaldi è stato grande, non solo per l’assist vincente, ma per come si è speso durante tutto l’arco della partita; mi chiedo perché non trovasse posto con Giampaolo. Vojvoda, inaspettatamente preferito a Singo, ha realizzato il gol vittoria, e ha sfornato una serie di bei cross, che purtroppo non hanno prodotto nulla; Mister Nicola ha visto bene, del resto l’allenatore deve conoscere al meglio i suoi giocatori. La difesa è stata efficace, mentre Sanabria e Belotti hanno giocato al di sotto delle aspettative. Belotti è stato sostituito da un vivace Zaza; il Gallo ha avuto un gesto di stizza al momento di lasciare il terreno di gioco, motivato, più che altro, dal non aver segnato, perché è da tanto che Belotti non trova il gol. Mancano quattro partite alla fine di questo tribolato campionato; il Toro dovrà disputarne una quinta in casa della Lazio, come recupero della partita a suo tempo non disputata a causa del Covid-19. Il calendario vede il Toro impegnato in casa contro il Milan e il Benevento, all’ultima giornata; domenica prossima i granata faranno visita al tranquillo, ma tosto Hellas Verona, e poi allo Spezia, in lotta per la salvezza, ma con tre incontri da disputare tra le mura amiche e solo una in trasferta contro la Sampdoria. Non è un cammino semplice quello del Toro, ci vorrà tutta la determinazione e un vero spirito combattivo, “da Toro”, per intenderci, per affrontare degnamente le avversarie e conseguire l’agognata salvezza.

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui