Di Marzio: Torino, contatti continui per Vuskovic

67
2663
Mario Vušković
Mario Vušković

Sharing is caring!

Dopo essersi salvato e aver chiuso per l’arrivo di Ivan Juric in panchina, il Torino vuole regalarsi anche il primo acquisto della sessione esitva di calciomercato: Mario Vuskovic.

Il difensore croato classe 2001 piace ai granata, che – come già raccontato nelle scorse settimane – già da tempo avevano imbastito una trattativa con l’Hajduk Spalato, ma la trattativa avrebbe preso il via solamente a salvezza raggiunta. Ora Davide Vagnati ha infittito i contatti per regalare a Juric il primo rinforzo.

La trattativa dovrebbe andare in porto su una cifra tra i 4 e i 5 milioni di euro più bonus. I contatti tra Torino e Hajduk sono continui, Vagnati vuole chiudere.

(fonte gianlucadimarzio.com)

67 Commenti

  1. Non sarebbe, assolutamente, un brutto colpo questo, anzi… Croato come il nuovo Mister andrebbe a sostituire la casella lasciata vuota da Nkoulou.
    Mi auguro di averlo nella rosa derl Torino 2021/22.
    Dai ds Vagnati, chiudi in fretta.

  2. 28 presenze condite da 2 goal e 2 assist. Guicato 28 partite e quasi tutte da 90 minuti. È anche alto (1,90) quindi anch’io credo che in una evantuale difesa a 3 possa fare il centrale.

  3. Vuskovic sarebbe il profilo ideale per fisico età e evidenti capacità. I croati poi non hanno paura di nulla da bravi slavi e hanno doti tecniche in una scuola sempre florida di giocatori dal tasso tecnico elevato
    Essendo connazionale di Juric anche l’ambientamento sarebbe più semplice
    Aggiungo che personalmente io Lyanco non lo cederei, so che ha fallito le ultime prestazioni , ma è e resta un calciatore di buon livello specie per la panca. Chissà se Juric riesce a recuperarlo?
    cederlo vorrebbe dire doverne cercare un altro, e a parte Vuskovic, sarebbe meglio investire sul centrocampo e sull’attacco.
    Ma se resta Cairo ho miliardi di dubbi che si faccia….

      • Va bene allora invece di sparare le tue cazzate di la tua su vuskovic forza, esprimi un opinione una volta tanto esponiti invece di fare battutine che fanno ridere solo qualche povero rincoglionito
        Troppo facile stare li nell’ombra e commentare le opinioni altrui, di la tua di opinione.
        Hai forse la sfera di cristallo o sei uno del mestiere?
        Guarda tidirò che se invece di Vuskovic seguissimo che so De Vriji o Ramos o Manolas o Koulibaly….magari sarei più contento…ma finchè c’è Cairo questo passa il convento

          • Caro Djordi mi sono sempre esposto nei commenti, ricordi quando dicevo che Giampaolo era un mediocre, o che Rodriguez era un bradipo mentre tu ti esaltavi , dico il falso?..ero contento invece x Linetti e Verdi 2 anni fa, dai filmati di You tube pure Aina sembrerebbe un prodigio, anzi quasi quasi ne creo uno per il grande ritorno di Meite’….Barak…Kucka…Cragno ecco ti servo tre nomi accessibili su cui ti dico che sarei contento

  4. Comuque giocando al totomercato servono un esterno mancino relativamente giovane (possibilmente che non superi i 25 anni). Qui non lo so ma si potrebbe anche andare a pescare all’estero, anzi si dovrebbe.
    Un trequartista e un centrocampista duttile e io mi butterei su Roy Lopes del Marsiglia e Krunic del Milan (che quest’anno ha giocato anche a 2) oppure Kucka per risparmiare qualcosa.
    Un centrale per sostituire NK più uno nel caso partisse Lyanco. E poi basta al netto delle partenze illustri.
    Poi se sarà o no cambio di società allora se ne parlerà ad oggi solo voci discordanti

  5. Un mercato credibile con gli esuberi delle retrocesse: Ounas al volo, Simy, Gervinho, ci riprendiamo pure Glik, poi Vuskovic, un paio di centrocampisti dai piedi fatati e l’11° posto non ce lo leva nessuno.

  6. Loro per Gosens ne chiedono 60, quindi 25 per Bremer ci sta, ormai stanno entrando nell’ottica della grande squadra che è obbligata a confermarsi stagione dopo stagione, quindi se vogliono certezze e non scommesse che paghino.
    Piuttosto loro ne hanno due abbordabili che a noi farebbero comodo: Berisha e Reca.
    Io invece su Vuskovic ci andrei cauto: 5 milioni su un 2001 mi sembrano tantini, vero che è un profilo alla Kumbulla che piace tanto a Juric, però per quei soldi è una scommessa rischiosa.
    E torniamo a bomba, il mercato continuiamo a farlo fare a Vagnati?

  7. Se continuano ad andare in Champions anno dopo anno, con la gestione ottima che si ritrovano negli anni prossimi lo scudetto saranno loro e il Milan a contenderlo ai Gobbi.
    Il volo dell’Inter è durato 2 stagioni cui seguiranno tempi grami e di magra.
    Napoli e Lazio e Roma sono Champions dipendenti e senza non vanno da nessuna parte, solo il Milan ce la potrebbe fare ad aprire un ciclo perché ha trovato in Maldini un dirigente coi controcazzi.

  8. Con l’Inda in caduta libera(prevedibile con i cinesi di mezzo),Napoli e Lazio avviluppate su se stesse tra “vorrei ma nn posso”,il Milan che per confermarsi dovrà spendere tanto(solo x finire di pagare i giocatori in rosa come Tonali,Tomori,etc…)può essere l’anno della ATALANTA,a meno che nn torni fra gli zebedei la gobba.Quelli sono come la gramigna

    • Sono sostanzialmente d’accordo con te per l’anno prossimo anche perché a me Pioli non convince proprio per niente mentre al contrario Gasperini è un gran (str) valore aggiunto.
      Ma in seguito con Maldini a dirigere la parte sportiva, il Milan, lo vedo proprio bene.
      Per quanto riguarda la gramigna, da te citata, mi accontenterei che Ceferin facesse quanto promesso: allora sì che anche per loro si aprirebbe un periodo difficile.
      Non mi illudo, cane non mangia cane, così và il mondo: però quanto godrei.

  9. Aggiungo solo una cosa, la storia di questi ultimi 10 anni ci dice che altre squadre oltre alla göba sarebbero state in grado di vincere lo scudetto ma che nessuna aveva la rosa per fare due competizioni in contemporanea.
    Guarda l’Inter quando ha accelerato!

  10. @DALLA : E beh troppo facile giudicare giocatori straconosciuti. Barak Kucka e soprattutto Cragno. Cragno sarebbe un grandissimo innesto per me uno dei più forti portieri in Italia
    Ma più difficile giudicare giocatori sconosciuti credimi, io e penso te possimao basarci solo su video e commenti. Non siamo addetti ai lavori. E Vuskovic, di cui ho visto un filmato e letto commenti mi sembra buono
    Dopodichè non è vero che ero esaltato da Rodriguez. Sapevo che era lento ma vivaddio non cosi tanto. Mi asepttavo moooolto di più da lui come da Linetty.
    E anche da Gojak , lo avevo seguito nel suo campionato, ho visionato alcuni video e davvro mi sembrava tecnicamente valido. E tutt’ora non lo cederi , gli darei una chance ma a quanto pare ….non ce l’avrà.
    Invece al contrario mi aspettavo meno da Mandragora e Sanabria. Specie il secondo mi ha stupito e sono felice e grato a Davide che li ha fatti venire da noi. Della serie : se ascolti il tuo allenatore o chi ne capisce, come avvenne ai tempi di Ventura, qualcosa di buono lo fai.
    Mi pare che finora l’unico tecnico ascoltato e supportato al 100% da Cairo sia stato Ventura. Forse Mazzarri al suo primo anno intero con noi. Risultato? Con Ventura e con Mazzarri siamo arrivati in europa a dimostrazione che se ascolti chi ne capisce….
    Poi con il tempo , Ventura dopo 4 anni e Mazzarri dopo 2 , Cairo non li ha più seguiti e c’è stato il declino in classifica. Vediamo ora se ascolterà Juric ….credo gli convenga farlo.
    Io nel mio piccolo e umile ruolo da tifoso posso sbagliare ma non credo che tu sia infallibile ….

    • parlaci di ayeti,damascan,larrondo, ma cazzarola non sei a “chi vuol esere miliardario”, non è necessario “azzeccarci” per forza, per poi fare gnè gnè gnè….ahah

      • A beh certo che non è necessario azzeccarci per forza , anzi sono più le volte che sbaglio, non sono infallibile e non sono addetto ai lavori, sono un tifoso che vorrebbe poter sognare qualche volta , ma io lo ammetto, invece altri pieni di vanagloria e superiorità autoinfusa….come te no …gnegnegne

  11. Per ora torneranno tutti i nostri prestiti , vedi Aina poi il fenomeno di Meite’, e tutti i grandi campioni come Edera, Millico, e via dicendo.
    Gia’ mi vedo il nano malefico che tessera’ le lodi di tutti questi grandi campioni.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  12. Tranquillo Edera e Millico non sono costati niente quindi non avranno né chissà quali onori né il minutaggio che all’F.C. si riserva tradizionalmente agli acquisti milionari, ancorché incauti, per non minusvalenziarli.
    Poi ci si stupisce del perché Gyasi oggi giochi in Serie A o Aramu sia stato la rivelazione della serie B o di come sia possibile che Lucca sia sotto la lente d’ingrandimento di società di serie A con noi che lo abbiamo praticamente regalato al Palermo.
    Quest’inverno Edera è arrivato in una Reggina in zona playout e l’ha trascinata quasi ai playoff, io l’ho seguito spesso e si vedeva che era di un’ altra categoria.
    Millico invece è un anno e ½ che subisce continui infortuni muscolari (come Falque peraltro che brocco non lo era di certo) e quindi non ha mai avuto la possibilità di entrare in condizione.
    Adesso arriva Juric con un modulo che le ali pure non le prevede proprio, quindi nessuno sa come si metterà per loro.

  13. Se nel caso CEK avesse ragione e succedesse quello che tutti sperano allora giuro mi abbono pur vivendo a 10.000 km di distanza da Torino
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  14. Siamo al Cavaliere che salito sul suo destriero partì contemporaneamente in tutte le direzioni: qui una voce nasce sussurro e muore tuono, c’è poco da commentare; io l’anno scorso per perculare un amico juventino avevo millantato, subito dopo l’esonero di Sarri, di aver saputo da gente informata che il successore sarebbe stato Pirlo, quando, con mia grandissima sorpresa successe veramente iniziai a pregustare, complice l’immeritato credito, una stagione di nuovi ed azzardati perculamenti del mio amico che però purtroppo aveva mangiato la foglia.
    Alle volte mi chiedo se tante voci non nascano così e poi non vengano propalate da persone in assoluta buona fede.

  15. Sognando… mi piacerebbe si tornasse ad acquistare giovani italiani che qualcosina abbiano fatto intravedere (tipo un Cistana) piuttosto che stranieri che pur avendo doti (non è propriamente uno sconosciuto colui che l’articolo tratta) debbano ambientarsi oltre che strutturarsi. Vedremo… se son rose…

  16. https://www.torinogranata.it/mercato/non-solo-iacoponi-il-torino-segue-anche-un-altro-giovane-dell-arezzo-122428
    Chissà a Juric i giovani piacciono: basta che non vengano mandati in Primavera da fuoriquota due che giocavano da titolari in serie C.
    Gente come Karamoko o Adopo (per me interessantissimo) prima di lui devono essere mandati fra i Pro per tempo non prolungargli l’agonia della Under19 solo perché noi non abbiamo ricambi da dietro.
    Anche questo è programmare il futuro.

  17. Comunque i nomi che ho letto oggi sono quelli: Ounas, Simy, inserimento su Di Marco (non impossibile), i ritorni gloriosi di Meitè, Aina e Djidji (acquolina in bocca), Vuskovic…
    Se tutto va bene un tranquillo campionato di metà classifica

  18. Intendiamoci, non è da escludere con Juric qualche scherzetto alle grandi qua e là e pure un po’ di divertimento a vederli correre. Ma onestamente (tranne con una campagna acquisti sontuosa e improbabile) io credo che il centro della classifica sia il massimo delle aspirazioni per il prossimo campionato, praticamente dov’eravamo fino a 2, 3 anni fa.
    però adesso andrebbe di lusso.

  19. Segnalo che continua a rimbalzare questa voce.
    Scadenza metà giugno.
    Cambio dirigenza, acquisto stadio GT e firma del prolungamento x Belotti.
    Mah che dire… Se fosse sarebbe chiaramente un sogno.
    Non mi voglio illudere ma tengo le orecchie dritte. Verificate anche voi, se potete.

  20. Pietro,tu sai cose che noi mortali….
    Per questo sei voce autorevole e assolutamente credibile e,come già scritto,il tuo entusiasmo camuffato da nichilismo diventa contagioso

  21. Non per buttare acqua. Ma sono le stesse cose che girano su altri profili di “tifosi informati”. Tra l’altro dicevano anche che la cosa non doveva uscire sennò saltava la trattativa (ahahahahah).
    Insomma questo per dire che la cosa puzza parecchio di fuoco di paglia.

  22. Juric è stato preso per far crescere i ns giovani e per affabulare temporaneamente la piazza, anche se Nicola piaceva a tutti. Non è uno che ti fa la lista di giocatori ma è uno che ti fa la lista di cosa serve. Di Marco è un eccezione ma è normale che ogni allenatore si porta dietro almeno 2 giocatori che conosce e di cui si fida. Juric tra parentesi ha già lavorato con Rincon e Sanabria e mi pare con Izzo, e con tutti e tre ha avuto un buon rapporto.
    Questi tre sono già ovviamente sicuri di restare. Rincon non so se come titiolare, ma sarà un uomo spogliatoio per Juric e ottima prima alternativa in campo, del resto Thomas Rincon è un combattente che spesso va oltre i suoi limiti tecnici, e sono felice che rimanga. Ma è chiaro che i titolari a centrocampo dovranno essere altri .

  23. Che poi tutto questo sia propedeutico a un cambio di proprietà….ragazzi sono mesi che prego affinchè ciò avvenga. Sepriamo che i vari Pietro e Cek abbiano ragione e se avranno ragione si va a bere una birra e offro io

    • Su quanto dice Pietro, confermo che è una voce che circola (sarà la stessa di Cek? Cek, facci sapere…), ieri ne ha parlato anche Radio Granata, dimostrandosi Ultra scettica perché le trattative non si conducono così. Boh, vedremo…

  24. DJ
    Come sai faccio un’analisi il più possibile coerente alla realtà. Sono qua sopra dall’estate del 2018, quando le cose parevano andare “bene” in superficie , beccandomi addirittura del gobbo solo perché ero sin da allora, ferocemente critico rispetto alla delirante gestione cairota, di li a poco autrice dei ben noti disastri, per certi aspetti neppure immaginabili anche dalla mia visione “nichilista”.
    Detto ciò sia chiaro che allo stato attuale, la mia ipotesi base rimane quella per cui cairetto resiste su tutta la linea, va allo scontro con BX e non vende l’effeci.
    Questo scenario trova conferma nei post del Call center cairota, camuffato sui vari siti sotto molteplici Nick, sempre peraltro facilmente riconoscibili dallo spartito ma non per questo da ignorare, anzi utili per comprendere da quale parte tiri il vento di regime.
    Ricordo quando sostenevano che BX aveva torto marcio, ricordo quando la menavano sul tema della giurisdizione, mentre ora dicono che nessun accantonamento andava appostato a bilancio e che al massimo si procederà all’acquisto dell’immobile per poi operarne una immediata rivendita.
    Vedremo, ma direi che il tiro sia già stato ovviamente rettificato .
    Uno dei principali temi del loro refrain è sempre stato quello della mancanza di potenziali compratori, utile a giustificare in parte l’infimo livello della gestione, viceversa l’unico elemento di certezza e’ sempre stata l’assoluta indisponibilità alla vendita mostrata sin qui dal proprietario. Ritengo quindi utile riportare, sempre con la dovuta prudenza, tutto ciò che possa andar contro la narrativa consolidata de “il Toro non lo vuole nessuno” quando (ad esempio) solo recentemente Roma, Fiorentina, Venezia, Parma e Spezia hanno trovato delle proprietà americane.
    Infine Juric… è uno del mucchio (vale un Maran, un Di Francesco, un Nicola) , la differenza la fa sempre la società. Senza una società capace, tecnico e calciatori tendono prima o poi a perdersi nel nulla, poiché umanamente costa minor fatica dare del proprio peggio rispetto al proprio meglio. Quindi se resta il Re Mida al contrario (e io penso che resterà ancora per un anno almeno), quello che trasforma in menta tutto ciò che tocca, questa volta sarà il turno di Juric e di quelli che lavoreranno con lui, sebbene a fronte di un portafoglio bello pieno.

  25. Allora, il dirigente tifoso del Toro è un gruppo italiano storico ed importante per la storia d’Italia stessa. E’ tifoso del Toro ed è una personalità che, se conoscete bene l’ambiente corporate, potreste azzeccare, Visto che il Doxxing è illegale e che il momento storico è delicato, evitiamo il nome fintanto che una delle parti in causa diretta lo dirà esplicitamente. Questo succederà in una trasmissione nostra non apposita che va in onda il martedì.

    Togliamoci subito il dente: *non vogliono comprare il Toro*. La curiosità era quella della _Partecipazione ed azionariato popolare_. Questa persona ha interesse a partecipare in prima persona a questo meccanismo, cercando di aprirlo a livello molto alto, ovvero ad altri ed alte sfere. E’ una sorta di “Cottarelli”, ovvero una personalità che può portare benefici alle società coinvolte.

    Questo è ciò che sapevo io, anche se qui mi sembra declinato in modo assai confuso.
    Come vi dicevo, la prospettiva non mi fa impazzire… Potete , tra le righe, anche intuire il perché.

  26. Boh, sarà perché manco da un po’ da Torino e dall’Italia, sara’ perché non sono più al Museo da più di 2 anni (li almeno qualche soffiata dalla fondazione arrivava)… ma non ci ho capito molto. Vabbè aspettiamo, si vedrà.

  27. Exigne provo a riassumere:
    C’è una voce che parla di una cordata straniera ( non so se sia la stessa di Cek) e di una trattativa che si dovrebbe chiudere a breve;
    C’è un’altra voce che parla di un interessamento non meglio definito di una cordata guidata da uno sponsor italiano, tifoso del Toro, in passato legato ad un noto gruppo industriale…
    Il tam tam prosegue da settimane… Vedremo.
    Per adesso l’unica certezza è che servono soldi.

  28. Và bene, Pietro, capisco il riserbo anche se nel salto fra ambiente corporate e cantautori mi ci sono proprio perso; almeno puoi precisare in quale trasmissione di martedì ci sarà questa rivelazione?

    • Non so in quale trasmissione. Io ho scherzato con Toro 71 su quanto mi è stato raccontato di recente che evidentemente è giunto anche alle sue orecchie (Non si tratta peraltro di una novità assoluta). Vedremo poi cosa racconteranno quelli di Radio Granata, con cui ad esempio la mia versione non collima in alcuni punti.
      Lo ribadisco, facile che non accada proprio nulla visto che in questi casi servirebbe un venditore.

  29. Al netto di tutte le illazioni/speranze rimane la curiosità di vedere braccino a confronto con uno che non e’ proprio uno yes man(anche se 2 mil/anno possono far cambiare atteggiamento a tanti)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui