Il Toro fuori casa fa poco, le sue riserve anche peggio, ma l’arbitro peggio del peggio.

0
529
Simone Zaza
Simone Zaza

Sharing is caring!

Perché poi ti ritrovi a invidiare uno come Verre, o Gabbiadini, insomma ci prenderemmo pure Cervo. Tutto questo te lo provoca Zaza, io spero davvero all’ultima presenza in granata. Inguardabile, ingestibile, svogliatissimo. Per carità non che Baselli oggi abbia fatto di meglio, Rincon era in una posizione non sua, forse si salva Izzo. Ma davvero io mi auguro che Juric voglia cambiare registro. Basta ex calciatori in panchina e in campo, basta. Meglio giovani speranze, certo magari se Vagnati in giro per il mondo ne trova qualcuno con un po’ più di talento di Warming non sarebbe male. Ma comunque meglio la dinamicità di Warming. Male Brekalo, fumoso e svogliato. Non meglio Pjaca quando è entrato, a squadre stanche, mi aspettavo qualcosa di più dal croato. Non mi sorprende più invece il solito arbitraggio scandaloso, protagonista stavolta il signor Piccinini. Dunque in serie, concesso un rigore alla Samp per fallo di Mandragora su De Paoli, a detta dei moviolisti o opinionisti di Mediaset inventato. Diciamo quanto meno molto incerto nella dinamica. Non concesso il rigore nettissimo su Linetty, con l’arbitro piazzato benissimo che non lo concede, poi richiamato dal Var torna sui suoi passi. Insomma era troppo pure per Mazzoleni. Concesse poi alla Samp perdite di tempo faraoniche, l’ultimo fallo a favore dei blucerchiati tra un po’ vado a batterlo io. Vergognoso. Ma io lo scrivo, in Federazione se ne sbattono, il Presidente dice che vuol fare molto bene. E allora serve davvero a un cazzo che io scriva. Intanto siamo fuori dalla Coppa, come sempre, come in tutta l’era Cairo. Prestazione deludente. Prima però di criticare Juric, o iniziare a criticarlo, alcune considerazioni. Sono tanto diverse le rose di Samp e Toro? Eppure noi stiamo meglio. Abbiamo fuori il nostro bomber, vogliamo valutare la Viola tanto per dire senza Vlahovic? Siamo all’inizio di un percorso. A Juric però un consiglio, non si fidi degli abbracci. Chieda la cacciata di ex calciatori che non possono darci più niente. Inseriamo anche dei giovani, ma basta vedere stì corpi ciondolanti in campo. In trasferta serve più equilibrio, quando gli altri spingono e danno il massimo non bisogna tremare. Oggi tantissime le seconde palle perse, mancava Pobega ma anche la determinazione. Ora tutta la rabbia accumulata col Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui