Granata deludenti

0
305
Sampdoria-Torino
Sampdoria-Torino

Sharing is caring!

SEDICESIMI DI COPPA ITALIA – STAGIONE 2021/2022

GIOVEDI’ 16 DICEMBRE 2021, ORE 21,00

SAMPDORIA  –  TORINO:  2  –  1

MARCATORI: QUAGLIARELLA su rigore (S) al 16° p.t.; MANDRAGORA su rigore (T) al 10°, VERRE (S) al 15° s.t.

SAMPDORIA (4-4-2): FALCONE; DRAGUSIN, FERRARI, CHABOT (dal 25° s.t. COLLEY), MURRU; DE PAOLI, THORSBY (dal 1° s.t. SILVA), ASKILDSEN, CIERVO (dal 25° s.t. CANDREVA); VERRE (dal 36° s.t. GABBIADINI), QUAGLIARELLA (cap. – dal 26° s.t. CAPUTO).

ALL.: D’AVERSA

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: CHABOT, CIERVO, ASKILDSEN, MURRU per gioco scorretto. SILVA per comportamento non regolamentare.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO.

TORINO (3-4-2-1): BERISHA; IZZO, RINCON, BUONGIORNO (dal 26° s.t. RODRIGUEZ); AINA (dal 36° s.t. PRAET), BASELLI, MANDRAGORA (dal 36° s.t. KONE), ANSALDI (cap.); LINETTY (dal 17° s.t. WARMING), BREKALO (dal 26° s.t. PJACA); ZAZA.

ALL.: JURIC

ESPULSI: NESSUNO.

AMMONITI: JURIC  per proteste.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

ARBITRO: PICCININI di Forlì. VAR: MAZZOLENI di Bergamo.

A sentire le parole del Presidente Cairo e di Mister Juric, il Toro ci teneva a proseguire il cammino in Coppa Italia, e le attese dei tifosi erano riposte in un atteggiamento della squadra volto a tal fine, nonostante le importanti assenze, per scelta, di molti titolari, a prescindere dagli infortunati illustri come Belotti. Invece diversi giocatori schierati da Juric non hanno fatto bene, hanno deluso, vanificando la possibilità che il tecnico gli aveva offerto, per riconquistarsi un posto tra i titolari. E’ stata una partita caratterizzata da tante palle alte, che non sono esattamente quelle che qualificano il bel calcio. E’ servita per dare minutaggio a Mandragora e Ansaldi, al rientro dopo una prolungata assenza per infortunio, e probabilmente per verificare lo stato di forma di quei giocatori che ultimamente si erano “accomodati” in panchina. Ancora una volta è mancata la finalizzazione dell’azione, quella di Zaza in posizione molto favorevole, che avrebbe potuto calciare a rete con maggior forza, e tagliare così il traguardo dei cento gol in Serie A. Poi quella di Baselli, sul finire della gara, che non è riuscito a centrare la porta. Evidentemente Juric ha pensato di più al campionato, e al prossimo avversario, quell’Hellas Verona che il tecnico croato ha allenato nelle ultime stagioni con successo.Nell’ultima giornata del girone d’andata il Toro affronterà la capolista Inter al Meazza, altro avversario difficile da sfidare. E poi si tireranno le somme, e la società  e il tecnico decideranno come agire nella sessione invernale del calcio mercato. Certo, il superamento dei sedicesimi di Coppa Italia, avrebbe consentito ai granata di giocarsi i quarti di finale contro la Juventus, e magari tornare alla vittoria in un Derby, che rappresenta sempre un appuntamento affascinante.

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui