Juric: ”Belotti può giocare titolare”

23
1257
Ivan Juric
Ivan Juric

Sharing is caring!

Alla vigilia del derby contro la Juventus, l’allenatore del TorinoIvan Juric, ha così presentato la partita in conferenza stampa: “La squadra si è allenata bene, concentrata, vogliamo fare una grande partita e l’abbiamo impostata così tutta la settimana. I ragazzi sono carichi, consapevoli di cosa significa questa partita”.

Il tecnico ha parlato del momento della squadra: “Prima della sosta c’è stato il momento migliore di questa stagione, le ultime due gare abbiamo fatto due partite da pareggio dove però ci è andata male. Sono state però due partite tatticamente diverse. Contro il Venezia non abbiamo fatto benissimo ma abbiamo fatto la partita giusta ma è andata male”.

Su Belotti: “Belotti ha fatto una buona settimana e c’è la possibilità che domani giochi titolare”.

Juric ha poi parlato della preparazione della partita: “Da un punto di vista tattico cambia un po’ la preparazione della partita. Il nostro modo di essere sarà lo stesso, anche se tatticamente cambierà qualcosa a livello di scalate. La Juventus è una squadra che sta bene”.

L’allenatore è tornato ancora sulle scorse partite: “Ho un grande rammarico per le partite con il Sassuolo, con l’Atalanta, la Lazio e l’Udinese, dove abbiamo preso gol all’ultimo minuto. Può capitare di giocare meno bene e portare il risultato a casa ma noi vogliamo portare a casa il risultato giocando bene. Se non dovesse andare tutto bene dobbiamo avere comunque la testa giusta per portare a casa il risultato”

Sul ruolo di Pobega: “Pobega può giocare trequartista al posto di PraetBrekalo a destra secondo me perde qualcosa, c’è poi anche Seck che sta facendo passi importanti. Può essere una soluzione per il futuro. Le coppie diciamo che sono Pjaca-Brekalo a sinistra, Pobega-Seck a destra. Ma poi posso fare anche diversamente”.

Sui duelli: “Noi marchiamo molto a uomo, andremo avanti così come al solito. Gli scontri Bremer-Vlahovic o chi ci sarà saranno tutti scontri importanti, così come lo sarà quello dall’altra parte tra il nostro attaccante e i loro difensori”.

“Nel calcio è un po’ tutto esagerato ma è bello anche per questo. Le ultime due partite non abbiamo fatto bene, dopo il Sassuolo avevo sensazioni diverse. La squadra ha giocato meno bene e si deve accettare, è comunque un momento in cui dobbiamo dare un segnale chiaro, cercare di vincere non per una questione di entusiasmo, perché quello ce l’abbiamo, ma per noi stessi”.

“La mia sensazione è che ci sono tante anomalie. C’è un grande tifo ma lo stadio è vuoto. La percepisco in città e sulla stampa la grandezza della squadra, della società poi però c’è poca gente che viene a vederci. E’ giusto che ci sia l’ambizione che il Toro possa tornare grande, però ci va tempo. Il mio obiettivo e quello della società è quello di crescere ma non è anche se si sbagliano due partite poi va tutto male. Ho l’impressione che basti pochi per far esplodere l’entusiasmo ma che basti anche poco per far crollare tutto. Ci sono grandi anomalie”.

Infine, Juric ha chiuso la conferenza stampa parlando delle scelte in difesa: “Djidji l’ho visto meglio durante gli allenamenti, l’altro giorno abbiamo anche forzato un po’. Per domani dobbiamo però ancora decidere, abbiamo provato sia Djidji che Zima, decideremo domani”.

(fonte calciomercato.com)

23 Commenti

  1. Juric si è così per dire ” lamentato ” anche di noi non solo della società.lo stadio è vuoto . Aldilà di tutti i discorsi ormai fatti alla nausea ,se vogliamo che la società cresca dobbiamo ricominciare a fare la nostra parte . I ragazzi lo meritano. Si può anche contestare andando allo stadio. Lo trovo autolesionista. Bisogna ritornare ad essere il 12 uomo in campo.

    • Pensare che i giocatori possano rimanere per la presenza dei tifosi allo stadio è sconcertante
      ma, la prima considerazione è che pensare che evitare la lotta salvezza e ammirare qualche bella partita possa equivalere a gratificare i tifosi è altrettanto sconcertante. Il lavoro fatto da Juric è sotto gli occhi di tutti, ma quest’anno continueremo a rimanere in un limbo, senza alcuna speranza di lottare per arrivare nelle posizioni che danno accesso alle coppe europee.
      Poi, come (per ribadire il concetto di Juric) le squadre non si costruiscono in due giorni e i risultati vanno visti sul lungo, così non possiamo dimenticare questi 17 anni che restituiscono una gestione orfana di risultati, senza nessuna ambizione, senza una programmazione chiara, senza la costruzione di una struttura societaria, con un derby vinto, una sola coppa europea disputata, ma, soprattutto, senza il minimo rispetto dei tifosi e, vedi l’episodio gravissimo della Primavera, mettendo addirittura in pericolo i tifosi stessi. I rapporti incrinati (come avviene per le relazioni) non si costruiscono e distruggono in due mesi, così come non bastano qualche bella vittoria o un allenatore che finalmente incarna il nostro spirito e i nostri valori, per rimediare a un rapporto deteriorato negli anni. Lo ripeto, con Cairo, col Mantova eravamo 58.000, eravamo in B, ora allo stadio siamo quelli che siamo. Come si può attribuire ai tifosi stessi la causa di questo sfacelo? E, come scritto sotto, Juric non si è lamentato, ha parlato di anomalia, termine giusto, visto che lui è un uomo estremamente intelligente

  2. Cairo credo non sia proprio uno sprovveduto. Magari gli faranno il mazzo ma non sono proprio convinto. Se vendera sarà perché ha fatto un affare . Non regalerà il Toro . Poi sarò l’unico credo ,ma spero che riesca almeno una volta a cambiare e riuscire a fare crescere sta società . Lo so che è impossibile …ma con Juric ci sto sperando

  3. Ragazzi , io non ne ho persa una . Sempre in Maratona terzo anello . È davvero sconsolante il colpo d’occhio da lassù … Primavera vuota , distinti e tribune scarni … Che tristezza ! Certo che , devo ammetterlo, l’altra sera col Venezia, dopo quasi tre ore di freddo ho in parte compreso che la gente possa averne le balle piene di vedere certe prestazioni squallide … Anche se non dimentico cosa siamo stati negli ultimi due anni e ciò mi rincuora . È un anno di transizione dai ! Inutile e dannoso fare voli pindarici . La dimensione di questa squadra è quella di una salvezza tranquilla con la possibilità di toglierci qualche soddisfazione e vedere finalmente un gioco che diverte .Gli orizzonti di gloria per quest’anno lasciamoli perdere . Sul derby non mi pronuncio . Forza Toro Ora e Per Sempre .

  4. Juric sara´il nuovo Ventura. Quello che salvo´Cairo a suo tempo dal fallimento sportivo ed economico. Sara´cosi´anche questa volta. Verrebbe di dire per fortuna. Dubito pero´Cairo ne approfittera´per migliorare il Toro. Lui gestisce Il Toro come la societa´medio-piccola che siamo. La grandezza di cui parla Juric a lui non interessa. Costa troppo, e lui non vuole pagare. Continuera´cosi´fino al giorno in cui vendera´. A chi non lo so. Juric parla di anomalie. Non vuole dire le cose per quello che sono. E´in atto una protesta organizzata contro Cairo da una parte importante della tifoseria. Stanca di Cairo e di 17 anni di fallimenti. E´l´ultima arma a disposizione. Sul derby non abbiamo speranze. Con Savic in porta e Rodriguez a sinistra, i gobbi almeno un paio di gol li fanno. Mentre a noi per fare un gol ci vorrebbe un miracolo. Pensiamo alla prossima gara e via. La vita per fortuna continua.

  5. -Analizzando l’enorme diversità economico-potenziale fra le due squadre, consideriamo solo il loro attuale trio d’attacco (con Quadrado “el Cascador” subentrante) e quali potrebbero mai essere le nostre possibilità difensive con Dijdij su Morata (!),Rodriguez su Dibala (!!!) e con Bremer super impegnato su Vlahovic che avrà ben altri tipi di rifornimenti rispetto alla partita con i Viola.
    Ci sarebbe da chiedersi come potrebbe mai esserci partita. Pur con tutta la mia super fede granata mi è ben difficile credere nei miracoli.

  6. Al netto di alcune partite fisicamente e psicologicamente sottotono, quest’anno si gioca.
    Se ci pensate, in tutte le partite perse con le c.d. grandi abbiamo avuto grosse difficoltà a segnare; in alcune di esse abbiamo beccato gol sul contropiede avversario. Mi auguro che per una volta la palla entri per noi con più facilità.
    Spero nel desiderio del Gallo di ritornare in campo, sulla tigna di Pobega se sarà al posto di Praet o sulla “fame” di Seck se Juric proverà la mossa a sorpresa. Ma conto anche sul ritorno del centrocampo titolare che si è “riposato” lo scorso turno, su un Djidji maggiormente in forma rispetto alla partita con il Venezia.
    Insomma credo che ce la possiamo giocare e se la bravura e la sorte ci consentirà di andare in vantaggio, mi auguro che questa volta i ragazzi riescano a mettere la partita in ghiaccio e darci una bella soddisfazione. Sempre Forza Toro

  7. Mi tocca ricordare ancora e lo farò ancora e ancora che finché c’è carie non cambierà. Gli esperimenti sociali e i daspo a chi occupava un posto diverso in Curva Primavera costituiscono senza ombra di dubbio un punto di non ritorno; su questo non ci può essere alcuna forma dì discussione. Per il sostegno alla squadra, aprano il Fila in modo effettivo e il sostegno non mancherà.

  8. Sentito la conferenza stampa integrale, Juric come sempre mostra intelligenza, anche una certa pacatezza e si è persino messo a ridere. Io faccio mio il suo pensiero: bisogna fare analisi a lungo termine e non fossilizzarsi sulla singola partita, cioè non pensiamo che il derby sia la partita della vita, in primis perché ne abbiamo vinto uno in 17 anni di Cairo e quindi niente illusioni, ma soprattutto perché non pensiamo che un risultato pieno possa modificare in modo significativo la nostra stagione. L’obbiettivo di Juric è rendere questa squadra competitiva in modo da arrivare un giorno a giocarcela con loro senza retropensieri. Questo è difficile perché temo che finché ci sarà Cairo sarà complicato. Ma bisogna pur ammettere che rispetto agli ultimi due anni Juric è riuscito a fare grandi cose.
    Sui tifosi rispondo sopra a Guidowski, ma Juric non si è lamentato della scarsa presenza allo stadio, ma di anomalia tra la passione che percepisce in città e nei media/social e le presenza di tifosi allo stadio. Cioè, anche in questo caso si rende benissimo conto donde venga il problema…

  9. Che lo stadio sia vuoto e’ normale con cairo.
    Che ci voglia tempo per tornare grandi, e’ vero in parte e comunque i tifosi attendono inutilmente da tantissimi anni, in pratica da quando qualcuno si e’ presentato sul balcone a fare il teatro.
    Per il resto, siamo carichi, ci siamo allenati e preparati benissimo, dobbiamo essere cattivi ecc ecc l’ho sentito in pratica quasi sempre…
    I fatti pero’ sono totalmente.un’altra cosa…

  10. Questa cosa che non si va allo stadio non la capisco, è vero che Cairo ne ha fatte troppe ma i ragazzi se lo meritano e comunque se ne andrà solo quando lo decide lui , lo si può contestare anche se si va a vedere le partite, io se abitassi più vicino vi andrei subito.

    • Io non voglio avere ragione ci mancherebbe ,ma preferirei molto di più uno stadio strapieno che incita la squadra e poi contesta fortemente la società. dite che non sarebbe più fastidioso? Assenteismo =menefreghismo. Siamo in un momento delicato di ricostruzione .Juric sta facendo un lavoro enorme, i discorsi che fa sono per riportare i tifosi allo stadio.lo vuole pieno ,lo vuole carico e noi ,cosa caxxo ci facciamo a casa? Dai. se non avessimo buttato e ripeto buttato punti incredibilmente saremmo già in zona Europa quest’anno. Io sono per il sostegno e appunto perché è 16 che facciamo caxxxxe credo che sia fondamentale esserci adesso che abbiamo un grande mister con grandi idee .cosa aspettiamo di essere in Champions per andare allo stadio? Vediamo di ricompattarci tutti e tornate allo stadio a tifate e contestare

      • allora, intanto la cantilena dei punti buttati, dai, per favore… i punti sono quelli che sono e corrispondono
        poi senti bene cosa dichiara Juric: c’è un’anomalia tra la passione che sente in città e la presenza allo stadio, è chiaro anche a lui che con Cairo è finita
        solo Cairo non lo ha capito…

    • Bene Luca, siediti pure in Curva Primavera, però nel posto giusto e mi raccomando non contestare altrimenti arriva il daspo perché sei seduto fuori posto, mentre in Curva Maratona fanno come vogliono, oppure accade che ti mettono, magari con i tuoi figli /fratelli /sorelle/ genitori, insieme con i tifosi di altre squadre, come quelli ad esempio di Napoli o Inter, che non si accontentano di fare il tifo, ma hanno bisogno di fare un po’ di esercizio fisico sulle pelle degli altri senza che intervenga qualcuno preposto a mantenere l’ordine e quando i tifosi di casa intervengono per tutelare quelle madri o quei bambini allora e solo allora arrivano le forze dell’ordine: si chiamano “ esperimenti sociali”. Se non ci siete capitati, intendo di essere aggrediti insieme ai vostri cari, evitate giudizi, paragoni o protagonismi: se anch’io volessi giudicare ti potrei dire che incolumità fisica e dignità personale assumono magari maggior peso della distanza fisica dallo stadio. Juric questo lo deve capire e quando parla di anomalia dimostra di essere sulla strada giusta per capirlo.

  11. Io vorrei capire una cosa. Se per puro caso o fortuna od altro con Juric dovessimo ritrovarci a lottare per la Champions cosa si fa ? Si continua a lasciare lo stadio vuoto? No così per capire…perché altrimenti metto sciarpe e bandiere tutto in un cassetto ,disdico dazn e chiuso.

    • Guido fai come credi, ma non puoi pretendere nulla da altri dopo quello che hanno subito sulla loro pelle e se devo essere solidale con qualcuno, tutta la vita con i fratelli di tifo che hanno subito quei trattamenti vergognosi e disumani; per me lo stadio finché non cambia la proprietà potrebbe pure essere incenerito.

  12. Stai tranquillo Guido,
    che Juric o non Juric con quello non si va e non si andrà mai da nessuna parte.
    Quando per una volta è arrivato in Lig ( per puro caso, fregato dal fallimento del ghiro) ha rischiato un mezzo ictus;la seconda per sua fortuna, lo hanno salvato i wolves. Poi a eliminazione avvenuta ha fatto arrivare lascialt e il sempre rotto verdi.
    Ah si, bisogna proprio andare allo stadio.

  13. Scusate, ma qui di reale ad oggi non c’e nulla.
    E poi, vi immaginate quello che vive per apparire e sparare cazzate lontano dal calcio? E chi lo considera piu……
    Oltretutto, e’ l’ideale dei gobbi, non schiaccia i piedi a loro e si mantiene tra decimo dodicesimo e quart’ultimo!
    E questo dovrebbe vendere??
    Non lo avete conosciuto ancora a fondo!

  14. Sky sport dà Atalanta venduta a 350 mln.
    Se è confermato alla famiglia Cairo va fatta la guerra.
    Il Toro è nostro non suo!
    Se ne vada subito!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui