La Gazzetta: i piani di Juric per l’attacco con vista sul Derby

30
657
Ivan Juric e Matteo Paro
Ivan Juric e Matteo Paro

Sharing is caring!

Juric al lavoro per trovare una soluzione al mal di gol del suo attacco: le varie opzioni in mano in vista del derby

Il derby della Mole si avvicina e Juric deve risolvere il mal di gol del suo attacco. Per questo motivo, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sportsta vagliando varie ipotesi su come schierare il reparto offensivo in vista della stracittadina con la Juve.

Le opzioni prevedono Sanabria punta con il supporto di Vlasic e Radonjic sulla trequarti, la possibilità di schierare le due punte – Vlasic e Sanabria – con Miranchuk alle loro spalle, od un 4-2-3-1 con Karamoh, Vlasic e Radonjic dietro a Pellegri. Intanto per il derby, che si giocherà nel 55mo anniversario dalla morte di Meroni, si va verso il tutto esaurito. (calcionews24.com)

30 Commenti

  1. -Sinceramente mi risulta particolarmente difficile essere ottimista riguardo il prossimo incontro. Dopo aver vinto un solo derby nel giro di 17 anni e con la particolarità di essere squadra specializzata nell’ aiutare le compagini che si trovano in difficoltà trovo che ci sia ben poco da sperare. Volesse il cielo che finalmente mi sbagliassi !!!!!
    FVCG (ora e per sempre).

  2. In questo millennio abbiamo vinto un solo derby su 31 partite giocate, che equivale al 3,2%
    questo è un dato che dovrebbe chiarirci bene quali sono le possibilità di vittoria
    e non mi si venga a dire che loro sono in crisi, che hanno da perdere più di noi, eccetera, eccetera
    il fatto, oltre al mero dato statistico, è che questi ultimi 17 anni hanno demolito una delle caratteristiche che per anni rese questa squadra eroica, cioè vincere anche quando l’avversario è nettamente superiore. Questo eroismo si manifestava in modo più evidente nei derby perché tutti, dal giocatore più prestigioso al magazziniere, erano consapevoli dell’importanza, e tutti si impegnavano oltre i propri limiti. Un tempo vivevo i derby con passione, ora come una sorta di malessere. L’unico antidoto è essere allo stadio, perché comunque, persino dopo più di 20 anni di umiliazioni, si ha la sensazione di non essere soli e che l’amore per questa maglia resiste nonostante tutto.

  3. Stesso pensiero di biziog… io purtroppo non ci sarò, dunque credo che mangerò la solita merda attaccato alla tv con flebili speranze, mio figlio distrutto dopo la partita (ha 16 anni, ed una sorta di quell'”entusiasmo fanciullesco” ancora dentro) ed io che cercherò di consolarlo dopo l’ennesima debacle (tra un’imprecazione e l’altra), magari negli ultimi minuti come spesso accade con le merde (ma di questi tempi anche con le altre).
    Se devo essere maturo e sincero… dico “zero speranze”, condannati come siamo all’oblio e lobotomizzati dal grande TDC nei suoi 17 anni di regno di carta.
    Se voglio essere un sognatore (così come il mio “gagno”)… dico ma PORCA TROIA, per una volta potremmo metterglielo in quel posto no??????? Edddaiiiiiii….
    FVCG sempre e comunque

  4. Pare che sabato il presidente abbia un appuntamento molto importante da un notaro milaneis.
    Non potrà caricare bla squadra come di consueto.
    Mi sento ottimista, se Vagnati sta muto ed evitare di portare rogna, usciamo imbattuti domenica

  5. Intanto domani un bell’articolo per preparare al meglio il Toro al derby …..” Lukic non pensa di rinnovare “…….. Grazie Tuttosport!!!!

  6. Diciamo che,malgrado l’attendibilità del rutto,potrebbe essere vero.
    I fatti parrebbero andare in quella direzione,a partire dalla vigilia di Monza.
    Come scrissi allora,continuo a pensare che sia da vendere.
    La sola cosa importante è che si faccia come con Bremer e nn come con Belotti(che peraltro sta percorrendo un evidente quanto annunciato tramonto nella sua “amata” Roma e con il suo “mentore” Mourinho che infatti lo ha così fortemente voluto da farne il perno del progetto giallorosso…).
    Tralasciando ogni vena polemica,nn ne ho la minima intenzione né il minimo interesse,tornando al serbo a mio avviso trattasi di giocatore assolutamente sostituibile,molto più facilmente di un Pobega,soprattutto alla luce delle ultime prestazioni(che hanno evidenziato il suo attaccamento alla squadra.In nazionale invece,la musica è diversa,guarda un po’…).
    Per me vanno trattati tutti x come meritano.Sono mercenari e tali rimangono.
    Quindi che rinnovi,con la promessa,OVVIA,di essere ceduto e poi se ne vada tranquillamente in Premier(di sicuro in club nn di prima fascia)per nn meno di 15 milioni.
    Lo riterrei un affare

  7. Sta x saltare x aria il sistema previdenziale uk, sta x saltare x aria il maggiore fondo immobiliare al mondo ( del resto visto i manager italiani c’era da aspettarselo)
    Sta saltando Facebook.
    Salterà x aria sistema media-informazione in Europa occidentale. Potranno fare tutte le leggi di questo mondo, addio

  8. Concordo assolutamente su Lukic. Se non ha più voglia di restare da vendere subito, una società organizzata pianificherebbe vendita e reinvestimento. Sono anche d’accordo che sia un profilo più facile da sostituire rispetto a Pobega. In fondo abbiamo già Ricci per impostare i tempi di gioco, ci manca un intermedio forte fisicamente e senza piedi quadrati. Ma tutto questo è una impresa per l’attuale staff dirigenziale e presidenza.

  9. Su Lukic, per favore non basiamoci su quanto scrive tuttosport… lui al momento è un giocatore fondamentale per Juric (considerando che solo lui e Ricci sono adatti al gioco del croato e il turco deve fare esperienza), soprattutto nella settimana del derby è evidente come quel giornale, una sorta di gazzettino di venaria, tenti di mettere zizzania… basta vedere cosa scrivono dopo la loro debacle in terra di Israele…
    questa settimana, almeno noi tifosi, concentriamoci sugli aspetti positivi e non andiamo a cercare il rinnovo di Lukic, la papera di Vanja, gli errori di Buongiorno o i pochi gol di Sanabria
    concentriamoci nel sostenere la squadra sperando che cairo ci lasci presto

    • ste cose dell’esperienza le capirò mai. Nelle altre società i giovincelli giocano. Noi per fare esperienza abbiamo bisogno di apprendistato senza giocare, cessione in prestito in serie inferiore. Congiunzione astrale con il nuovo allenatore.

    • Il tutto ha un’attendibilità indosabile,però se è vero che il giocatore chiede più di 2 mil.a fronte di un’offerta di 1.5(che a mio avviso è più che corretta),per me può accomodarsi in una “delle tre prime squadre di Premier,Liga e Bundes”,se lo vogliono….

  10. Niente polemiche, ma al toro non ci vuole stare nessuno.
    E la colpa è uno tipo che andrebbe accompagnato alla porta visto che non ci arriva da solo che deve levare le tende.
    Se i giocatori non sanno dove arrivano la colpa non è dei tifosi o di un giornaletto da 30 mila copie.
    Se Garbett (non ho capito se con ola) va a Milano a vedersi la Champions e lo posta di instagram invece di guardarsela dal salotto di casa, non è colpa mia o di un giornaletto.
    Chiariamoci bene

  11. Se un imprenditore non capisce, oltretutto dopo 17 anni, è il quarto più vecchio dietro a pozzo adl e Lotito, che il calcio è molto più che una azienda, un consolidamento fiscale, o una squadra professionistica sportiva, se non capisce questo oltretutto nel club che per antonomasia è molto più che un club, beh hanno ragione quelli di Pianezza. C’e’ un grosso problema culturale. E non mi riferisco al fatto che l’editore non sa scrivere e non da parlare in italiano.

  12. Che il tipo lì austriaco in prestito dall’Inter che non so come si chiama visto che è una pippa sogni la cempions ci può stare.
    Ma in un club serio non lo dici.
    Perché sennò ti puoi trovare qualcuno all’uscita dall’allenamento che ti dice di farti mandare in prestito al vittoria plzen o come diavolo si scrive.
    E questo è colpa di una persona.
    Il presidente.
    Mica mia o di un giornaletto che perde migliaia di copie anno dopo anno.

  13. Sono tutte questioni irrilevanti.
    Quest’estate, lo ammetto, ho cercato segnali nel mercato cairesco, che potessero far pensare alla presenza di un fantomatico compratore prossimo al subentro. A fine mercato, tutte le mie flebili illusioni si sono schiantate al suolo. Ora non resta che vedere se questa squadra si potrà salvare senza soffrire, oppure se si potrà salvare e basta. Poi penseremo al diciannovesimo anno nelle mani di questa nullità.

  14. Irrilevanti no.
    Questi sta lì non per volere di qualcuno,come pensi tu, ma perché gli permettiamo noi tifosi, gli unici veri proprietari del club, di stare lì.
    Perché se gli metti pepe al culo in tribuna, vedi che il signorino oltre a non portare più ospiti perché si vergogna dei cori dalla curva, non ci viene più e dà un mandato a vendere.
    Chiaro che se ha pubblicità a gratis, se il giocattolo gli costa 1,5 milioni l’anno e ci può fare il consolidato fiscale e pagare zero tasse sui dividendi rcs suoi, e se i debiti del toro restano alle banche e non a lui, non se ne andrà mai.
    Quando lo metteranno dentro una cassa da legno.
    È ora di fargli capire che se ne deve andare. Perché badate bene che questo fa la fine di Ferrero eh? Che ha tirato la corda chiedendo centinaia di milioni e oggi aspettano tutti che vada in B per portargli via il club a 0€ coprendo i 120 o i 150 milioni di debito che avrà a giugno 2023.
    Attenzione che noi giocatori di Proprietà ne abbiamo ogni anno di meno, il giochino di sta rompendo.
    È ora di cacciarlo

    • C’è un solo modo, legale e non violento di mettergli pressione.
      Lo stadio vuoto non potrebbe essere ignorato per sempre dagli addetti ai lavori, con ricadute reputazionali , sportive e in ultimo economiche certamente sgradevoli. Credo tuttavia che anche in quel caso, grazie ai supporti di cui gode, chiaramente visibili sia nella vicenda BX sia nella vicenda Bremer, riuscirebbe a cavarsela.

  15. Venendo alla partita, chissà se Juric penserà a qualche accorgimento particolare sulla strategia di gara, in considerazione della situazione avversaria? Intendo dire che in qualche (rara) partita il nostro pressing asfissiante iniziava non davanti all’area avversaria ma un po’ più indietro del solito. I gobbi in crisi vorranno fare la partita e quindi magari potrebbe essere la volta che si riesca a fare noi qualche contropiede (per dirla all’antica) efficace.

  16. Io per ora mi dispiace vado solo in trasferta con mio figlio finché ci Sara il maiale in casa non metterò più piede. Il peggiore di tutti i tempi. Vattene

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui