Juric: ‘Con Belotti ho un gran rapporto, Mourinho è un top’. E su Pellegri e Lukic…

5
826
Ivan Juric
Ivan Juric

Sharing is caring!

Alla vigilia di Roma-Torino, il tecnico granata Ivan Juric ha presentato in conferenza stampa la partita di domani. “La Roma ha fatto buone partite, poi il risultato è andato male, hanno dominato a volte, hanno preso gol alla fine col Sassuolo. Troveremo una Roma motivatissima, difficile da affrontare”, ha spiegato.

Sugli infortunati: “Pellegri non ce la fa, sarà fuori, nemmeno Lukic recupererà, Sanabria ha lavorato tutta la settimana e ha fatto bene, non può farei novanta minuti. Questa contusione ossea non gli permette certi movimenti, sente delle fitte quando frena e riparte, oggi ha provato ma poi si è fermato ed è uscito”. 

Juric ha parlato anche della sfida a distanza con Mourinho: “Un top allenatore, anni fa ha scritto dei libri innovativi sul suo metodo di lavoro, erano cose interessanti a quell’epoca, l’ho trovato interessante”. 

Sarà l’ultima partita prima del Mondiale, questo potrebbe incidere: “Guardando Lukic l’altro giorno, è uno scemo…aveva male al polpaccio e ha comunque giocato, certo era una settimana fa. Credo che però adesso loro ci pensino e qualche pensiero in merito io lo sto facendo. So che per loro il Mondiale significa tanto, è normale, umano, naturale. Non escludo uno perché va al Mondiale, quello no”. 

Sulla possibilità di sfruttare i 3 trequartisti e la punta: “Ci sono sistemi degli avversari che ci permettono di adattarli tutti, altri meno, che ti costringerebbero a stravolgere tutto. Non siamo costruiti per farlo come caratteristiche. Lazaro come terzino puro per esempio la vedo difficile, certo ci sono dei moduli in cui possiamo giocare con 4 dietro. In questo periodo però i giocatori come Vlasic e Radonjic non li avrò, anche per provare a fare quel tipo di gioco. Se fa il 4-2-3-1 attacchi meno con i centrocampisti e questo non è quello che voglio, diventa un gioco più statico e non mi piace”. 

Sugli ex che hanno perso la titolarità nei club e la Nazionale, Brekalo, Belotti e Praet: “Brekalo e Belotti volevano fare altre esperienze, per Praet il discorso è diverso… Radonjic, Vlasic e Miranchuk comunque sono venuti qui regalati, e non giocavano prima. Hanno una volontà pazzesca di rendere, non so come sia altrove, loro arrivano, lavorano e vogliono mettersi in mostra. Rado e Vlasic hanno scelto loro di venire qui”. 

Juric ha spiegato il programma dopo la partita contro la Roma: “Faremo un po’ di pausa, due settimane, poi lavoreremo per 30 giorni per migliorare le cose che da migliorare ci sono, per esempio su Schuurs che non se non dovesse essere operato potrà lavorare. Lunedì Perr avrà un consulto: se non dovesse esserci l’operazione, in quel mese poi tornerà a disposizione, speriamo perché altrimenti sarebbe terribile”.  

Su Ricci convocato in Nazionale: “Per Samuele sono stracontento, noi qui abbiamo un gruppo di giocatori che vogliono migliorarsi, sta crescendo su certi aspetti senza perdere quello che aveva, mi auguro che anche altri possano arrivare in Nazionale, ne ho 2-3 in mente, devono crescere e migliorare ma spero che lo facciano”. 

Infine, Juric ha parlato di Belotti: “Con Belotti avevo un gran rapporto, non si è mai tirato indietro, voleva provare altre esperienze, diverse, per questo le prestazioni non erano sempre al massimo, mi farà un gran piacere rivederlo, per me come comportamento il voto è 10”. 

(fonte calciomercato.com)

5 Commenti

  1. E chi sono gli altri due o tre che Juric ha in mente per un percorso in nazionale? Buongiorno, Pellegri e il terzo, oltre a Ricci di Italiani ce ne sono altri?
    Comunque spero che si riesca a strappare almeno un pareggio per poter affrontare la sosta con spirito positivo: una sconfitta prima di una sosta è sempre deleteria per il morale.

  2. Cairo come al solito ha parlato dopo la Vittoria contro dei morti, domani purtroppo non parlerà. Purtroppo per il toro, ah dimenticavo questa è la cairese

  3. Mister, oramai lo sanno pure i muri. Non sei contento di una squadra gravemente incompleta, non sei contento di una società inesistente. Non sei contento di avere una testa di caxxo come presidente. Ma il tempo di questa tua agonia sta per finire. E sono contento per te che meriti molto di più.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui