Lazio su Sanabria, Genoa su Seck

27
714
Antonio Sanabria
Antonio Sanabria

Sharing is caring!

La Lazio pensa a un sostituto di Ciro Immobile. Infatti, l’attaccante-capitano della squadra biancoceleste è attualmente fuori per un infortunio muscolare e la dirigenza della Lazio sta quindi ragionando su un possibile innesto da inserire in rosa, in attesa del rientro. Anche se l’infortunio di Immobile non sembra particolarmente grave e le tempistiche non sembrano, al momento, lunghe, la Lazio sta valutando i profili di Antonio Sanabria e Federico Bonazzoli per l’attacco. Ma il giocatore che convince di più i biancocelesti è l’attaccante paraguaiano del Torino, che in questa stagione ha segnato due reti in Serie A ed è considerato più adatto al ruolo di prima punta. C’è quindi l’idea da parte della Lazio di prendere un nuovo attaccante, ma il Torino prenderà in considerazione la cessione di Sanabria solo se prenderà Shomurodov.

in serie B il Genoa ha chiesto Demba Seck al Torino. (gianlucadimarzio.com)

27 Commenti

  1. Un saluto a tutti,scrivo a quest’ora in via eccezionale.
    Casualmente,e lo sottolineo,ho partecipato,imvitato da un amico influente,ad una cena dove c’erano persone del gotha torinese,alcuni granata dalla testa ai piedi.
    Ne è uscito un quadro sconfortante per noi,accidenti!!
    Cairo è saldo in sella e non lo sfiora minimamente l’idea di andarsene,anzi!!
    Rapporti con gobbi: non cosi intensi come si crede,diciamo che lui si propone bene,ma gli affari li fa con tutti,la storia dei suoi rapporti con quel simpaticone di lotito la dicono lunga.
    La squadra non la mollera mai,troppa visibilita,poi magnifica pedina di scambio x elargire favori,sportivi e non e qui,in effetti,eè stato ammesso che,per scelta,il Toro oltre un certo limite non deve andare,puo’ arrivare a genova,ma non a roma,tanto x dire,quindi tran tran anonimo costante e perenne.
    Tante altre cose dette,ma,x dignita’ mia,avendo dato la parola,non riferisco.
    Una cosa si puo’ ancora dire,ma è evidente a tutti,i gobbi han problemi mica da ridere,devono affrontare situazioni spinose e profonde.
    Ultima cosa,riguardo ai possibili debiti di cairo..tranquilli,sa sempre come fare,difficilissimo prenderlo completamewnte in castagna.
    Nel campo finanziario ha sempre piu piani o alternative,col sederino x terra non ci va.
    Buona giornata

  2. Da tempo scrivo che è tutto eccetto che uno sprovveduto benché qui alcuno lo vogliano far passare x tale.
    Aggiungo che ha le spalle ben coperte per tutta una rete di amicizie,interessate,che ha creato negli anni

  3. Inoltre,a quanto mi risulta,nn è che il nano tenga a mantenere il Toro in una zona limbica(troppo narcisista e amante della ribalta)ma il problema è che nn vuole investire x arrivare a certi traguardi in quanto l’impegno e il rischio che ne deriverebbero lo interessano meno di altre cose.
    I gobbi in passato hanno esercitato una marcata influenza che però da un paio di anni è quasi nulla

  4. L’infame non se ne andra’ mai.
    Dedicato a chi vaneggiava di depositi di 100 milioni di euro e vari soggetti interessati;
    E soprattutto a chi, nonostante ripetute figure di merda fatte scrivendo fiumi di parole a vanvera su BS, ora fa il mago della finanza e continua a sparare cazzate.
    Purtroppo il nano, lo ripeto pessimo personaggio, ha preso il Toro come ostaggio per i suoi porci comodi. Persona perfida e squallida lui e, calcisticamente parlando, finiti noi.

  5. Letto Topotoschi e la mattinata e mi è già andata per traverso. Però vediamo perché la situazione nell’editoria italiana e‘ complicata e la situazione per Cairo effettivamente difficile. Non entro nel campo amm.vo perché non è il mio, macerte situazioni cambiano rapidamente. Vediamo.

  6. Quanto raccontato da Topotoschi è ahimè una storia risaputa, di questi fantomatici acquirenti e di altrettanto fantomatici depositi di 100M non si vede l’ombra. Che qualcosa possa esserci stato è più che probabile (e alcune mie fonti lo confermano), ma Cairo può ascoltare e declinare.
    D’altra parte è abbastanza evidente quali siano gli enormi vantaggi, (alcuni dei quali evidenziati sempre da Topotoschi) sia di immagine, sia di relazioni, sia economici, dell’essere presidente del Toro. Non credo invece alla favoletta che ci vuole relegati in un limbo per decisione di improbabili poteri forti. Fosse così non esisterebbe l’Atalanta… semplicemente le squadre che ci stanno davanti movimentano ben altre economie (la Roma lo scorso anno ha speso 130M… cifra che Cairo non spenderà MAI), e la gestione sportiva è stata spesso approssimativa (perché al nostro presidente piace decidere e di calcio evidentemente non capisce granché…)
    Quindi ce lo beccheremo per chissà quanto altro tempo…
    Ma faccio altre due riflessioni:
    1) in effetti per quale motivo dovrebbe vendere? è ormai chiaro che nessun tifoso lo ami e che la maggior parte lo detesti, ma, non ci sono state azioni eclatanti e continuate che possano spingerlo a vendere. Non penso ad atti violenti naturalmente ma semplicemente a lasciare sempre deserto lo stadio. Invece (seppur non quanti vorrebbe Ivan Juric) i tifosi allo stadio continuano ad andare, vanno pure in trasferta, guardano le partite alla televisione. Se uno spettacolo non ti piace più non vai a vederlo, se il teatro rimane vuoto, dopo un po’ lo spettacolo lo cambiano. Invece noi ci lamentiamo ma lo spettacolo continuiamo a vederlo…

    2) qualcuno, per anni, ha sperato in una debacle economica di Cairo che lo obbligasse a vendere il Toro, ma fosse avvenuto, avrebbe messo la società in una situazione di debolezza, facile preda di squali e avvoltoi, quindi, per noi certo non per lui, meno male che non sia avvenuto…

  7. Vedo che ci sono persone che non sono in grado di capire la differenza tra un imprenditore del ramo tessile con uno che ha un marchio di moda, tra uno che hai 3 giornaletti che leggono vecchietti e uno che lavora sui nuovi media internettiani, tra uno nella farmaceutica e uno del settore automobilistico.
    Differenza che poi su arco di anni fa differenza tra chi diventa ricco e invece chi al massimo può resistere con contributi statali e coi prepensionamenti a carico collettività, ma che poi fallisce, o decresce, o vende, o svende, o muore, e con meno soldi che aveva quando ha iniziato carriera imprenditoriale.
    Auguri.

  8. Che carie non se ne vada più è un incubo che pervade tanti di noi, soprattutto perché il fenomeno non ha mai avuto l’intenzione di mollare l’osso, sulla base di tutta una serie di ragioni ben note.
    Resta però un fatto non opinabile, e cioè che far galleggiare la cairese costa 20 milioni l’anno. Carie non è la lambs family per cui la cosa inizia a pesargli.
    La bocciofila è ormai sottocapitalizzata, non incorpora più alcuna plusvalenza potenzialmente significativa all’Interno dell’attivo ed ha ormai perso ogni credibilità nel proprio bacino di riferimento.
    I giocatori , per non saper ne leggere ne scrivere, puntano ad andarsene a scadenza o all’approssimarsi della stessa.
    Tutta la gestione tecnica è demandata al mister di turno, il DS conta quanto il segretario nominato all’Assemblea di condominio. Le trattative le conduce direttamente cairetto con i procuratori, con logiche facilmente immaginabili visti i risultati registrati in questi 18 anni. A breve, inteso come i prossimi 12-18 mesi , è difficile possa succeder qualcosa, poi vedremo.

  9. Dopo tutto il cancan su Ilic rilanciato da parecchi giornali e siti, leggi su un sito granata, che dichiara di avere fatto una accurata indagine al riguardo, che si l’interessamento c’è, ma non c’è stato ancora nessun contatto con il Verona…ma..non era stato scritto, il Toro ha fretta.. accordo in dirittura d’arrivo, vaganti ha alzato l’offerta fino a 17 + 2 di bonus…..e invece l’altra parte dell’accordo ancora non sa niente? Mese decisamente frizzante in cassinate varie. Ovviamente Praet sta in dogana perché dopo la brexit fa fatica a rientrare

  10. Eppure, come qualcuno mi ha fatto notare, una di queste 4 squadre va in finale di Coppa Italia: Torino, Viola, Roma e Cremonese. Non sarebbe forse questa la volta giusta per rischiare qualcosina, così in qualche modo blindando anche il rinnovo di Juric?

  11. -Lazio su Sanabria? Nessun problema, sta per rientrare mr.”Cristallo”, anche se in contemporanea alle scommesse sui suoi minuti d’impiego.

  12. Sanabria andrebbe comunque tenuto, perche’ almeno fa girare la squadra il suo gioco di sponda.
    Massi TdC, vendili tutti, tanto lo schifo che stai perpetrando non ha piu’ limiti.
    L’importante e’ fare foto in tribuna con chiunque.
    Squallido!

  13. Comunque sarebbe interessante sentire l’opinione di chi aveva scritto che durante i mondiali sarebbero successe cose inimmaginabili al Toro.
    Senza alcuna retorica ovviamente,ma solo per interesse.
    Ho già fatto questa domanda tempo fa,ma nessina risposta…

  14. Io credo che TDC ( olandese a parte) ora come ora, venderebbe chiunque e presterebbe quasi tutti anche solo x diminuire il monte stipendi.
    Il problema è che offerte concrete non ve ne sono.
    Per ciò che concerne le entrate vi chiedo: a che pro sobbarcarsi costi aggiuntivi visto che ormai siamo salvi è non dobbiamo andare da nessuna parte? Per tenere Juric? Con tutto il rispetto, a mio parere, è una tesi che non sta in piedi.

  15. Io tutto sto feeling e tutto sto amore del TdC x J non lo vedo.
    Io questa rivalutazione della rosa non la vedo al di là degli enormi errori di gestione cartellino sui giocatori, che non può essere un caso ma solo frutto di incompetenza societaria mista a voglia di andarsene da parte dei giocatori.
    Piuttosto che nuovi prestiti io aspetto firme adopo, gemello, e vojvoda/singo che secondo me con allungamento contratto ricominciano a giocare x poi farsi cedere.

  16. Qualcosa è successo tra ottobre e dicembre..
    Qualcuno in C aveva venduto a persona molto credibile, un presidente di A o suo prestanome, si trattava solo di aspettare un mese.
    Poi i compratori sono diventati due e poi non erano più credibili e il venditore del club di C non ha venduto.
    Qualcosa è successo.

  17. Non si tratta di amore di TDC verso IJ bensì di pura convenienza
    Il nano ha capito che IJ può fargli guadagnare tanto e così cerca di accontentarlo x nn farlo andar via

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui