Raoul Bellanova
Raoul Bellanova

Obiettivo tornare in finale Champions

Gli obiettivi calcistici, ma anche la vita fuori dal campo. Il Torino, la nazionale e le passioni. Raoul Bellanova si è raccontato a Sportweek, il settimanale della Gazzetta dello Sport.

"Oggi quando esco non c'è più il ragazzo di qualche anno fa. La gente ti riconosce, e a me piace sempre dare un esempio di buon comportamento, sento questa responsabilità, soprattutto agli occhi dei bambini", racconta l'esterno ex Inter e Cagliari. 

Dalla Scuola Calcio ("Non volevo nemmeno iniziare, ero timido") all'Inter: "Sono interista fin da piccolino, in famiglia tutti lo sono sempre stati". Bellanova prosegue poi parlando della sua esperienza all'estero, al Bordeaux: "Una parentesi brutta e bella della mia vita. Uscivo dalla Primavera come il bimbo prodigio del Milan, ma non avevo la mentalità. Ero una testa calda". 

Sul Cagliari: "Lo porterò sempre nel cuore, lì ho cominciato ad assaporare il sogno". E sull'Inter: "Ho giocato venti minuti nella finale di Champions, resteranno sempre dentro di me. Oggi lavoro per cercare di tornare su quei palcoscenici". 

Bellanova ha parlato dell'esperienza in nazionale, in particolare dell'esordio contro l'Ecuador: "La nottata precedente è stata un po' difficile. Durante il riscaldamento ero molto emozionato. Dopo il primo scatto, mi è passato tutto. L'Europeo? Nel mio ruolo ci sono grandissimi calciatori". Infine sul primo 4 maggio (la ricorrenza di Superga) da giocatore del Toro: "Da parecchio tempo ci penso e non vedo l'ora. Da quando sono arrivato me ne parlano tutti". 

(fonte gianlucadimarzio.com)

 

Due squadre inglesi interessate a Bellanova: ecco chi sono 

 

Raul Bellanova difensore del Torino
Raoul Bellanova

L'ottima stagione che Raoul Bellanova sta disputando non è passata inosservata neppure in Inghilterra. Il terzino del Torino, che ha conquistato anche la Nazionale e potrebbe essere convocato per l'Europeo, è cresciuto sotto la guida di Ivan Juric e nelle scorse settimane lo hanno voluto visionare anche gli osservatori di due club di Premier: l'Aston Villa e il Manchester United. 

Il Torino non vorrebbe cederlo

Non c'è al momento nessuna trattativa, anche perché il Torino vorrebbe tenerlo e puntare su di lui pure nella prossima stagione. L'estate scorsa Urbano Cairo aveva acquistato Bellanova dal Cagliari per 7 milioni più 1 di bonus, ora il valore del cartellino è già triplicato (il Torino lo valuta tra i 20 e i 25 milioni) ma è chiaro che il terzino abbia ancora dei margini di crescita e che il suo prezzo potrebbe aumentare ancora. Per questo motivo l'intenzione del massimo dirigente granata è quella di resistere a tutte le eventuali offerte che dovessero arrivare per Bellanova, anche a quelle dei ricchi club di Premier League che potrebbero mettere sul piatto cifre considerevoli, anche superiori a quelle dell'attuale valutazione che il Torino fa del giocatore.  (calciomercato.com)

 


💬 Commenti (6)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi