Alessandro Buongiorno
Alessandro Buongiorno

Si avvicina il rientro di Alessandro Buongiorno

JURIC:Abbiamo Tameze squalificato e alcuni indisponibili. Siamo un po’ pochi, speriamo di reagire bene. In questo momento sia Sazonov che Lovato possono sostituire Buongiorno, nonostante non sia facile. Tutti e due hanno fatto una buona settimana di lavoro, e domani deciderò chi giocherà. Sanabria ha un problema al tendine già da tempo e si sta comportando da grande professionista lavorando con il dolore, che a lungo termine toglie la freschezza. Nelle ultime due partite non è stato a livello elevato come prima. Se vogliamo fare le cose bene abbiamo bisogno di tutti i giocatori pronti. Buongiorno lunedì ha una visita dove dovrebbero dargli il permesso di iniziare a lavorare con la squadra, e se tutto va bene la settimana dopo potrebbe essere a disposizione

Juric: "Per fare felici i tifosi del Toro bisogna andare in Europa”

Ivan Juric

Si è appena tenuta la consueta conferenza stampa di Ivan Juric alla vigilia del match casalingo tra Torino e Lecce; ecco le sue dichiarazioni: 

Con l'infortunio di Rodriguez si complica la situazione in difesa, come stanno gli altri?
“Tameze è squalificato e siamo un pò pochi, speriamo di sostituirli bene”.

Contro il Sassuolo c'è stato un buon atteggiamento, cosa si aspetta domani?
“Sono dispiaciuto per il risultato ma è stata ottima la prestazione”, e mi aspetto la medesima prestazione domani.

A proposito della difesa, che è il punto di forza di questa squadra, chi tra Lovato e Sazonov è più adatto a fare il centrale?
“Tutti e due, sostituire Buongiorno non è facile. Hanno fatto una buona settimana di lavoro e domani deciderò”.

Puoi darci un quadro sugli infortunati?
“Solo Rodriguez, che spero di recuperare presto. Il resto dei giocatori è a disposizione”.

Mancano 15 partite alla fine, probabilmente non fai tabelle, ma lo guardi il calendario?
“La mia sensazione è che ogni partita è a suo modo complicata e difficile da vincere. Penso anche che ogni avversario non è proibitivo; l'unica partita che mi ha lasciato l'amaro in bocca è quella contro la Salernitana. La squadra ha fatto un ottimo calcio e tanti punti, dobbiamo continuare così”.

Sanabria inizialmente un pò ha sofferto la presenza di Zapata, ora però sembra entrato in una confort zone. Pensi di dargli respiro?
“Ha meno brillantezza, ha anche un problema al tendine e sente dolore in allenamento e probabilmente gli toglie freschezza. Nelle ultime due partite non è ha giocato bene”.

Pellegri può giocare titolare?
“Abbiamo bisogno di tutti i giocatori e devono essere pronti, e vale in tutti i reparti”.

Nella sosta per la Supercoppa avete fatto un richiamo di preparazione?
“No, secondo me i calendari sono particolari e non c'è una settimana classica. E' un periodo molto positivo e la squadra mi piace come gioca; come ho detto prima tranne contro la Salernitana. Facciamo bene nonostante le tante assenze”.

Vagnati ha detto che il recupero di Buongiorno sta procedendo bene, pensa di averlo a disposizione a breve?
“Lunedì ha una visita e speriamo abbia il permesso di allenarsi con la squadra; se tutto va bene in una settimana può essere convocabile”.

Cosa pensa della partita contro il Lecce?
“Nella mia tabella abbiamo perso 2 punti e sono quelli contro la Salernitana, domani arriva una squadra piena di talenti e sarà difficile ma speriamo di vincere”.

Come sta Pellegri?
“Siamo un pò corti come numero di giocatori perciò abbiamo bisogno di tutti, di lui come di Okereke. Facciamo fatica a ribaltare le situazioni con i cambi, invece con noi non succede. Si sta allenando bene e ci deve dare una mano”.

Che partita si aspetta? Magari diversa rispetto alla Salernitana che si chiude molto.
“E' una squadra costruita benissimo per il 4-3-3 con tanti giocatori giovani e di gamba; Corvino sceglie giocatori moderni con caratteristiche giuste per giocare un calcio offensivo. Prevedo una partita bella”.

Possiamo aspettarci modifiche tattiche dettate dall'emergenza infortuni?
“No, abbiamo fatto una scelta e andremo avanti così".

Zapata è il leader in questo momento difficile date le assenze?
“Lui è una persona di spessore e lo ha dimostrato dal primo momento in cui è entrato al Filadelfia, è un professionista di alto livello. Deve continuare così, ma abbiamo anche altri leader”.

Molto spesso parliamo dell'attacco che fa fatica, ma ci siamo dimenticati dell'assenza di Schuurs in difesa. Dove potrebbe essere oggi il Toro in campionato con lui e Buongiorno titolari?
“Sono assenze pesanti e l'attacco dipende anche da quanti palloni rubi e loro sono bravissimi nel farlo; noi pressiamo molto. Non so dove sarebbe il Toro con Schuurs ma penso che i ragazzi che lo stanno sostituendo stanno dando il massimo”.

Il Lecce potrà lasciare qualche spazio in fase offensiva; questo comporterà qualche diversità in campo domani sera? Vlasic tra le linee oppure una sorta di tridente?
“Secondo me il Lecce ci affronterà pressandoci alto, perchè è il loro modo di giocare, come facciamo noi. Potrà venirne fuori una bella partita; hanno una squadra forte, anche in difesa. Facciamo pochi tiri ma è anche vero che ne subiamo pochi ed è un dato che trovate in ogni partita”.

Per andare in Europa bisogna recuperare alcune posizioni; quali squadre sono alla portata del Toro?
“Noi abbiamo una grande continuità, a tutti capitano momenti di stop. Dobbiamo vincere contro le squadre contro cui giochiamo bene, ma anche quando non siamo al top. Spero di non avere infortunati per avere continuità nelle prestazioni facendo un salto di qualità nel vincere le partite”.

A fine anno prenderai una decisione sul futuro. Ascolterai in questo periodo altre proposte?
“Ora c'è solo il Toro; il nostro lavoro porta felicità o tristezza. Se non porti felicità, pura ovvero andare in Europa, perdi quel significato di lavoro. Il mio lavoro è molto emotivo e voglio vedere gente contenta come ho visto a Genova e Verona. Per fare felici i tifosi del Toro bisogna andare in Europa”.

Ilic sta vivendo una stagione in cui entra ed esce dalla partita troppo spesso, cosa ne pensa?
“Ultimamente ha preso la strada giusta, sta facendo bene in allenamento. Non è stato sempre così ma sono convinto che migliorando certe situazioni troverà continuità. Ricci molto bene su tutto ma ogni tanto gli infortuni lo bloccano un pò; è un grande professionista per raggiungere il massimo. Ivan deve ancora fare uno scatto per puntare al top”.

Il Torino ospita il Lecce nel venticinquesimo turno di Serie A: tutto sulla gara, dalle formazioni a dove vederla in diretta tv e streaming.

Saranno Torino e Lecce le protagoniste della sfida che aprirà ufficialmente il quadro delle gare valide per il 25° turno della Serie A 2023-2024.

Le due squadre si affronteranno nel primo dei due anticipi in programma e lo faranno sapendo che si contenderanno punti importanti.

Il Torino infatti ha inanellato una striscia di cinque risultati utili consecutivi (due vittorie e tre pareggi) che l'ha spinto nelle vicinanze di quelle zone che valgono una qualificazione europea. I granata andranno dunque a caccia di quel risultato che possa consentire loro di restare nella scia di quelle squadre che nella prossima stagione puntano a giocare anche al di fuori dai confini nazionali.

Discorso diverso per il Lecce che, dopo l’incredibile vittoria in rimonta ottenuta contro la Fiorentina, è incappato nel pesante 4-0 patito sul campo del Bologna nell’ultima uscita. I salentini cercheranno dunque quel risultato che possa aiutarli a tenere a debita distanza le zone calde di classifica.

Il Torino si presenterà all’appuntamento con 33 punti in classifica che valgono un momentaneo decimo posto, mentre sono 24 quelli di un Lecce attualmente tredicesimo. (goal.com)


 

 


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi