Alla vigilia della partita di Serie A contro il Sassuolo, valida per la 28esima giornata di campionato, l'allenatore del Torino Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa. L'ex Verona e Genoa ha presentato la partita e toccato anche il tema rinnovo del contratto (che scadrà a giugno 2024). Di seguito le sue parole.

"Il Sassuolo ha giocatori di grandissima qualità, quando si sono ritrovati tutti dopo gli infortuni sono tornati una squadra che ti castiga. Infortunati? Karamoh ha avuto questa botta al polpaccio che non è andata come ci aspettavamo, si è formato un edema che gli impedisce di lavorare bene. Ilic ha avuto una distorsione alla caviglia, e anche Aina è fuori. Miranchuk e Lazaro sono rientrati e stanno bene. Valentino sta sorprendentemente bene, è in condizione per giocare, ha lavorato tantissimo. Vieira ha un infortunio muscolare che non riesce a superare", ha detto Juric in conferenza stampa.

Su Adopo, in scadenza di contratto: "Per me lui è un ragazzo splendido, che ha lavorato dall'inizio in modo fantastico. Poi bisogna vedere da dove è partito e dov'era 7 mesi fa per permettersi di parlare. Procuratore insoddisfatto? Far parte di una rosa di Serie A e togliersi soddisfazioni se lo poteva sognare in estate. Ad esempio Linetty si è guadagnato il posto lavorando. Poi per me Adopo è un top player per quello che mi ha fatto vedere, poi un allenatore fa le scelte tecniche, mi dispiace se pensa che quest'anno non sia stata la sua migliore annata. Mi sembra ci sia una differenza con la Viterbese in Serie C".

Sul rinnovo di contratto con il Torino: "Si sta parlando molto del mio rinnovo, per me gli anni di contratto sono solo una garanzia per l'allenatore, come fiducia della società. Ma stiamo lavorando bene, siamo ambiziosi e vogliamo fare bene. La squadra è giovane e può crescere tanto, vogliamo affrontare queste partite bene e portare i risultati a casa come a Lecce. Questo è l'obiettivo".

Sulle condizioni di Vlasic: "Tutti i giocatori hanno alti e bassi, ha avuto qualche difficoltà dopo il Mondiale, ma per questo rush finale ci aspettiamo un Vlasic determinante, che fa gol e cambia le partite".

Sul finale di stagione: "L'obiettivo e lo spirito di queste ultime 11 partite dev'essere di vincerle tutte. Non dobbiamo guardare la classifica, non ci deve ossessionare troppo, l'importante è fare un filotto di buone partite. Domani come con Bologna e Udinese è importante vincere per staccarli".

Sulle condizioni della squadra: "I ragazzi sono stramotivati, li vedo bene, è un peccato per gli infortuni però vedo tutti molto bene. Questa squadra deve affrontare le partite come con Bologna e Lecce, consapevoli che con ogni squadra si possano fare buone partite e ottenere il risultato. Abbiamo perso punti pagando alcune lacune in altezza e con i dettagli, ma ora vogliamo più vittorie possibili".

Sulla difesa: "Domani giocherà Buongiorno titolare, e a destra giocherà Gravillon, voglio vederlo bene, ha caratteristiche interessanti e buone. Dobbiamo vederlo sotto l'aspetto della concentrazione, ci sono alcune cose ancora da scoprire, ma le sensazioni sono positive, anche se è meno veloce di Djidji".

Su Pellegri: "Sta ritrovando continuità di lavoro, queste due settimane gli sono servite anche per prendersi pause e recuperare. Da questa partita comincio davvero a contare su di lui per inserirlo".

(fonte gianlucadimarzio.com)


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi