Cairo: “Abbiamo fatto molte cose, Giampaolo è un allenatore di grande qualità”

88
2039
Urbano Cairo in conferenza stampa
Urbano Cairo in conferenza stampa

Sharing is caring!

Urbano Cairo è dispiaciuto per non essere riuscito a fare di più durante il calciomercato ma difende l’operato del tecnico Marco Giampaolo.

Il presidente del Torino Urbano Cairo è intervenuto nel corso del Festival dello Sport parlando della situazione del campionato italiano e dello stato di forma dei granata.

Le sue parole sono state raccolte da Corriere Torino.

Urbano Cairo
Urbano Cairo

SERIE A – «Dobbiamo andare avanti.A marzo fui tra quelli che spinsero per la chiusura. Oggi conosciamo meglio il virus, sappiamo gestirlo meglio, siamo più attrezzati, per cui non dobbiamo fermarci. Noi come Serie A abbiamo il dovere di mostrare la giusta collaborazione. È un calcio di guerra, un’economia di guerra».

CALCIOMERCATO – «Abbiamo fatto molte cose, dovendo allo stesso tempo confrontarci con dei bilanci che saranno negativi. Certo, avrei voluto fare di più, dobbiamo però essere prudenti in questa fase parecchio complicata: il Toro è fallito già 15 anni fa…».

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo

GIAMPAOLO – «Giampaolo è un allenatore di grande qualità, ha enorme competenza, un maestro di calcio. Avrà tutto il tempo, e gli daremo ciò di cui ha bisogno, perché con lui apriremo un nuovo ciclo». (calcionews24.com)

88 Commenti

  1. Intanto non ha preso un regista. E col Cagliari msnchera pure Rincon che regista non e.
    A sto punto si potrva prendere Biglia che non costava un cazzo …o Schone che il Genoa te lo tiravs dietro
    Cairo venda il Toro ….lo aveva promesso. Vendero quando la gente non mi vorra piu
    …almeno questa promessa la mantrnga dopo le prese x il kulo di squadra da Europa Champions Filadelfia scidetto drl 29 Robaldo Novo e tante sltre kagate ….

  2. La buonafede non va discussa, la competenza si, l’ Atalanta come oggi si legge in edicola spende in ingaggi 42.6 ml mentre il Toro è ottavo con 51, malgrado incassi per 10 mila abbonati ora persino sospesi.
    Se poi ci mettiamo gli allenatori siamo ancora più costosi, toccando 54 solo per la prima squadra.

    • Forse era meglio vendere Izzo o Lyanco a un po’ meno….così da togliersi uno o due stipendi…..se veramente c’erano offerte….certo dipende da quanto erano concrete, se però da qui a Gennaio facessero anche qualche partita decente, aiuterebbe la possibile vendita, non sempre le colpe sono sono della società

  3. Adesso il mandrogno paventa il fallimento: non capisce che è lui la causa del fallimento sportivo del Torino. Non è in grado, sr ne vada il prima possibile. Cairo vattene!

  4. Ora c’e il covid e lei, cairo, come volevasi dimostrare, accampa scuse.
    Ma sappia che se il Torino quindici anni fa ha subito un fallimento pilotato, con lei proprietario e” da 15 lunghi anni che subisce con noi tifosi un fallimento sportivo e tecnico totale!
    Mebtre lei andra’ in questi giorni a celebrare la sua apoteosi calcistica per 1 derby vinto in 22 anni e 1 promozione nel 2006, pensi anche con dignita’ che e’ il momento giusto, ORA, per vendere e sparire! Lo faccia, senza troppe palle, ne abbiamo gia’ sentite troppe!

  5. Secondo me, dei centrali sono riusciti a piazzare il più scarso (Djidji), Izzo e Ljanco servivano per fare cassa, ma tra infortuni, squalifiche etc. non è poi così deleterio averli come riserve. Visto che arrivare a uno come Andersen poi era difficile e costoso, meglio loro che un’altra scommessa. Ora si dirà che non sono adatti a una difesa a 4, ma per me è una questione discutibile, sempre il centrale difensivo devi fare, non posso credere che da professionisti non siano in grado di farlo, non è che devono giocare mezzali. Certo dopo la stagione passata li avrei lasciati partire entrambi senza rimorsi.

  6. Izzo è un grande difensore e lo abbiamo tenuto per questo, non è un esubero; lo cedevamo per 25 ml che la Roma non aveva.
    Lyanco pure come riserva possiamo tenerlo, gli esuberi sono i giovanotti come Millico e Edera, non partiti perchè non richiesti.
    Izzo lo hanno chiesto in tanti ma era quasi incedibile a causa del suo prezzo.

  7. Non è vero che Millico non aveva richieste, per una squadra di B o una neopromossa è un profilo appetibile. Inoltre pur se (presumibilmente) una testa calda, rimane il miglior talento delle giovanili e per motivi di appartenenza e tradizione granata (che certo Stuppiello non capisce) molti tifosi desiderano veder sbocciare con la maglia del Toro.

  8. Non basta essere bravo in primavera, Millico nel calcio che conta ha solo giocato in modo irrazionale, rimaniamo ancorati ai fatti; Bonazzoli che con i fatti ha salvato la Samp da una B quasi certa, ha attirato le attenzioni su di sé di tanti club di A, e non era facile per nessuno prenderlo per ingaggio e cartellino.
    La storia della tradizione granata è praticabile in A, a condizione da non diventare un freno a mano per le ambizioni; la proprietà poteva a questo punto puntare su Millico e Edera in appoggio, facevamo felici i tifosi forse, ma i risultati? Il calcio va visto dalla prospettiva corretta, anteporre nelle scelte tecniche il vivaio o l’ estrazione calcistica porta in B, invece serve equità di giudizio e a parità di livello preferire un torinese.

  9. Non è che aver tenuto Millico fuori dai giochi per tutta la stagione scorsa, abbia prodotto chissà quali risultati, mi pare. Di certo, e parlo della stra-grande maggioranza, avremmo preferito vedere lui e non zaza, perso per perso, con tutte le figure ignobili accumulate.

  10. Millico la deve finire di atteggiarsi a fenomeno. la deve finire per il suo futuro. Se è in grado (ne ho seri dubbi) lo dimostri in allenamento quanto vale invece di ciondolare come un fenomeno incompreso. E basta con sto attaccamento, nessuno gli ha proposto un contratto danaroso perché lo deve meritare, altrimenti vedevamo l’attaccamento.

  11. Qualcuno ricorda il bambino con la maglia granata all’uscita dell’aeroporto di Cagliari? Attendeva i suoi beniamini fuori dai cancelli e non se lo filò nessuno. Gli unici che gli diedero soddisfazione furono proprio Millico e un altro che non ricordo (per attitudine dico Belotti). Ce l’avevano davanti, non possono dire di non averlo notato. Altro motivo per cui voglio Millico in squadra.

  12. Guarda come cammina se vai a vedere gli allenamenti, poi mi dici l’attaccamento di uno che vuol dimostrare di valere. Fa ridere ancora più se realmente avesse i mezzi (tutto da vedere)

  13. Poi mi fai l’elenco di tutti quelli che hanno dimostrato di valere e relativo attaccamento.
    L’ultimo con cui me la prendo è questo ventenne, che magari in alcune occasioni (sempre in quella manciata di minuti a disposizione) ha peccato di immaturità, ma trovo assurdo augurarsi la sua cessione.
    Vediamo chi sa stoppare meglio il pallone tra lui e il pelato.

  14. Ma Zaza ha segnato 10 gol nello scarso minutaggio avuto in 2 stagioni e inoltre ha fornito vari assist; per quanto sia poco elegante e molto sgarbato capiamo dai fatti perchè ha militato in grandi club come il Valencia

  15. Mentre Marco Corti, il tuo riferimento granata Millico ha fatto un gesto significativo e utile alla squadra negli spezzoni in cui ha giocato? Ho il sospetto che mi sfugge un gol oppure anche un banalissimo assist non per forza vincente.
    Se parliamo di gesti da Toro, basterà una volta riaperti gli stadi tornare in curva maratona, e vedere tanti tifosi con suppellettili granata.

  16. fare l’attaccante al TORO è la cosa + difficile che ci sia in A.
    Lo capiscono tutti tranne brambati e gente col suo QI.
    Detto questo, millico si deve svegliare in quanto il mondo del calcio non aspetta nessuno, tantomeno presunti fuoriclasse

  17. Devo confessare che è già un paio di volte che mi trovo d’accordo con Corti e questo mi fa pensare che, aldilà delle visioni personali, un punto di incontro i tifosi del Toro ( ho detto del Toro e non della Cairese) alla fine lo trovano sempre. Detto ciò non è possibile sentire giudizi strampalati di personaggi con cui poi alla fine, anche se etichettati come fake o troll( chiaro quindi a chi mi riferisco, dunque non si sentano chiamati in causa altri), bisogna fare i conti per sgomberare il campo da ogni possibile equivoco e già Pietro ha detto abbastanza.
    Si afferma che Izzo valga 25 milioni? Ma di grazia su quale presupposto? Comprato se non erro a 10, 2 stagioni fa, ha fatto un anno bene/ benissimo e l’ultimo male/ malissimo in una difesa che ne ha presi 70 e non mi pare che abbia cominciato meglio quest’anno (il goal dei Viola se lo divide con Ansaldi e Giampaolo). Ora, tenuto conto dell’ammortamento, si pretende di rivederlo a oltre il triplo di quanto è stato comprato. Ma il matto, l’incompetente o l’arrogante qui chi è? La Roma ha preso Smalling a 15 e bonus, Maximovic è costato al Napoli 25 e sappiamo tutti quanto abbiamo perso quando se n’è andato (Miha si è giocato lì buona parte del suo percorso da noi, ma noi ci siamo giocati una stagione che ci avrebbe riservato con lui un altro destino, che abbiamo appena intravisto in quel di Lisbona che fra parentesi costituisce l’unico “trofeo” vinto da enne anni a questa parte). Quando parlate di mercato in società, tenuto conto che la competenza non sembra essere il Vostro forte, siate almeno seri. Ma quanto vale Bastoni allora. E l’Inter dovrebbe prendere Izzo a 25 per tenerlo in panchina, perché è lì che finirebbe. Manco l’Inter si può permettere una insensatezza come questa.
    Capitolo giovanotti: ne sono stati dati via un sacco e una sporta e almeno Fiordaliso e De Luca avrebbero meritato altro trattamento, ma la competenza è quella di cui sopra. Ma su Edera e Millico non provate a mistificare la realtà. Fermi gli atteggiamenti da censurare senza alcuna remora (gli errori si fanno, ci si assume la responsabilità e poi di solito si cresce), non è facendogli giocare 5/10/15 minuti oppure anche un tempo in una squadra come quella dello scorso anno che si concede una reale possibilità di giocare e crescere ad un giovane. Ma se Verdi e Zaza, giocatori che hanno giocato in club di vertice, non hanno praticamente strusciato palla, perché la squadra non aveva un gioco salvi i lanci lunghi, cosa si pretendeva da quei ragazzi? I ragazzi hanno più di tutti gli altri bisogno di essere sostenuti e di sentire fiducia nei loro confronti da parte di un ambiente sereno, che certamente lo scorso anno non esisteva da noi. Come mai i bergamaschi sfornano ogni anno giocatori che vengono lanciati in A e che portano tanti soldi i nelle loro casse (Mancini, Gagliardini, Bastoni, Traore’ etc)? Come mai i gobbi hanno in giro una marea di giocatori provenienti dal vivaio,che poi esordiscono in prima squadra (l’ultimo Frabotta), a parte la questione utilizzo per plusvalenze per il bilancio più o meno fittizie? Non è il vostro sport il calcio e non è il calcio il vostro campo di competenza; lasciate ad altri e magari per questo atto di lungimiranza verrete presto dimenticati, piuttosto che essere ricordati e odiati come il peggiore flagello degli ultimi 20 anni, anche più della retrocessione, perché siete riusciti a dividere un popolo che all’epoca contava più o meno un milione di tifosi che oggi ne ha perso quasi la metà e a cancellare una storia unica nel panorama mondiale del calcio.

  18. Sig. Sala questa proprietà lo ribadisco per l’ ennesima volta ha tirato fuori il club inteso come complesso, quindi inclusa la sua gloriosa storia dalle fogne di Torino, mi venga perdonata l’ espressione, ma la storia del Toro nel mese di Agosto 2005 era residente lì, tra i ratti; dopodiché ha dovuto la stessa proprietà sopportare di tutto, tra cui l’ assenza di un settore giovanile, la serie B da cui in un anno siamo usciti grazie ai nostri soldi e situazioni grottesche dove si sono fatti investimenti come al Fila senza neppure essere comproprietari, ma semplici affittuari. Questa è oggi la città di Torino, per il Toro non si impegna nessuno, siamo soli senza appoggi, con uno stadio che non porta ricavi ma costi, e il dovere nostro di far restare il Torino a sx come facciamo da anni e questo lo perseguiamo per gli sforzi che ogni anno si fanno, sul mercato, con un monte stipendi superiore a realtà oggi più ricche della nostra come Atalanta e Bologna dove controlla il club Saputo.

    • stare con i ratti o con i porci è solo semantica … almeno i ratti erano onesti roditori e sapevamo tutti che vivevano nelle fogne mentre ora i porci sono vestiti a festa, vanno ai gala bene, nei salotti che contano salvo poi fare spese folli, ingiustificate e perdenti !! Citare Atalanta e Sassuolo o Bologna o Parma o addirittura Verona con una Fiorentina ormai irraggiungibile per potenziale economico vuol dire darsi la zappa sui piedi !! Perché avere certe squadre davanti e in miglior salute SOTTOLINEA IL VOSTRO FALLIMENTO COME SOCIETÀ TOTALMENTE INCOMPETENTE mica dimostra la spocchosa buona fede con la quale gonfia il petto nei suoi commenti … ASINI DEL CALCIO O MARCHETTARI DEGLI OVINI IN MALAFEDE … due sono le spiegazioni meramente logiche … ANDATE VIA !!!!

  19. Saremmo ben lieti di cedere la maggioranza a compratori veri, ma non intravediamo nessuna sagoma, credibile, solo burattini manovrati da burattinai, su questo forum e tutti gli altri si deve parlare di questo, non della competenza o meno di Cairo e collaboratori che soli tentano di mantenere a sx il club , trattenendo i tanti nazionali oggi in squadra.

    • anche un Crotone qualsiasi ormai è pieno di nazionali se si citano i paesi dell’est, quelli africani, certi sudamericani o di nazioni calcisticamente del terzo mondo quindi basta retorica populista becera ed ingnorante. I FATTI; cominci il presiniente a mettere in vendita il club ad un prezzo consono … first step !!

  20. Scusa Pupi e scusate tutti, ma o Mellano scioglie questo nodo oppure non si può stare zitti di fronte a tante odiose menzogne.
    Voi siete quelli che volevate acquistare il Toro, almeno all’epoca ancora lo era, dividendo prima squadra dal vivaio;
    Voi siete quelli che avete preteso il licenziamento di persone che prendevano 1200,00 mese salvo poi rilasciare interviste dove vi vantate (Cairo) di non avere mai licenziato nessuno;
    Voi siete quelli che il Toro lo avete preso gratis e quando lo rivenderete ne otterrete enne volte guadagni dopo averlo ucciso più volte; voi siete quelli che tramite MPS ( che ha come unico patrimonio villa al Forte) società riconducibile a Cairo affittavate Orbassano dai gobbi a 200.000 per poi riaffittarlo alla Cairese a 400.000 (vergognatevi);
    Voi siete quelli che prima di prendere il Toro non eravate conosciuti da nessuno, mentre dopo collari e riconoscimenti a gogo;
    Voi siete quelli usciti dalle fogne, noi quelli che nelle fogne non ci siamo mai stati, neppure quando c’era il trio genovese, perché il piazzamento peggiore del Toro è stato scritto dalla Vostra gestione.
    Noi siamo quelli che hanno una storia, Voi mettervelo bene in testa quelli senza passato e dunque senza un futuro dovunque andrete e qualunque cosa farete.
    Ora però Caro Mellano uno che parla di fogne quando si riferisce al Toro andrebbe almeno smascherato, così sappiamo con chi ci stiamo confrontando.

  21. Claudio Sala. Abbiamo discusso.1000 volte anche in modo acceso. Io spesso ho difeso Mazzarri in passato o qualche giocatore che rendevs meno….ho sempre detto e lo ripeto che la squadra va supportata specie quando va male …i giicatori vanno incitati se si impegnano specie nelle difficojta….e credevo un po in Cairo fino a 2 anni fa…
    Ma mi permetto di applaudire i tuoi ultimi 2 commenti.
    Bravo condivido anche le virgole
    Torneremo a discutere prima o poi ….ma intanto appausi

    • Discutiamo e ci confrontiamo sempre e solo per il Toro, aldilà delle nostre visioni personali è il Toro che alla fine ci unisce sempre nel rispetto reciproco; questi il rispetto non sanno dove sta di casa.

  22. Non è un’ offesa al Toro, ma alla città di Torino intesa come tessuto imprenditoriale, ho fatto una descrizione del luogo in cui abbiamo trovato il Toro; da questa proprietà è stato pulito e rimesso a lucido, quindi fatto rinascere, rivitalizzato.
    Ora la nazionale italiana è supportata dai nostri giocatori, fatto impensabile nel 2005, infine gratis abbiamo preso una scatola vuota di cui abbiamo pagato per 1.6 ml anche i trofei, questo non lo ricorda nessuno. Nella scatola abbiamo poi messo tutto il necessario per fare del Toro un club di A, spesso collocato sul lato sx della classifica con mire europee addirittura, dove ci siamo stati non un decennio fa, ma nel 2019 vincendo quattro partite.

  23. Al di là del fatto che non siamo retrocessi, per quanto mi riguarda la stagione appena passata è quella più vergognosa di tutte, e giuro, non è neanche una polemica sull’allenatore.
    Ho seguito con più passione la squadra di Ezio Rossi che finiva 12° in B, piuttosto che lo scempio 2019/20.
    Mai ho visto tanto accanimento nel voler distruggere l’identità e la passione dei tifosi, nonostante il Gallo, Sirigu e poco altro.

  24. Stuppiello. Guarda che bastava poco. Molto meno di qurl chr credi x essere dove oggi c e l Atalanta o la Lazio
    Bastava non svendere o vendere subito i migliori giocatori delle passate stagioni.
    O in caso di vendita bastava individuare subito degni sostututi.
    Se mi vendi Cerci e prendi Amauri se vendi Glik e prendi Ajeti …se vendi Peres e prendi De Silvestri ….con tutta,la stima che ho x lui ma era gia 31enne…se poi vendi pure Zappacosta e prendi Ansaldi… bravo ma fragile e over 32 ….se non spendi pochi milioni x riscattar Immobile o non metti 200mila euro x prendere Ilicic. Se prendi Niang e Sadiq nvece che Zapata oppure Simeone….se un anno hai la difesa deboke l anno dopo indebokisci il centrocampo e un anno dopo l attacco… se invece di rinforzare una rosa scarna la indebolisci ….se fai mercaro a casaccio perdendo mesi di tempo aspettando gli avanzi e i saldi last minute x vedere obiettivi sndare da altre parti… se gli allenatori ti dicono che serve tempo ma chiudi il mercato last minute…se ti dicono serve un ala e gli prendi una mezza punta serve un trequartista e gli prendi un esterno …serve un regista e non prendi nessuno…..se ti vogliono vrndere lo stadio e te ne fotti….se il Filadelfia e il Robaldo languono incompleti e in affitto….se se se …spiegsami dive potete anzi puo arrivare Cairo.
    Erano tutte cose fattibili
    Senza spendere un occhio della testa …..infatti Percassi Lotito non sono piu ricchi di Cairo….ma programmano
    E investono

    • Il piano prevedeva la scomparsa del Toro nel 2005.
      Il piano salta per colpa di un avvocato visionario.
      Il Toro è lì esananime ma nessuno fa nulla, il che diventa un problema di imbarazzo politico per le autorità cittadine.
      Qualcuno non ancora asservito ai gobbi in federazione spinge. Alla fine Chiamparino è costretto a muoversi e la società riesce ad iscriversi al campionato di serie B.
      A quel punto arriva un ulteriore supporto che potrebbe dare una mano.
      La squadra è ovviamente modesta ma genuina, forse potrebbe salvarsi o magari andare in C, ma metti che un domani arrivi uno un po’ più strutturato dell’amico di Lotito.
      Meglio non correre rischi, c’è il patrigno della nipote di Gianni che scalpita , diamogli luce verde dopo tutto una squadra B e il doppio voto in lega possono sempre essere utili.
      Il resto è la storia di 15 anni che stuppiello saprebbe raccontare splendidamente cominciando dalle fogne.

  25. Ma infatti nessuno ha detto che le cose fatte sono giuste, si sbaglia purtroppo, ma non si metta in discussione l’ impegno profuso nel club; l’ Atalanta con 240 ml di fatturato tra plusvalenze e champions spende in ingaggi 43 ml, noi 51 fatturando meno di un terzo di loro.

    • l’atalanta copia quanto faceva il toro dal 1949 al 2005 in pratica.
      Torneremo a farlo appena andrà via sto imprenditore scarso arrivato da milano. 2021

    • Ve ne dovete andare…voi oltre che incompetenti, siete ridicoli….la gente non vi sopporta più….lo volete capire….il tuo padrone deve mettere in vendita la società, e non chiedere la luna, visto che chi compra compra una scatola vuota….e dovete sparire da Torino….possibile che non lo capite….avete rotto le palle…..avete ridotto il Torino….perché il Toro voi non sapete nemmeno cos’è….a un Chievo qualsiasi….Basta vendete e levatevi dalle palle…te e quel pagliaccio che da 15 anni calpesta la nostra storia….

  26. Lo scorso anno abbiamo fatto cose oscene, ma cmq anche 11 vittorie; doveva essere per noi un anno in cui dovevamo aggredire quota 70 punti, con Laxalt e Verdi in più, ma il calcio ha le sue dinamiche e non è detto che una squadra rinforzata faccia più punti dell’ anno precedente (63)

  27. Questo invece è l’anno in cui l’avido nano deve andarsene e tu sparire con lui. Stai tirando troppo la corda e non capisco come nessuno ti abbia ancora mandato affanculO dopo i tuoi insulti. Devi eclissarti, m3rd4 di cane.

  28. @CLAUDIO+SALA
    purtroppo per lui non incasserà un euro dalla vendita del toro in quanto dovrà risarcire il fondo.
    su cairo imprenditore sfatiamo il mito: imprenditorialmente è SCARSO SCARSO SCARSO. Ladciamo stare la causa che gli costerà TUTTO, ma lui dal 2001 a oggi per ben 9 volte ha registrato un fatturaTO inferiore rispetto all’anno precedente. E solo 10 volte lo ha aumentato. Nel 2016 se non avesse comprato rcs sarebbe finito male probabilmente con libri in tribunale….ha avuto regalo el kan….ma è durato 4 anni. adesso chiude.

  29. stupidello ha ragione su una cosa: la città di torino.
    È una fogna niente di più vero, e la colpa è della famiglia mafiosa che la domina e la impoverisce (più loro si ingrassano più tutti gli altri dimagriscono).
    Torino era bellissima e civilissima, ora è una fogna, notare che sono andati via cinema, rai, telecom, ceat che era più grande di pirelli ma davano fastidio tutti. Persino quelli di dia sorin, gobbi marci, sono dovuti andare a 60km, èun qualcosa di allucinante.
    Fortunatamente lo SCARSONE ha fatto un errore enorme dovuto alla sua ingordigia e ora siamo de facto un asset BLACKSTONE e i pecurai non ci possono fare nulla.
    diventeremo non come il man.city perchp l’italietta è 4° o forse5° come importanza campionato in europa, ma di sicuro tra 10 anni ci saranno 2grandi club in italia, milan e toro, non a caso gestite da fondi di investimento.

    • l’inter gestita dai cina e con quello scarsone di allenatore, nonostante i 3000 miliardi di euro non vincerà un tubo…
      la rube probabilmente rapinerà ancora un titolo ma anno prossimo chiuderà bilancio a -280 milioni (80 stipendi 2020 girati anno prossimo) e ci sarà litigio el kan con agnellu.
      la roma non fallirà ma si farà 4-5 campionati a metà classifica stile cairo con mega-conntestazioni.
      salteranno un pò di club, a naso samp, bologna, genua, forse parma.
      noi cambieremo prorprietario e faremo meglio del milan fin da subito.

  30. @DJ
    Per la verità i laziali hanno ricominciato a chiamare LoTirchio il loro presidente.
    La qualificazione in champions e relativi soldi, la corsa per lo scudetto dell’anno scorso, non hanno prodotto un mercato scintillante, se è vero che l’acquisto più impegnativo per loro è stato tale Muriqi, kosovaro del Fenerbahce, che magari è forte ma non è che la gente si strappa i capelli per lui. Alla fine Lotirchio ha speso 10 milioni meno di Cairo, non è affatto escluso che lo abbia fatto in maniera più avveduta ma al momento i laziali non sono per niente soddisfatti. Giusto per dovere di cronaca.

    • Se per questo si lamentano anche i tifosi delle merde del loro mercato, ognuno e’ pretenzioso in base alla propria abitudine, a noi sarebbe bastato un regista e un attaccante decente per essere contenti, loro contestano chiesa , se parliamo di lo tirchio ricordiamoci che non ha aspettato che la Lazio fallisse ma l ha salvata accollandosi 200 mil di debiti…l ha portata piu’ volte a vincere titoli a essere quasi sempre in europa con 6 milioni non comprano berenguer ma Luis Alberto…con 8 Ciro e non zaza con 16……savic con 10 non venti di verdi ecc ecc….ma di cosa parliamo

  31. Poi il cancellino mi spiega perché eliminare un commento dove c’è scritto solo:
    The lamb lies down on Broadway
    Bah…mistero
    E naturalmente cancellato anche il commento precedente di Pietro che conteneva appunto la parola LAMB.
    Sei tu Cancellino? Suca

  32. Ammettere le proprie responsabilità non la omette da quelle che sono gli obblighi che le competono da presidente!!
    Se crede di non poter sostenere più questo incarico, preso con la nostra fiducia, venda il Torino!!! Dia a noi la possibilità di essere orgogliosi dei nostri colori, con lei solo delusioni, e a lei la libertà di non rischiare i suoi capitali!!
    Ps: lei con il Torino ci ha solo guadagnato

  33. La cairese non è  una società calcistica, è un semplice outlet di calciatori che pur pagando stipendi relativamente alti, non offre motivazioni a livello di club.

    Ciascuno al suo interno s nutre di obiettivi legittimi ma esclusivamente individuali (carriera, contratto, comodità geografica a propri interessi ecc..); finti quelli non se ne trovano altri e nel caso del giocatore il rendimento ne subisce immediate conseguenze.

    Gestire un club a distanza, con la totalità del strutture in affitto con uno stile da perenni baraccati, con la competenza sportiva adeguata alla gestione di una bocciofila porta al disastro prima sportivo poi economico.

    Il tycoon tuttavia non se ne preoccupa, perché i ritorni positivi per lui sono stati finora spettacolari e non saranno mai in discussione nemmeno in futuro. La sua posizione di fido scudiero del paladino del protocollo e di suo cugino, lo pone al riparo da qualsiasi ricaduta negativa.

    La sua uscita dal Torino che passerà comunque dal loro blessing, avverrà solo con un forte razionale sottostante e molto probabilmente sarà consentita solo entro un ristretto ambito captive.

    • comprendo e condivido tuo punto di vista tranne parte finale.
      LORO non possono fare nulla per aiutarlo e dovremmo arrivarci a capirlo tutti.
      Perchè ha parlato con delvecchio? per risolvere la questione di cui nessun media parla e cioè trovare i 280 milioni(+ interessi) che LUI mandando a monte affare non ha fatto incassaare al fondo usa . C’è riuscito? evidentemente no.
      Probabile ne abbia parlato anche con commisso che ha tv via cavo e che potrebbe esserei interessato a entrare in mercato italiano (discovery chnnel us sta per papparsi mediaset).Glièandata male.
      Perchè nessuno compra le sue aziende?
      Per me il motivo è che TUTTI sanno che lui sarà costretto a risarcirre il fondo, lui i soldi non li ha, e quindi pagherà non in moneta ma con il suo patrimonio (Rcs, cairocom, e, siccome con queste due non ARRRIVA ai 280 milioni, anche con il toro).
      LORO i non possono liquidarlo comprandogli il toro, sanno che si scontrerebbero con un fondo che certo come potenza non è inferiore a loro a livello mondiale.
      SONO BLOCCATI.
      E lui è in un cul de sac.
      si sente anche l’olezzo.

  34. Credo che la realtà possa stare in una via di mezzo tra ciò che scrivono Pietro e Marjanovic.
    I lambs sono ancora molto interessati a governare le sorti del Toro ma causa loro problemi interni finanziari e causa la variabile nuova proprietà Toro(quest’ultimo aspetto realmente basilare)la loro sfera di influenza sul TORO è oggi molto ridotta.
    Proveranno sicuramente in qualche modo ed ecco perché noi dovremo stare con le orecchie dritte

  35. Ieri ho fatto la asta del fantacalcio,e mi hanno detto: come mai non rilanci sui giocatori del Toro? Ho spiegato molto velocemente che siamo stanchi e delusi.c’erano tifosi del Milan,Inter ,samp, Roma,e tutti mi hanno detto che non abbiamo una brutta squadra , mentre si lamentavano più della loro.non capisco:che l’erba del vicino non sembri sempre più verde?cmq per un attimo mi ha fatto pensare

  36. Per la cronaca sono riuscito a prendere Sirigu ma non il 🐓 perché lo hanno rilanciato un casino .alla fine ho preso nkoulou , gojak (tutti hanno detto che è forte) e verdi (solo uno ha detto che lo voleva) e basta.

  37. ma nn mi stupisco piu di niente, tra poco ci verranno a controllare quanti parenti o amici abbiamo in casa nostra (anche se nn c’entra un casso volevo scriverlo). Le partite le vedremo da soli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui