Almeno non abbiamo perso

3
428
Soualiho Meïté
Soualiho Meïté

Sharing is caring!

9^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2020/2021

LUNEDI’ 30 NOVEMBRE 2020, ORE 18,30

TORINO  –  SAMPDORIA:  2  –  2

MARCATORI: BELOTTI (T) al 25° p.t.; CANDREVA (S) AL 9°, QUAGLIARELLA (S) al 18°, MEITE’ (T) al 32° s.t.

TORINO (3-5-2): SIRIGU; BREMER, LYANCO, RODRIGUEZ (dal 25° s.t. VERDI); SINGO, MEITE’, RINCON, LINETTY, ANSALDI (dal 25° s.t. MURRU); ZAZA, BELOTTI (Cap.).

ALL.: FRANCESCO CONTI (MARCO GIAMPAOLO INDISPONIBILE A CAUSA DEL COVID-19).

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: LYANCO per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: 4-3-1-2 dal 25° s.t.

SAMPDORIA (4-4-1-1): AUDERO; BERESZYNSI, FERRARI, YOSHIDA (dal 1° s.t. TONELLI), AUGELLO; CANDREVA, THORSBY, EKDAL (dal 1° s.t. ADRIEN SILVA), JANKTO (dal 1° s.t. DAMSGAARD); VERRE (dal 1° s.t. GABBIADINI); QUAGLIARELLA (dal 38° s.t. RAMIREZ).

ALL.: PAOLO BENETTI (CLAUDIO RANIERI, SQUALIFICATO)

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: TONELLI E FERRARI per gioco scorretto. BENETTI per proteste.

CAMBI DI SISTEMA: 4-4-2 dal 1° s.t.

ARBITRO: DOVERI di Roma.

Magra consolazione il punticino conseguito contro la Sampdoria, ma il gol di Meitè, il migliore dei granata, ha scongiurato l’ennesima rimonta che avrebbe probabilmente avuto qualche ripercussione negativa in seno alla società e alla squadra. Infatti, la sconfitta del Toro avrebbe rappresentato una vera beffa, come confermato dal portiere dei blucerchiati Audero, il quale ha candidamente ammesso che con il pareggio la sua squadra ha conquistato un punto. E poiché la matematica non è un’opinione, il Toro ne ha persi due di punti, anche grazie a quattro formidabili parate del citato Audero, il migliore dei doriani. A malincuore debbo invece rilevare che il nostro Sirigu non sta più effettuando quelle parate strepitose, cui ci aveva abituati nelle passate stagioni e che erano valse la conquista di punti in classifica; voglio sperare che si tratti di un momentaneo appannamento, e null’altro. Nello scorso, tribolato campionato, i granata avevano perso entrambe le gare disputate contro la Samp, mentre nel campionato 2018/2019 erano andati a vincere per 4 – 1 a Genova ed avevano riportato un’altra vittoria per 2 – 1 tra le mura amiche. In complesso, il Toro risulta in vantaggio, rispetto ai blucerchiati come numero di vittorie e di gol realizzati. Questo per significare che i granata sono ancora convalescenti, e stanno cercando la cura per guarire da una situazione di disagio, che si protrae da tempo, e che si ripercuote in modo sostanziale sulla classifica; il Toro occupa tuttora il terz’ultimo posto con 6 punti, uno in più del Genoa sconfitto in casa dal Parma, che si è portato a nove, superando di un punto la Fiorentina, ferma a otto punti. Il Gallo Belotti, però, si dice ottimista perché ha visto una crescita della squadra e la buona reazione della stessa, quando ha subìto il gol dell’1-2 dal solito ex Quagliarella. Nel primo tempo, i granata sono piaciuti, e sono andati al riposo in vantaggio per 1 – 0. Belotti ha coronato la sua200^ partita con il Toro, realizzando il suo 99° gol. Andrea è ormai l’emblema di questa squadra, per le sue indubbie doti di goleador, ma anche per la sua grande generosità, attaccamento ai colori, e umiltà. Dopo il gol, Belotti ha mostrato una maglietta granata con il ricordo per una bambina, Marta, scomparsa recentemente: chapeau! Mister Conti, dopo il quarto d’ora di amnesie, che ha consentito alla Samp di rimontare e andare in vantaggio per 2 – 1, è passato al 4-3-2-1 inserendo Murru e Verdi, rispettivamente al posto di Ansaldi e Rodriguez, e l’ex Napoli ha creato spunti interessanti, tra cui il bel corner per la rete di testa di Meitè. Anche Zaza si è mosso bene, Bremer e Lyanco non sono esenti da colpe sui due gol sampdoriani, ma il giocatore che mi sta deludendo più di altri è Linetty, apparso ancora una volta abbastanza anonimo. Avrebbe potuto calciare direttamente in porta un pallone invitante, ma ha scelto un’altra opzione che non è servita a nulla. Per contro, un calciatore che piace molto è il giovane Singo, protagonista anche contro la Sampdoria; l’ivoriano ha recuperato una palla sul filo sull’out fornendo il cross, efficace per il gol di Belotti. Difficile non considerare Singo titolare anche quando gli assenti per indisposizione saranno recuperati. I granata disputeranno la 10^ giornata del campionato sul campo della Juventus, altra partita infida, che sarebbe bello aggiudicarsi.

Franco Venchi

3 Commenti

  1. Per aggiudicarsi questa partita bisognerà sicuramente cambiare rotta. Mi aspetto una prestazione concentrata e di grinta da Toro sabato. Tutto il resto sono parole buttate al vento, ormai le parole e le scuse stanno a ZERO. Se continuiamo a trovare scuse del tipo meritavamo di vincere, siamo in crescita, eccetera non andiamo da nessuna parte. Poi, per carità il derby si può anche perdere, ma non nel modo in cui abbiamo perso, o pareggiato queste ultime partite. Così non si va da nessuna parte, anzi, si va da qualche parte…che preferisco non nominare perché non voglio tornare in quel posto. Guardiamoci in faccia: la buon anima di Emiliano Mondonico diceva che la classifica, i numeri non mentono mai
    Ciascuno raccoglie in classifica ciò che ha prodotto. Ecco l’unica cosa da fare; guardiamo questi numeri impietosi e rialziamo la testa. Siamo il Toro in fin dei conti. Forza Vecchio ❤️ Granata. Forza.

  2. Dimenticavo, Franco, una cosa ci vorrebbero 11 gallo sia per cuore e grinta sia per il gesto che tu hai citato della maglietta e del segno di croce in onore della bambina defunta. È così che possiamo risollevarci, soltanto così. Questo è il Toro, facciamolo vedere, tiriamolo fuori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui