Grande rammarico

0
386
TorinoFc
TorinoFc

Sharing is caring!

35^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2020/2021

DOMENICA 09 MAGGIO 2021, ORE 15,00

HELLAS VERONA  –  TORINO:  1  –  1

MARCATORI: VOJVODA (T) al 40° s.t. , DI MARCO (V) al43° s.t.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): PANDUR; DAWIDOWICZ (dal 1° s.t. MAGNANI), GUNTER, CECCHERINI (dal 26° s.t. DIMARCO ); FARAONI, BARAK, ILIC, LAZOVIC; SALCEDO (dal 12° s.t  LASAGNA), ZACCAGNI (dal 12° s.t. COLLEY); KALINIC.

ALL.: JURIC

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: DAWIDOWICZ, GUNTER e KALINIC per gioco scorretto, JURIC per proteste.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

TORINO (3-5-2): SIRIGU; BREMER, NKOULOU (dal 6° s.t. LYANCO), BUONGIORNO; VOJVODA, RINCON (dal 14° s.t. BASELLI)MANDRAGORA, VERDI (dal 14° s.t. LUKIC), ANSALDI; BELOTTI (dal 33° s.t. ZAZA),SANABRIA (dal 33° s.t. BONAZZOLI).

ALL.: NICOLA

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: NKOULOU e MANDRAGORA per gioco scorretto, VOJVODA per comportamento non regolamentare.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

ARBITRO: MASSA di Imperia.

Recuperi: p.t. 2 minuti; s.t. 5 minuti.

Al minuto 85, Vojvoda deviava in rete un bel cross di Ansaldi: si ripeteva lo stesso copione di una settimana prima, quando il Toro sconfisse il Parma, con gli stessi protagonisti. Sembrava che anche a Verona il Toro potesse ottenere il medesimo risultato, e la vittoria sarebbe stata una boccata d’ossigeno formidabile, perché i granata a 37 punti avrebbero superato in classifica anche il Genoa. Invece, un’amnesia incredibile consentiva a Dimarco, completamente solo al limite dell’area granata, di scagliare un tiro ad effetto che s’insaccava alla destra dell’incolpevole Sirigu. Il Toro, quindi, si faceva rimontare, per l’ennesima volta in questo campionato, anche se le rimonte subìte sembravano un triste ricordo dell’era Giampaolo. In effetti, ci si aspettava una squadra che avrebbe difeso con le unghie e con i denti il vantaggio acquisito, mentre un’incredibile disattenzione vanificava le nostre speranze; occorrerà soffrire ancora per 360 minuti per archiviare, si spera nel migliore dei modi, questo difficile campionato. Vojvoda non aveva giocato un buon primo tempo, si pensava che Mister Nicola l’avrebbe sostituito ad inizio ripresa con Singo, invece il tecnico l’ha tenuto in campo, e ha visto giusto. Nicola, per contro, ha impiegato Baselli e Lukic al posto di Rincon e Verdi, un po’ appannati, e Zaza e Bonazzoli in sostituzione di Sanabria e Belotti. Anche in questo caso ha avuto ragione, in particolare con Bonazzoli, che si è dimostrato in palla e pericoloso. Mi chiedo perché l’ex sampdoriano non trovi più spazio, perché negli spezzoni di partita che ha disputato ha sempre offerto delle prove interessanti. Sanabria e Belotti hanno deluso, ma a loro parziale scusante va detto che sono stati poco serviti; il capitano deve forse ancora smaltire i postumi dal Covid, tuttavia sarebbe ingiusto criticarlo considerato quello che ha fatto e quello che rappresenta per il Toro. Belotti è un punto fermo della squadra; si è dimostrato un capitano “vero” anche quando ha incitato il suo sostituto e quando ha corso sostenendo l’infortunato Nkoulou, per festeggiare Vojvoda. Ansaldi merita un discorso a parte, perché giocatore dotato di ottima tecnica, e di qualità superiore. Ha completamente oscurato, sia Rodriguez, sia Murru, acquisti estivi che non trovano più spazio in squadra. Sirigu ha effettuato due parate fantastiche su Salcedo e Lasagna, facendo “rivivere” il Sirigu che conoscevamo, e Bremer è risultato ancora una volta protagonista, tanto da attirare l’attenzione in Premier League.

Il Toro, nel turno infrasettimanale di mercoledì prossimo dovrà trovare lo spirito giusto, “da Toro” per intenderci, perché affrontare il Milan che ha stravinto contro la Juventus, sarà impresa ardua. Poi i granata sono attesi dalla trasferta a La Spezia, e successivamente dovranno disputare il recupero in casa della Lazio, per finire con il Benevento in casa. Ebbene, è un cammino tutt’altro che agevole, in quanto le avversarie corrono tutte per obiettivi molto importanti: la Champion e la salvezza. Mister Nicola ha sin qui fatto un buon lavoro, aiutando il Toro a risollevarsi dopo una prima parte di campionato disastrosa; sono certo che concluderà bene l’opera, ma sarà fondamentale l’aiuto pieno e totale di tutti i componenti la rosa.     

Franco Venchi  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui