È ora di fare pulizia

19
3596

Sharing is caring!

Non è bello incensarsi dicendo: “l’avevo scritto”, perché indovinare le mosse del nostro amato Presidente è fin troppo facile e quindi, come ampiamente previsto, siamo arrivati a 15 giorni dalla fine del calciomercato, le frasi di circostanza sono già state dette quasi tutte e la rosa della squadra, al momento, è stata indebolita per la partenza di due giocatori di buon livello come Sirigu e Nkoulou e l’arrivo di un carneade danese che non può neanche giocare contro una squadra di B malgrado i tanti infortuni, di un portiere di riserva e di un prestito dalla Juve che, negli ultimi anni, è stato oggetto di vari prestiti tutti abbastanza deludenti.

Al di là delle considerazioni di mercato, reduce dalla partita di ieri sera che segnava il ritorno del pubblico sugli spalti, quanta attesa per tornare a respirare l’aria dello stadio anche da parte di chi come me lo frequenta da ormai tantissimi anni, vista la delusione mi sentivo di condividere alcuni pensieri che mi hanno accompagnato fin dal dopo partita.

Lo ha detto Juric: “così non si va da nessuna parte”, proprio così non si va da nessuna parte con una squadra che è caratterizzata da: società assente che consente, senza intervenire, dichiarazioni come quelle di Ola Aina, giocatori modesti, giocatori che hanno la testa da un’altra parte e, soprattutto, giocatori che ormai in questa squadra hanno dato tutto e si portano dietro le scorie di due stagioni da incubo, giocando con timore e mentalità perdente e rassegnata.

Certamente il post covid rende le operazioni di mercato più complicate però è arrivato il momento di agire come nell’anno in cui in gennaio si fece pulizia, vanno mandati via tutti quei giocatori che, ormai, non solo non sono più di aiuto ma, al contrario, risultano dannosi causa un atteggiamento negativo, magari anche involontario; allora largo ai prestiti e alle cessioni anche fonte di minus valenze, vengano considerate come un investimento di mercato, e largo a inserimenti di giocatori affamati, grintosi anche se non di nome, ma con la voglia di mettersi in gioco e di seguire le direttive dell’allenatore. Facciamoli pure i nomi: Izzo, Rincon, Lukic, Linetty, Aina, Zaza, Verdi e sì, so che sto per dire una cosa che mi attirerà l’ira di tanti fratelli granata, anche lui il capitano, il Gallo Belotti che ormai da molti mesi non ha più voglia di far parte di questa squadra. Lo si nota con il suo modo di giocare, lontano anni luce dal Gallo che eravamo abituati a vedere; non voglio sindacare sui motivi, secondo me ha ragione a non voler più essere preso in giro da chi promette sempre di voler porre rimedio agli errori fatti e poi, regolarmente, ci ricade con azioni che riescono solo a far “incazzare” tutti, però, visto che, purtroppo, il Presidente non se ne vuole andare e continuerà a tenerci in ostaggio, se ne devono andare tutti quelli che al Toro portano solo negatività. Dentro tanti D’Ambrosio sconosciuti e fuori tutti i Di Michele che vivono nel nostro spogliatoio, sperando che, anche quest’anno, da Superga ci proteggano trovando tre squadre più deboli.

Sandro Mellano

19 Commenti

  1. Purtroppo condivido ogni parola di questo articolo…Non c’è niente a cui appigliarci per trovare qualche cosa di positivo in questa squadra…siamo scarsi in tutti i reparti e giustificazioni tipo le assenze non sono valide perché tanto sappiamo tutti che storicamente con noi la sorte è sempre in agguato e gli infortuni a catena saranno sempre una costante..ho paura perché credo che quest’anno trovarne tre peggiori del Toro sarà quasi impossibile…sul gallo mi sono espresso già mille volte,lo adoro e sarà sempre uno di noi ma è arrivato il momento di lasciarlo andare..per lui ma anche per noi perché da solo non basta a garantirci la salvezza e abbiamo bisogno di elementi in grado di alzare il tasso tecnico oltre che morale…credo purtroppo però che cominci ad essere tardi perchè quello che non sono stati in grado di fare in due mesi e mezzo non vedo come possano riuscire a farlo in due settimane…mancano troppi elementi per poter sperare di girare le sorti di questa squadra

  2. Inutile invocare repulisti adesso. È tardi. Gli errori sono stati fatti prima. Giocatori mediocri comprati e lautamente pagati. Adesso anche volendoli vendere, anche realizzando minusvalenze nessuno te li compra, non tanto perché sono scarsi, ma perché gli ingaggi sono troppo alti da pagare, e in questa situazione nessun club si accolla ingaggi di questo genere per calciatori mediocri. Investire su giocatori senza mercato e superpagati questo è l’errore a monte, oggi irrimediabile causa situazione covid che ha complicato le cose.
    Su Ola Aina non sono d’accordo e non capisco i fischi che sono stati sistematici fin dall’inizio della partita. Del resto credo sia stato uno dei meno peggio ieri sera. Fischiate pure la squadra se gioca con poca voglia, fiscale e contestate Cairo che è l’artefice di tutto questo schifo, ma che c’entra Ola Aina, che tra l’altro è appena tornato?

  3. Purtroppo il repulisti totale non sara’ eseguito, perche’ l’avido non vuole perdere soldi rispetto a quanto lui valuta i vari Zaza Verdi Rincon ecc.
    Arriveranno gli ultimi due gg di mercato i soliti 2 prestiti insignificanti e, soprattutto, resteremo ancora anni nelle mani del peggiore di tutti i tempi.

  4. Ma dai 2 milioni netti a stagione al Signor Juric che fino adesso non ha dimostrato niente ,squadra senza un gioco è senza grinta, la partita di ieri sera due soli tiri in porta ,caro Juric ma dov’è il tuo lavoro svolto con la squadra. Andiamoci a riprendere subito Nicola che siamo ancora in tempo

  5. Ma io dico: Linetty non ha visto palla,Lukic assolutamente non pervenuto Buongiorno peggiore in campo, e potrei continuare per ore,ma fischiano Ola Aina il primo ad aver tirato in porta,quello che si è procurato il rigore,ha fatto tutta la partita avanti ed indietro sulla fascia e per ultimo ha tirato un rigore perfetto.
    Boh io davvero rimango senza parole.

  6. Ola Aina con i mezzi fisici che ha dovrebbe essere devastante…. invece gioca con sufficienza e menefreghismo, si vede che non è soddisfatto e quindi i fischi se li becca per quel motivo…. il colore della pelle non c’entra nulla… se poi lui strumentalizza il tutto facendo post come ha fatto… Che sottintende anche quello…. boh problemi suoi e della sua coscienza… di fatto continua a dormire in campo.

    • Assolutamente no. Ho visto la partita e all’intenro di una prestazione scadente di TUTTA la squadra a cominciare da Belotti , uno dei pochi giocatori che si è dato da fare , costruendo pericoli nella ripresa e nei supplementari , è stato Ola Aina. L’unico insieme a Mandragora e all’inizio Singo. Stop. Nient’altro .
      E allora di cosa parliamo con tifosi del genere?
      Andassero a fischiare Cairo in tribuna invece di rompere i kojoni alla squadra già dalla prima partita, tifosi di m…a , meno male che non ero lì avrei litigato di nuovo.

  7. La nostra tifoseria non è mai stata razzista o fascista, salvo pochissimi imbecilli.
    Aina semplicemente paga l’atteggiamento molle con cui entra in campo a dispetto di potenzialità fisiche enormi.
    Detto questo ieri è stato tra i migliori.

  8. Leloup: Fratello , le cancellature sono assolutamente casuali, hanno cancellatoqualcosa a tutti anche a me . Continuo a non sapere di chi sia la responsabilità.
    Su Ola aina hai perfettamente ragione, quei fischi vergognosi e idioti a Ola Aina provengono appunto da teste di k…o che se restassero a casa sarebbe meglio.
    Da fischiare c’è solo un personaggio e non gioca a calcio ma se ne sta in tribuna vicino al suo tirapiedi a vedere lo scempio che lui stesso ha fatto
    E tra parentesi ieri Ola Aina è stato uno dei meno peggio, anzi grazie a lui stavamo evitando i rigori quindi i fischi a lui sono pretstuosi. idioti e auotlesionisti
    I fischi a qualsiasi giocatore a inizio stagione sono da rinkoglioniti e se fossi stato in curva avrei litigato come litigai ai tempi dei fischi a Quagliarella, come litigai ai tempi dei fischi a Rosina o a Tiribocchi, come litigai ai tempi dei fischi a Lentini ( ebben si fischiammo anzi fischiarono pure lui) , come litigai facendo a cazzotti ai tempi delle contesatzioni violente a Sergio Rossi ….
    Del resto cosa pretendi da gente che ha fatto scappare Quagliarella perchè non leccava il k..o agli ultras? Sono ultras sta gente che fischia i giocatori a muzzo se non a kazzo solo in base a simpatie e non a qualità o resa in campo?
    Invece di fischiare un giocatore ad ogni tocco di palla anche quando gioca degnamente, si concentrassero su Cairo lui si da contestare e fischiare ogni minuto

  9. -I fischi ed eventuali insulti allo stadio dovrebbero essere indirizzati (prima, durante e dopo) unicamente al principale responsabile di questo autentico scempio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui