Inter-Torino: le formazioni ufficiali

16
847
Josip Brekalo
Josip Brekalo

Sharing is caring!

Ecco le formazioni ufficiali di Inter-Torino, 19a giornata di serie A:

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Vidal, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. A disposizione: Radu, Cordaz, Ranocchia, D’Ambrosio, Dimarco, Kolarov, Darmian, Vecino, Sensi, Gagliardini, Sanchez, Satriano. Allenatore: S. Inzaghi

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Buongiorno; Singo, Lukic, Pobega, Aina; Brekalo, Pjaca; Sanabria. A disposizione: Gemello, Izzo, Zima, Zaza, Rodriguez, Ansaldi, Praet, Kone, Mandragora, Warming, Linetty, Rincon. Allenatore: Juric

(fonte torinofc.it)

16 Commenti

  1. dai, stasera non abbiamo davvero nulla da perdere, e speriamo che i due croati siano con la vena giusta, mi aspetto anche una grande gara di Singo, sulla sua fascia c’è Perisic che a difendere non è esattamente un drago…

  2. abbiamo avuto due buone chances con Bremer e Pjaca, ma in effetti loro decisamente + forti, soprattutto a centrocampo soffriamo tantissimo, loro hanno corsa e tecnica e dietro sono davvero granitici con quei tre…
    partita durissima, speriamo di tenere nel secondo tempo, è anche importante non prendere un’imbarcata…
    questa squadra vale tra il tredicesimo e nono posto, non di +

  3. Vero, giocato tutti sopra la sufficienza, tutti quadrati e concentrati ma…… quando cacchio tiriamo in porta? quando la buttiamo dentro? quando??

  4. OK il risultato contro una big ancora una volta non c’è stato, e questo amareggia, però
    giocavamo a san Siro contro la prima in classifica che con noi non ha certo maramaldeggiato, anzi,
    se la sono dovuta sudare fino all’ultimo. Noi giochiamo a pallone, questo dopo anni si può dire.
    Abbiamo dei punti deboli, delle lacune in alcuni ruoli, ma…cazzo…giochiamo a pallone.

  5. Pobega e Singo quelli che mi sono piaciuti meno, bravo Lukic. Pjaca e Brekalo meglio di Sanabria, quanto ci manca un Gallo la’ davanti. Aina arruffone e senza testa in qualche circostanza, ma ha corso come un mantice sino alla fine. Bene direi la difesa ha retto e non era facile. Pensiamo alle partite più alla ns portata e speriamo sempre fortemente in NY. Auguri a tutti i cuori granata.

  6. Alla fine perdiamo su un contropiede e su una palla sbagliata da Lukic ( comunque il migliore dei nostri oggi ) che invece di darla a Brekalo libero la da a Sanabria. Non abbiamo demeritato e giocato alla paroi contro Loro che sono forti tecnicamente e soprattutto fortissimi fisicamente. Con i se non si va da nessuna parte, ma la palla di Pjaca l’ ultimo tiro di Ansaldi e i colpi di testa di Bremer e Buongiorno…… peccato e sempre Forza Torooooooo

  7. La buttiamo dentro quando prendiamo un giocatore che vede la porta, dicerto non Sanabria, Zaza, Pjaca, Brekalo, Warming. Quasi certo che se Vania tirasse in porta la coglierebbe molto più di loro. Quindi partita più che dignitosa, ma a noi i colpi di faccia che si tramutano in goal e i pullman davanti alla porta con le ripartenze non piacciono; molto bene se questo fosse un progetto per crescere perché le partite che oggi perdi subendo una media di 2 massimo 3 tiri nello specchio a partita, il prossimo anno potresti riuscire a pareggiarle tutte e a vincerne pure qualcuna, ma sappiamo che con carie il progetto è utopia. Oggi giochiamo alcune partite come questa sapendo che al meglio, se gli altri sbagliano tutto, le pareggeremo. Pressing e2palle quando sei pari o sopra va bene, ma quando sei sotto e gli altri si abbassano non possono bastare, perché in area ci devi arrivare con gli uno/due, le imbucate, i dribbling e noi manchiamo spesso in personalità e coraggio, così come serve che i 2 braccetti prendano coraggio perché serve anche il loro contributo con qualche tiro, colpo di testa altrimenti non puoi mai pensare di recuperare.

  8. Warming aveva esordito pochi minuti, non ricordo il match, però in quei pochi minuti ebbe il tempo per un paio di spunti che qualcosa lasciavano intravedere. Riuscissero a piazzare Zaza e Verdi altrove e in cambio arrivasse uno che di mestiere la butta dentro, sarebbe proprio il caso.
    Certo, in attesa del Gallo, ma non basta, serve almeno un’altra prima punta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui