Juric: “Dobbiamo conquistare la salvezza. Ci siamo giocati dei jolly”

1
1105
Ivan Juric
Ivan Juric

Sharing is caring!

Tra soddisfazione per le prestazioni e la delusione dei piccoli errori che stanno costando caro al suo Torino, Ivan Juric in conferenza stampa ha presentato la sfida contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic.

Le parole di Juric

Loro sono una squadra forte, con giocatori forti che si conoscono da anni” ha avvertito l’allenatore granata in conferenza. 

Una partita in cui il Torino dovrà ritrovare il successo dopo cinque partite senza vittorie, ma Juric spiega che qualcosa di buono si è visto: “La mia sensazione, facendo l’analisi dei dati vediamo che c’è superiorità territoriale e tiriamo. Contro il Cagliari non c’è stata partita. Poi stiamo facendo errori, il primo gol è stato qualcosa di clamoroso e nel secondo si poteva fare meglio nelle preventive. Se vediamo, le altre squadre non creano così tanto. Dobbiamo avere più fame per portare a casa il risultato”.

Poi l’allenatore continua la sua analisi, spiegando che è ancora presto per fare degli esperimenti: “Non abbiamo ancora conquistato la salvezza e dobbiamo fare dei punti per arrivarci. Noi ci siamo giocati dei jolly. Io sono contento delle partite, ma non abbiamo fatto punti. Sono contento di come stanno lavorando i giovani. Lo so che con loro non si ha tutto subito. Io non voglio sperimentare. Loro si stanno conquistando la mia fiducia. Rispetto a due settimane fa è migliorata la situazione e avranno modo di giocare”.

Sulle scelte

Qualche indicazione sulla formazione titolare Juric l’ha anche data durante la conferenza. Il primo dubbio riguardava la porta, dove non ci sarà Vanja Milinkovic-Savic per infortunio e al suo posto giocherà Berisha e non Gemello. 

Altro assente, ormai da tempo, è Dennis Praet. Fin qui Juric ha adottato diverse soluzioni. Da Brekalo che però: “A destra non rende come a sinistra” a Pobega e l’ex Spal arrivato a gennaio Demba Seck: “È cresicuto tanto ed è una soluzione possibile“. Uno di loro tre giocherà alle spalle della prima punta, che probabilmente sarà Belotti.

Su di lui ha speso belle parole e ha anche caricato di responsabilità: “Penso che il Gallo finalmente ha un po’ di continuità e si vede anche. Spero che domani faccia una grande prestazione perché ha fatto una bella settimana. Ha bisogno di serenità en di lavoro. Penso all’ultima parte di stagione e noi ci giochiamo tanto. Questa settimana l’ho visto bene, domani voglio la dimostrazione”.

Ultimo tema è quello degli esterni: “Andrò avanti sulla strada con Singo a destra e Vojvoda a sinistra”. Proprio per il kosovaro ha avuto belle parole l’allenatore che ha detto di averlo visto migliorato: “Soprattutto dal punto di vista tecnico è differente. Come Lazovic che avevo spostato a sinistra. Ci sono giocatori che spostandoli sul piede opposto crescono perché hanno più possibilità di dribbling”.

(fonte gianlucadimarzio.com)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui