Roberto D’Aversa
Roberto D’Aversa

D’AVERSA:Abbiamo subito gol su una nostra azione. Successivamente, con l’espulsione, la partita è finita. Nel primo tempo ci manca anche un calcio di rigore. Detto questo, però, dobbiamo soffermarci su dove possiamo incidere: nel primo gol abbiamo concesso una ripartenza nella quale dovevamo concludere. Mi dispiace che siamo qui a parlare ancora di una sconfitta. Dobbiamo pensare a dove migliorare: Bellanova ha realizzato una bellissima occasione, ma noi non siamo riusciti ad approfittare alcune occasioni avute a disposizione. Ho un gruppo nel quale sono tutti titolari: Piccoli sta facendo benissimo. Nel primo tempo abbiamo fatto una partita equilibrata e ordinata: abbiamo creato un paio di circostanze. C’è solo rammarico di parlare di un’altra sconfitta. Squalifica di Dorgu e Pongracic peserà? Ha influito sulla partita di questa sera, per la prossima lo scopriremo. Dobbiamo pensare al nostro percorso, che è quello di salvarci. Durante tutto il campionato non siamo mai stati ultimi: ragioniamo in maniera equilibrata”. (pazzidifanta.com)

Le dichiarazioni di Bellanova

"La maglia? La tengo, farò un quadro e me la appendo alla parete. Nella mia esultanza c'era tutta la felicità l'emozione per il primo gol con questa grande maglia. I tifosi mi sostengono sempre. Il gol lo dedico in primis alla mia famiglia che mi è stata vicina anche nei momenti difficili, loro ci sono sempre stati per me e questo non lo dimenticherò. Lo dedico anche al mister, ai compagni di squadra e ai tifosi. In quell'esultanza c'è tutto, il passato e tutto il presente. Sono contento di aver fatto gol, mi sono tolto una grande soddisfazione."

Era una partita difficile da sbloccare.
"Non è stato un bel primo tempo da entrambe le parti, negli spogliatoi ci siamo detti di credere in noi stessi e dall'inizio del secondo tempo abbiamo messo qualcosa in più."

Juric ha sempre avuto un occhio di riguardo verso di te:
"C'è sempre da migliorarsi, il mister mi sta aiutando molto nell'aspetto mentale, quando magari ho qualche black-out durante la partita o mi sale un po' il nervosismo che devo gestire meglio. Anche sulla fase difensiva stiamo lavorando bene, una volta arrivato sul fondo la qualità nel cross e segnare di più."

Pensi alla Nazionale?
"Sicuramente è un sogno che ho fin da bambino, ma le scelte le fa il CT. Io voglio solo dimostrare di esserci e dimostrare il mio valore qui a Torino. Se succederà sarà un plus ma se non succederà continuerò a lavorare per arrivarci". (tuttomercatoweb.com)

 

TORINO-LECCE 2-0

Reti: st 5’ Bellanova, st 36’ Zapata

Ammoniti: pt 41’ Pongracic, pt 44’ Djidji, st 5’ Blin, st 33’ Dorgu

Espulsi: st 25’ Pongracic

Torino (3-4-1-2): Milinkovic Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Ilic (st 43’ Gineitis), Lazaro (st 31’ Vojvoda); Vlasic (st 17’ Linetty); Pellegri (st 17’ Sanabria), Zapata (st 43’ Okereke). A disposizione: Gemello, Popa, Sazonov, Savva. Allenatore: Juric.

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Dorgu (st 34’ Gallo); Blin (st 17’ Kaba), Ramadani, Rafia (st 17’ Sansone); Almqvist, Piccoli, Oudin (st 29’ Touba). A disposizione: Samooja, Borbei, Krstovic, Venuti, Gonzalez, Berisha, Burnete, Pierotti. Allenatore: D’Aversa.

Le dichiarazioni di Juric nel post gara

Ivan Juric

Vittoria importante per il Torino contro il Lecce. Ai granata basta una rete di Bellanova per ottenere i tre punti. Aggancio momentaneo al Napoli al nono posto in classifica che alimenta i sogni europei della squadra di Ivan Juric. Proprio l'allenatore croato è intervenuto ai microfoni di Dazn nel postpartita. 

Torino, le parole di Ivan Juric

L'allenatore del Torino ha iniziato commentando la prestazione dei suoi: "È stata una partita difficile. Il primo tempo non mi è piaciuto. Non riuscivamo a costruire bene ma abbiamo sistemato qualche posizione e siamo diventati pericolosi. Abbiamo vinto meritatamente". Una delle forze di questo momento dei granata è lo spogliatoio: "Ho un gruppo di ragazzi fantastico, è bellissimo lavorare con loro. Dopo un inizio non bello siamo diventati forti. Si fanno allenamenti con partecipazione totale, stiamo bene l'uno con l'altro". 

Ivan Juric si è poi concentrato su alcuni singoli, primo fra tutti Bellanova, autore di un gol e una grande prestazione: "Sta bene, ce la mette tutta. Ha predisposizione al lavoro e non è permaloso. Ha ancora margini di miglioramento, oggi ha fatto di nuovo bene e un grande gol. Nazionale? Ci vuole voglia di migliorare, è un ragazzo a posto e crescerà". Chi non passa un bel momento è invece Pellegri: "Deve diventare fondamentale per noi. Si sta allenando bene e ha tanta voglia e fame, per questo era un po' nervoso alla sua uscita. Abbiamo bisogno di lui, sono convinto che ci darà una grande mano".

Una chiosa finale invece sul suo futuro: "Io non voglio lasciare. Questa società deve stare su, non ci dobbiamo accontentare. Il mio obiettivo è far capire che dobbiamo lavorare di più e spingere per l'obiettivo che la piazza si merita. Voglio rimanere per tanti anni ma bisogna ottenere obiettivi prestigiosi". (gianlucadimarzio.com)


 


💬 Commenti (1)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi