Le novità della settimana sul Fila

3
146

Sharing is caring!

Ieri è uscita su La Gazzetta dello Sport un’ intervista molto interessante al dg Comi firmata da Mario Pagliara (giornalista che seguo e stimo molto).
Tra i tanti temi trattati Antonio Comi ha parlato anche della novità arrivata questa settimana, ovvero la richiesta da parte del Toro di utilizzare l’area che sarà destinata al Museo per creare una piccola striscia di campo in erba naturale e usarla per gli esercizi atletici. Sicuramente sarebbe molto importante e utile realizzare questo piccolo campetto. Ne gioverebbero la squadra e lo staff tecnico, anche perché si sa quanto sia importante che una squadra abbia più spazio e campi possibili per allenarsi. Ne gioverebbe il Filadelfia in sé, poiché si salvaguarderebbero gli altri due campi, come spiegato e sottolineato da Comi. Inoltre si andrebbe a riqualificare un’area attualmente inutilizzata e lasciata un po’ a se stessa in questi anni, con la realizzazione di un terreno e relativa recinzione e, ricordiamo, si tratterebbe di “un’occupazione temporanea”. E poi avanti con la realizzazione del Museo, i tifosi lo aspettano. Altro aspetto fondamentale da sottolineare è che si sta lavorando per realizzare una mensa e un’area relax per la squadra.
Queste sono notizie positive e importanti che sicuramente fanno piacere anche perché indicano che il Torino F.C. vuole far crescere e migliorare il suo centro sportivo e che la società è attenta a questo aspetto, la base fondamentale dalla quale poi si creano le vittorie sul campo e si cresce.
Obiettivo dichiarato da Comi: “Rendere il Filadelfia sempre più bello”. Benissimo, adesso aspettiamo fiduciosi i primi passi concreti per realizzare questo piccolo campetto, l’area relax e la mensa. Piano piano il Filadelfia diventerà veramente sempre più utile e funzionale. Cosa mancherebbe ancora? I tifosi ad assistere agli allenamenti a pochi passi dai giocatori.
Mamma mia che bello sarebbe tutto questo!

Giovanni Goria

3 Commenti

  1. Eh Giovanni, è tutto bello e molto molto interessante ma, sai com’è: ultimamente c’è tanta gente “col dente avvelenato” che questo Tuo articolo contiene ALMENO 2 fattori che lo rendono “illeggibile/irricevibile” per costoro: A) si parla di Comi e…B)..si parla della Gazzetta dello Sport, di proprietà di Cairo….
    Per quanto mi riguarda, Ti stimo ed apprezzo il Tuo operato, si vede che tieni al Toro e che cerchi equilibrio nei giudizi e che ragioni lasciando “la pancia” ai “panciuti”, chiamiamoli così 🙂 ….
    FV♥G!!! SEMPRE!!!

  2. Cairo faccia l’acquisto del secolo, che non è comprare Messi ma comprare il Filadelfia e finire ciò che si deve finire, museo compreso. Si tolga quella maschera ipocrita fatta di parole, parole e ci faccia vedere i fatti perché fino ad ora Cairo sul Filadelfia ha giocato solo al risparmio. E sto parlando di Cairo. E Comi lasciamolo stare che non c’entra niente qui

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui