Comi: “Siamo stati penalizzati”

26
383

Sharing is caring!

Il Direttore Generale del Torino FC Antonio Comi, ai microfoni di Torino Channel, ha commentato la sfida di San Siro, che ha visto i granata uscire a testa alta dalla Coppa Italia al cospetto del Milan: “Fino al 90′ eravamo qualificati. Siamo stati penalizzati dalla decisione dell’arbitro di non espellere Rebic al 36′: era un cartellino rosso lampante. Un errore inspiegabile. Oltre all’arbitro c’è anche il VAR, che dovrebbe richiamarlo. Siamo allibiti e delusi.Dal punto di vista della prestazione siamo contenti perchè la squadra ha reagito e ha dimostrato il suo valore. Venire a giocare a San Siro dopo la partita contro l’Atalanta non era facile e invece siamo riusciti a fare una grande prestazione. L’unità con il mister è fondamentale, ci stiamo lavorando da tanto tempo e speriamo di ottenere ottimi risultati già dalla prossima partita.I ragazzi sono delusi perchè sapevano che la semifinale era a portata di mano, ma noi ci crediamo e i giocatori sono fiduciosi in vista delle prossime partite”

(fonte torinofc.it)

26 Commenti

  1. Comi non ha colpe specifiche se non di lavorare x Cairo accettando un ruolo così umiliante
    Forse gli sta bene così
    Di certo non sta bene a noi tifosi che vediamo la squadra perdere terreno e non fare un kazzo x rinforzarsi anzi indebolirsi mentre TUTTE le altre su rinforzano
    Infatti Milan Napoli Parma Fiorentina Verona Bologna si sono tutte riprese a discapito del Toro
    Cairo vendi la società visto che il Toro è un peso x te

    • cairo si è suucidato con manleva decisa contro ddv,tronky,mediobanca, unipol e banchintesa:
      come imprenditore è finito,c’è la morte civile per lui, nessuno farà affari con lui.
      il toro dal 2013 al 2018 gli ha reso 47,4mln netti in 6 anni, media 7,9 annuo. soldi lasciati in cassa che chi rileva dovrà pagare a lui anche se son soldi del toro.
      ha 2 strade: tenersi il toro e gestirlo bene dal suo punto di vista come dal 2013, continando a incassare circa 7,9 milioni annui, oppure venderlo e incassare subito 80-110milioni+ soldi della cassa come detto.
      io spero credo e prego abbia deciso di vendere dato che a gennaio ha fatto fare perizia e perizia è un atto costoso che vale periodo limitato, non è che la fai a gennaio 2020 e poi vendi a maggio 2021.
      #cairovattene col bottino, uomo ignobile e meschino

  2. Djordy hai la pazienza di Giobbe e una tolleranza cristiana notevole,non come me! Sto fiancheggiatore di bassa lega, mi dice che prestazione ha visto contro lecce Samp, Udinese, Cagliari, Verona 2nd time, dea,Spal,Sassuolo? Schifo di personaggio..

    • Mah in effetti pazienza verso allenatori e giocatori ne ho sempre molta, forse perchè tendo a vedere impegno e professionalità prima che risultati. E Mazzarri come impegno e anche professionalità, nel senso attaccamento al suo lavoro, non l’ ho mai messo in discussione, tranne che dopo le catastrofi quella di roma con la Lazio , quella casalinga con la spal e l’ultima tremenda con Atalanta che reputavo definitiva
      Le prestazioni che citi sono brutte ma escluderei quella col Cagliari incontrato nel suo momento di massima forma e che avremmo vinto dato che c’era un rigore su Zaza al 90esimo
      Certo che non è più difendibile Walter e mi spiace perchè continuo a ritenerlo un buon allenatore
      Ma come puoi portare risultati e prestazioni se oltre a infortuni e solitudine societaria devi anche affrontare le cessioni di un presidente che sta prendendo tutti per il kulo?
      Con la rosa ridotta ai minimi termini siamo andati a Milano senza Iago e senza Parigini che sarebbero serviti entrambi come il pane vista la situazione con mezza squadra assente tra infortuni e squalifiche
      Mazzarri ha fatto molti errori, specie di comunicazione vs l’ambiente granata , ma è anche stato lasciato solo e sono sicuro che anche lui le sue richieste a Cairo le ha fatte
      In caso di esonero Mazzarri vuoterà il sacco e avrà un po di cose da dire…..

  3. Stiamo vivendo un incubo dal quale speriamo in tanti, per fortuna ormai quasi tutti, vorremmo svegliarci. Non avendo più obiettivi sportivi, questo deve essere il nostro unico vero goal: l’uscita di Cairo dal Toro

  4. PRESIDENTE TE LA SUONI E TE LA CANTI ( IMEDIA SONO TUTTI TUOI) MA LA REALTA’ E UN ALTRA: SEI FINITO.

    Con riferimento alle notizie apparse in questi giorni su taluni organi di stampa in merito al contenzioso relativo all’immobile di Via Solferino/Via San Marco/Via Balzan, RCS precisa che la rappresentazione dei fatti ivi riportata, relativamente a detto contenzioso e alle deliberazioni assunte dagli organi di RCS in relazione allo stesso, contiene informazioni chiaramente fuorvianti. Il giudizio promosso nei confronti di RCS dall’acquirente del citato immobile e da taluni fondi Blackstone avanti la Supreme Court of the State of New York – attualmente sospeso – è inappropriato, senza fondamento e, comunque, proposto innanzi a un giudice privo di giurisdizione. Negli atti depositati in tale giudizio il preteso danno non risulta neppure quantificato. Il giudizio impropriamente promosso dai medesimi attori, avanti il medesimo giudice contro il Presidente di RCS personalmente è basato sulle stesse circostanze su cui si fondano le identiche domande avanzate nei confronti della Società, e fa riferimento al medesimo preteso danno. E’ quindi parimenti inappropriato, infondato e proposto innanzi a un giudice privo di giurisdizione. Inoltre, è evidente a chiunque che la inappropriata duplicazione di giudizi non può determinare duplicazione del preteso danno. La “manleva” cui si fa riferimento nei menzionati articoli di stampa riguarda atti compiuti dal Presidente quale legale rappresentante di RCS, in nome, per conto e nell’interesse della stessa, in esecuzione di una delibera del Consiglio di Amministrazione. È dunque del tutto normale e conforme a legge che – ferma restando l’infondatezza delle pretese delle controparti – gli effetti di tali atti, ivi incluse le spese, ricadano sulla Società e non sul suo legale rappresentante personalmente (indebitamente citato in causa). Il Consiglio di Amministrazione di RCS ha assunto le proprie determinazioni in merito al contenzioso in oggetto, ivi inclusa la manleva in parola, nell’ambito di riunioni ritualmente convocate, e precedute da adeguata informativa pre-consiliare, la partecipazione alle quali è rimessa alla responsabilità di ciascun consigliere. Si rammenta, infine, che nella vicenda della compravendita e contestuale locazione dell’immobile di Via Solferino/Via San Marco/Via Balzan avvenuta nel 2013, l’unica parte danneggiata è stata RCS. Il Consiglio di Amministrazione ha doverosamente agito, e continuerà ad agire in ogni sede, a tutela dell’interesse della Società. RCS non nasconde la propria sorpresa dinanzi al comportamento di chi, a fronte del doveroso tentativo della Società di porre rimedio alla grave lesione (prontamente percepita dal mercato e dalla pubblica opinione) realizzata a suo danno nel 2013, in un momento di difficoltà economica e finanziaria, non si fa scrupolo di diffondere affermazioni fuorvianti del tipo di quelle qui commentate.https://www.trend-online.com/ansa/rcs-unica-parte-danneggiata-su-vicenda-compravendita-e-locazione-immobile-via-solferino-371468/

    • Speriamo non sia tutta fuffa. Io spero davvero di vedere questo personaggio finire in rovina. Tifo Blackstone come se fosse un mio parente. Se esiste un Karma, Cairo non avrà vita lunga. Aspettiamo e vedremo…

      • è la voce di un uomo disperato, preteso danno non risulta neppure quantificato, l’unica parte danneggiata è stata RCS, . RCS non nasconde la propria sorpresa dinanzi al comportamento di chi, a fronte del doveroso tentativo della Società di porre rimedio alla grave lesione (prontamente percepita dal mercato e dalla pubblica opinione) realizzata a suo danno nel 2013, in un momento di difficoltà economica e finanziaria
        blablablabla…
        la parte interessante è l’ultima frase
        non si fa scrupolo di diffondere affermazioni fuorvianti del tipo di quelle qui commentate
        ADESSO SAPPIAMO CHE LE NEWS USCITE SABATO, SON STATE FATTE USCIRE DA AZIONISTI MINORANZA FOTTUTI DA CAIRO CON MANLEVA.
        e quindi deduciamo che GLI FARANNO UNA GUERRA CHE LASCERA’ QUALCUNO IN MUTANDE.
        indovinatechi.

  5. Eccolo l’altro burattino vergognoso e penoso!
    Fino al 90 eravamo qualificati!!!! Questa e’ grossa! Ma che cosa cazzo ti dice il tuo cervello????
    Tu sei allibito e deluso??? A te ti frega solo di incassare lo stipendio, sei uguale a quello che ti paga e all’incapace in panchina!
    Altro che Comi non ha colpe specifiche…..almeno eviti di venire a raccontare kazzate! Nasconditi nel buio, portaborse penoso!

  6. Scritto da lui personalmente.
    Come dettovi da me, cairo sa che indipendentemente dalla decisione di milano, il taluno fondo andrà avanti a NY e lo rovinerà.
    cairo sei finito. non trascinarci all’inferno con te. prendi malloppo e vattene a dubai, lì non c’è estradizione e puoi pagarti guardie del corpo preparate a differenza della digos..

  7. In effetti la mancata espulsione di Rebic è scandalosa, ma anche qui non dobbiamo stupirci che un sistema tutt’altro che limpido, che negli anni ha tollerato di tutto, difenda gli interessi di una società che ha un seguito 4 o 5 volte quello del Toro, interessi economici specifici ben diversi e un appeal televisivo che fa di gran lunga preferire una semifinale m***e/milan al derby. In Italia funziona così, anche perché non c’è solo l’errore su Rebic, ma tanti altri, meno gravi, disseminati durante la partita, che a conti fatti incidono
    Detto questo, che Comi si lamenti è surreale, considerando appunto che non si capisce neppure quale sia il suo ruolo, che in quel ruolo ci sarebbero una schiera di ex bandiere del TORO (quello vero) che potrebbero farlo molto meglio (a cominciare da Pulici, che per altro ha sempre dichiarato che con questa società non lavorerà MAI)
    E venendo alla partita (ieri non ho commentato perché chiodo scaccia chiodo, ma tre chiodi fanno una croce), solito Torino, che subisce, gioca in contropiede o sperando nell’errore altrui, senza cambi in panchina. Solito allenatore che fa dichiarazioni che imbarazzano
    e poi, parliamoci chiaro, dopo l’onta e la vergogna del 7 a 0 non sarà certo una vittoria in coppa Italia o un paio di vittorie in campionato a raddrizzare la situazione
    Cairo non esonera Mazzarri perché è come lui, e, soprattutto, Mazzarri non ha mai detto una parola di dissenso verso la società, gli va sempre tutto bene. Ed è quello che interessa a Cairo

    • tuttogiusto.
      prendere morenolongo a cairo non va bene in quanto contestazione si indirizzerebbe su di lui. restando WM invece c’è parafulmine che si becca insulti del pres.

  8. -Qualcuno sarà in grado di dirci cosa esattamente fa questo oscuro personaggio, per meritarsi uno stipendio da Dg in questa semplicemente ridicola società di burattinai ?

  9. Comi in una qualsiasi altra societa´farebbe il magazziniere, da noi fa il dg. E´il classico yes man del presidente. Cosa volete ha famiglia pure lui. Ieri partita discreta la nostra. Poi siamo fisicamente crollati a 10 min. dalla fine. Nei supplementari eravamo praticamente fermi. Il Milan invece continuava a correre. Mazzarri si gioca la panchina a Lecce probabilmente, ma la squadra sembra essere ancora con lui. Vedremo cosa succede. Per il mercato non ho parole. E´una vergogna.

  10. No, ma forse non avete capito, questo anche se ne perde altre tre di fila rimane al comando, sarebbero capaci di raccontarci che nessuno meglio di lui può salvare il toro dalla B, che ha fatto il miracolo con la Reggina e propagande simili…
    se non è stato esonerato dopo un 7 a 0 in casa ottenuto il quel modo non vedo come possa essere esonerato altrimenti
    l’unica cosa che possiamo fare è disertare lo stadio

  11. Una società senza vergogna. Un allenatore strapagato ( 5 in Italia) senza un minimo di conoscenza calcistica a veder giocare il Toro. Scuse scuse scuse. Il campo, l’arbitro, i tifosi, il fila, la fondazione. Mai colpa loro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui