Conte: “Da lunedì allenamenti di squadra. Ripartenza Serie A? Non ci sono le garanzie”

8
203

Sharing is caring!

Arriva la conferma dal Premier Giuseppe Conte, dal 18 maggio potranno riprendere gli allenamenti di squadra: “Da lunedì riprenderanno gli allenamenti degli sport di squadra”. Il Premier Conte ha parlato poi anche della ripartenza della Serie A: “Il Ministro Spadafora sta seguendo con grande attenzione il mondo dello sport. Per avere una data certa per la ripartenza c’è bisogno di qualche garanzia in più, che in questo momento non c’è”. (Tuttomercatoweb.com)

8 Commenti

  1. Da domani, quindi, potranno riprendere gli allenamenti “di squadra”: cosa cambia rispetto ad oggi? Sostanzialmente cambia tutto, o quasi…Oggi non si potrebbero disputare partite/partitelle, non ci potrebbero essere scambi di palla e/o contatti con i compagni/staff medico, non si potrebbero essere locali comuni condivisi come spogliatoio e/o docce/foresterie/mense, invece da domani SI’ 😶😶….
    Molti “personaggi autorevoli” hanno scritto in questi giorni (come anche in quelli passati) in merito alla ripartenza o allo stop definitivo del calcio, ed intanto che se ne parla(va) il Germania hanno fatto che ripartire, pronti-via, ed è andato in onda un bello “spettacolino”: il calcio 2.0, quello senza pubblico (tanto non serve, bastano gli abbonati alle Pay-Tv…), senza contatti “non autorizzati” fra i giocoatori, con il pallone “igenizzato” e quindi “non contaminato” (forse)…..Uno spettacolino che qualcuno ha definito “di plastica”, che ha ucciso anche quel poco di spettacolo/spettacolarità che ancora c’era un questo che un tempo era UNO SPORT, cioè la partecipazione attiva, costante ed alcune volte “pulsante” del pubblico! Stadi deserti, vuoti, anonimi ed asettici, vere e proprie “Cattedrali nei deserti” del XXI Secolo, se questa sarà la strada che si dovrà percorrere allora il Toro con il Suo Filadelfia è già pronto 😉: uno stadio che stadio non è ma che stadio non deve essere in quanto il pubblico non serve, anzi NON CI DEVE PROPRIO ESSERE!
    Ma sarà calcio questo? Ma sarà QUESTO calcio quello che vogliono tutti quelli che spingono per ripartire subito? VERAMENTE? Un calcio che “vieta” il contatto fra giocatori in caso di Gol, NON ESULTARE perché “il contatto è pericoloso” però non vieta la costituzione delle “barriere” composte da giocatori che stanno spalla a spalla, non è forse “pericoloso” allo stesso modo? E non vieta neppure i contrasti aerei, i colpi di testa, il “marcamento a uomo” dei difensori sui portatori di palla, forse che in Germania hanno imparato a “parlare col Virus” ed a spiegargli le regole? Ah già, in Germania le regole SONO DIVERSE, a partire dal conteggio dei positivi, dei ricoverati e dei guariti oltre che dei deceduti, in Germania così come in America, in Russia, in Cina, in ogni parte del Mondo….. In Brasile c’è Maduro che si dice addirittura scettico sull’effettiva esistenza del COVID-19, quindi perché stupirsi se tutti fanno e dicono ciò che è meglio per Loro?
    Qui da noi assistiamo quotidianamente a “sparate” che poco o nulla hanno a che fare con la salute di tutti, con un interesse comune, contano solo i propri interessi, il proprio tornaconto…
    Conte (Governo) da parte Sua continua a non cedere alle pressioni di chi vorrebbe “certezze”, perché di certo con questo COVID-19 NON C’E’ NULLA, si naviga a vista, si fanno passi brevi e stando pronti a tornare indietro: vedremo SE in Germania ci diranno DAVVERO se dopo questa ripartenza nelle squadre non ci sono stati altri positivi, e vedremo in caso SE davvero manterranno questo atteggiamento di “superiorità” che riporta indietro nel tempo, ad un omino psicopatico con i baffetti…

    • Corretto 👍, ma è come in matematica: invertendo i fattori il prodotto non cambia! Pensa un po’ Marco, funziona anche col Pres. degli USA, altro “fenomeno” terrapiattista….

  2. Nessuno ha votato Conte.
    Un bel giorno è uscito fuori dal nulla e ha fatto il primo ministro di due governi opposti.
    Neanche mi sta antipatico, ma alle elezioni il suo nome non è mai comparso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui