Malagò: ‘Non è certo che la Serie A finisca’

1
548
Giovanni Malagò
Giovanni Malagò, presidente del CONI

Sharing is caring!

Giovanni Malagò, presidente del Coni, parla a Tgcom 24, dicendo la sua sul calcio italiano: “Vediamo quello che succede, è meglio avere la certezza di un piano alternativo che non è il massimo ma rappresenta un punto fondamentale, che invece scommettere tutto su un campionato che si riapre, ma soprattutto sulla certezza di un campionato che finisce. Credo che in questo momento nessuno la può dare​”.

(fonte: calciomercato.com)

1 commento

  1. è un po’ che non scrivo,
    sembra incredibile che si debba discutere se finire il campionato, in Italia tutti gli altri sport di squadra hanno dichiarato la stagione conclusa. Solo il calcio cerca disperatamente di concluderla. Il motivo è uno solo: cercare di attutire le enormi perdite economiche. Ecco, a me, povero tifoso, dei problemi economici di un mondo dove girano miliardi non mi interessa, si ridimensionino come stiamo facendo tutti. Andatevi a leggere la lettera mandata dai tifosi atalantii a Gravina.
    Per far riprendere il campionato a tutti i costi bisognerebbe fare tamponi (ripetuti) a tappeto sui tutti i giocatori. I calciatori non sono diversi da me e da tutti gli altri cittadini (anche perché, a norma di legge i tamponi non possono essere fatti da strutture private), quindi perché dovrebbero essere fatti tamponi a pesone sane? E’ vergognoso, ma stiano attenti, perché per salvare un po’ di soldi rischiano di compromettere il rapporto con i tifosi per sempre. E in quel caso il danno economico sarebbe ben maggiore.
    Voglio poi vedere se durante la conclusione forzata qualche giocatore risultasse positivo, che succederebbe allora?
    Abbiano un po’ di dignità e dichiarino concluso il campionato, hanno rimandato le olimpiadi…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui