Toro era ora di vincere

3
257
Rubrica Colazione Granata
Rubrica Colazione Granata di Giovanni Goria - su www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Finalmente il Toro torna a conquistare i 3 punti. Che ieri si doveva vincere è stato detto e scritto in tutte le salse e fortunatamente così è stato. E davvero quella di ieri è stata una boccata d’ossigeno e viene da dire “vitale” per i granata.
Dopo essere passati in svantaggio con un goal di Torregrossa al 21’ del primo tempo. Nonostante i granata avessero creato qualche occasione, tra le quali una traversa di Verdi.
Un primo tempo molto deludente e buio per la squadra di Longo, ovviamente condizionato dal goal del Brescia.
Nel secondo tempo il Toro entra in campo con un’altra mentalità e un altro spirito e con i goal di Verdi (con deviazione di Mateju), Belotti e Zaza ribalta la partita e torna finalmente e meritatamente, a vincere.
Da sottolineare un’ottima prestazione di Verdi, che sta tornando ad essere un giocatore importante e molto utile per il Toro. Si meritava di segnare.
Il gallo Belotti con la rete di ieri arriva a un grande traguardo: segnare 5 goal in 5 partite di fila.
Adesso bisogna continuare a soffrire, come si è fatto anche ieri, e a lottare per raggiungere la salvezza.
Questo deve essere l’unico input impresso nella mente dei granata al lavoro. Ad eventuali e probabili rivoluzioni in vista della prossima stagione si dovrà pensare poi.
Adesso c’è una sfida molto difficile contro l’Inter a San Siro. Bisogna sfruttare la positività e l’entusiasmo che derivano dalla vittoria di ieri sera contro le “rondinelle” e andare alla Scala del calcio per cercare di strappare dei punti.
C’è ancora tanto da lavorare. Ad esempio in difesa ancora troppi errori ma, come detto da mister Longo, un passo in avanti è stato fatto.
Molto importante ed emblematiche le immagini dopo la partita con tutto il gruppo in cerchio ad ascoltare Longo impegnato a fare un discorso motivazionale.
E allora carica Toro, carica!
Il Bologna domenica scorsa è riuscito a sbancare San Siro in rimonta, puoi vincere anche tu. Sarebbe fondamentale per dare ancora più entusiasmo e autostima e per andare a prendersi quell’obiettivo chiamato salvezza.

Giovanni Goria

3 Commenti

  1. -Calma,non mi pare proprio il momento per lasciarci andare a voli pindarici,specialmente per il prossimo incontro di San Siro.Non penso proprio che i nostri prossimi avversari incorreranno in due scivoloni successivi sul terreno di casa.Pensiamo inoltre al loro super attacco contro la nostra traballante difesa.
    Ovviamente un insperato pareggio sarebbe come oro colato.
    FVCG(ora e per sempre).

  2. Innanzitutto, che il Bologna sia riuscito “a sbancare San Siro” non vuol dire niente!
    Ancora non s’è capito che questo mini-torneo rappresenta un’anomalia? Ci sono partite che vanno in un modo (Inter-Brescia 6-0) ed altre che vanno in modo diverso (Inter-Bologna 1-2) così come per il Bologna al contrario: vittoria a San Siro eppoi ha perso in casa (stesso punteggio) col Sassuolo…
    Noi andremo a San Siro senza Zaza che, comunque, è uno che in campo “toglie” pressione e difensori al Gallo.. Oltretutto sarà MOLTO MOLTO difficile che l’Inter “sbagli” un’altra partita in casa dopo quella col Bologna, noi (Longo….) dovremo essere bravi a non lasciargli troppi spazi ed a sfruttare quelli che ci si presentano, ammesso che avremo spazi per fare ripartenze…
    FV♥G!! SEMPRE!!!

  3. Be’ credo che con Longo si siano viste più ripartenze in pochi mesi che in due anni con quell’asino di Mazzarri. Quindi stiamo a vedere, anche se in difesa siamo ancora in po’ fragili. Vediamo cosa esce da Milano e poi ce la giochiamo con il Genoa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui