Alla scoperta di Karol Linetty, prossimo centrocampista granata

9
2684
Karol Linetty
Karol Linetty

Sharing is caring!

Karol Linetty (Żnin, 2 febbraio 1995) è un calciatore polacco, centrocampista della Sampdoria e della nazionale polacca.


Linetty è un centrocampista versatile, può giocare in tutte le posizioni della mediana, anche se da mezzala ha più possibilità di inserirsi nella manovra offensiva. È un giocatore dinamico e lo si può trovare in ogni zona del campo, in quanto sa abbinare molto bene la fase d’interdizione a quella di costruzione. Tenace e grintoso, non teme lo scontro fisico, ma soprattutto è molto forte in progressione, ha ottimi tempi d’inserimento e sa attaccare gli spazi sia con che senza palla. Possiede un discreto tiro dalla media distanza. Fisicamente non è un gigante, ma ha comunque una struttura corporea massiccia che gli garantisce una buona resistenza ai contrasti, così come una discreta capacità nella difesa della palla
Cresciuto nelle giovanili del Sokół Damasławek prima e in quelle del Lech Poznań poi, il 2 novembre 2012, a soli 17 anni, esordisce in Ekstraklasa al 60′ della partita vinta 1-0 contro il Wisła Cracovia. La prima stagione da professionista lo vede impiegato in campo in 14 partite totali, giocando in totale 774 minuti.

Karol Linetty
Karol Linetty

La stagione 2013-2014 vede Karol collezionare altre 28 presenze in campionato riuscendo, il 1º marzo 2014, a mettere a segno il primo gol in carriera, nella vittoria per 4-0 contro il Piast.

Il 17 luglio 2014 debutta in UEFA Europa League nella sconfitta in trasferta contro gli estoni del Kalju Nõmme. Durante la stessa stagione riesce in 28 gare tra Ekstraklasa e Puchar Polski a mettere a segno 5 gol, di cui 2 in campionato e 3 in Coppa di Polonia. A fine stagione il Lech Poznań vince il campionato per la settima volta, la prima per Karol.

Il 2015-2016 inizia con la vittoria della Superpuchar Polski a discapito del Legia Varsavia, partita nella quale Karol mette a segno anche un gol nel 3-1 finale. Debutta anche in UEFA Champions League il 14 luglio 2015 nella vittoria per 2-0 contro il Sarajevo. Il 20 agosto seguente segna il suo primo gol europeo nel quarto turno di qualificazione all’UEFA Europa League 2015-2016, rete che permette ai Kolejorz di vincere 3-0 contro il Videoton. Realizza altre 3 reti in campionato nelle 28 partite disputate.
Il 29 luglio 2016 viene ceduto a titolo definitivo alla Sampdoria per circa 3 milioni di euro. Il giocatore sottoscrive un contratto quinquennale e sceglie la maglia numero 16. Il 14 agosto debutta in blucerchiato giocando titolare il match di Coppa Italia vinto 3-0 contro il Bassano.

Il 21 agosto 2016 fa il suo esordio in serie A nella prima di campionato tra Empoli e Sampdoria, giocando l’intera gara (vinta per 0-1 dai blucerchiati). Segna il suo primo gol il 7 maggio 2017 in occasione del tracollo per 7-3 in casa della Lazio, realizzando il provvisorio 2-1.

Il 15 ottobre 2017, in occasione della partita vinta contro l’Atalanta, realizza il gol del definitivo 3-1 con un destro all’incrocio dei pali, siglando il suo secondo gol con la maglia della Sampdoria. Terminata la sua seconda stagione in maglia blucerchiata con 3 gol segnati, viene confermato anche nella terza tra i titolari. Segna la prima rete stagionale il 1º ottobre 2018, segnando il gol del pareggio nella partita vinta per 2-1 contro la Spal. Il 5 luglio 2020 segna la sua prima doppietta in serie A in occasione del successo interno sulla SPAL per 3-0.
Dopo aver giocato 28 gare con 2 gol nelle selezioni giovanili della Polonia (di cui 5 presenze in Under-21), il 18 gennaio 2014 ha esordito in nazionale maggiore nell’amichevole vinta 3-0 contro la Norvegia, nella quale Karol va anche a segno.

Nel giugno 2016, dopo 10 presenze in nazionale, viene inserito nei 23 giocatori che prendono parte alla fase finale del campionato d’Europa in Francia.[14] Tuttavia Karol non scende in campo durante la manifestazione. (Wikipedia)

9 Commenti

  1. Non lo conosco perciò non mi esprimo, vedremo. Certo se osti ds Sampdoria voleva 12/13 milioni e poi lo cede a 7.6+1.5 mi sembra strano. Sembra il discorso lyanco, vedremo quanto e se riusciremo a venderlo, speriamo……

  2. non e’ poi così strano….intanto lui vuole solo il Toro di Giampy, poi a sparare cifre folli sono capaci tutti, bisogna poi vedere chi abbocca….e in piu’ va in scadenza a gennaio e quindi libero di accasarsi dove vuole a 0.
    non e’ un fuoriclasse ma sicuramente meglio di tutti quelli che abbiamo in squadra, un discreto giocatore che a noi manca da tempo memorabile. Tutto sommato un buon acquisto.

  3. Speriamo, la Sampdoria non la vedo mai giocare tranne contro di noi, sicuramente meglio dei nostri, vedremo chi andrà in uscita dei nostri, perché braccino dovrà recuperare i soldi spesi per lui e rodrigues. Ho paura che lianxo nessuno se lo prenda come izzo a quel prezzo.

  4. se adesso ci mettiamo a schifare anche questo tipo di giocatori ….capisco il voler spargere cacca ovunque e anche io quando e’ il caso non mi tiro indietro, ma quando arriva qualche buona notizia come questa a me un po’ di ottimismo di vedere finalmente quest’anno una squadra che gioca a pallone mi viene…

    • Nessuno schifa nessuno, però se permetti io del nostro prode non mi fido,e sarò riluttante finché non vedrò. Sembra lo scorso anno tutti fiduciosi sul carro e poi dopo merda su merda

  5. concordo Ocram, e se arrivasse anche Vojvoda dotato di buona tecnica e velocita’ sarei altrettanto contento, vero che da You tube anche Martinez mi sembrava un predestinato ma se pensiamo che avevamo De Silvestri…..

  6. T71, Immer, io al momento non ho abbandonato ma soltanto messo in un angolino la felicità che avevo dentro in occasione delle notizie sui possibili nuovi acquirenti della società e fino a che non si paleseranno nuovi possibili potenziali compratori il sogno sara’ diciamo congelato in attesa di nuovi eventi al riguardo….resta cmq sempre il mio desiderio piu’ grande vedere un giorno un nuovo proprietario al comando della nostra gloriosa società. Detto questo adesso sto concentrando l’attenzione, visto che al momento null’altro bolle in pentola, sulla speranza di riuscire a vedere finalmente una squadra che gioca a pallone che mi faccia dimenticare le pessime performance degli ultimi 2 anni relativamente alla qualità del gioco; quindi se leggero’ di probabili acquisti in linea con un minino di ambizione sportiva non potro’ che essere felice di sognare una squadra in grado di dare qualche piccola soddisfazione a livello di divertimento e di qualita’ sul campo…tutto il resto resta solo contestazione fine se stessa che non aiuta a chi come me soffre di ipertensione. 🙂

    • Anche io sono come t71, se dovessimo fare un buon mercato azzecando dei buoni giocatori sarei contento perché vorrà dire che il toro sarà più forte e vincerà molte partite. Però so anche che la contestazione contro Cairo andrebbe scemando ed io una persona cosi al mio toro non la voglio più vedere. Sentirlo dire io al toro starò tanto perché mi diverto non mi piace proprio per niente. Sono fatto male ma sono fatto cosi, però il toro Cairo o non Cairo oramai lo seguirò sempre

  7. ha il sento di trascorrere un inverno senza incazzarsi come bisce come gli anni scorsi…..questo per me sarebbe gia’ un bel regalo…per il resto lo sappiamo che fino a che ci sara’ il presiente non ci sara’ nel caso nessun salto di qualita’ …..cmq un altro anno sarebbe passato sempre con la speranza che qualcuno interessato e innamorato dei nostri colori arrivi; in pratica si vive alla giornata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui