Longo: “Torino? Nessun rancore. Non andrei mai alla Juve.

15
897
Moreno Longo
Moreno Longo, allenatore del TorinoFc

Sharing is caring!


Nonostante la salvezza conquistata, Moreno Longo non è stato confermato alla guida del Torino. Il tecnico ha parlato della sua esperienza in granata in un’intervista rilasciata ai microfoni di Sportitalia. 

“Ho svolto il mio lavoro con grande passione e dedizione, la salvezza non era affatto scontato – ha dichiarato Longo – chi è in questo mondo sa bene quanto può essere difficile quando una squadra che lotta per l’Europa si trova a gestire una situazione totalmente differente. Basti vedere l’Espanyol, che come il Torino ha disputato il preliminare di Europa League ed è retrocesso giungendo ultimo nella Liga. Quando una squadra non è abituata a lottare per la salvezza la cosa difficile è convincerla a farlo, a calarsi nella parte, il rischio di scivolare è davvero enorme, e per me aver portato il Toro in salvo è motivo di grande orgoglio. Quando sono arrivato il Toro aveva mollato, aveva perso in malo modo le ultime partite contro Atalanta Lecce. Nella difficoltà si disuniva. Non è stato semplice o scontato ridare quella combattività che serviva per raggiungere la salvezza”.

“Quando cambia il ds spesso cambia anche l’allenatore – ha continuato Longo – La giornata prima della fine del campionato ho parlato con Vagnati, mi ha detto che stava trattando Giampaolo ma che se non fosse arrivato avrebbe lasciato la porta aperta alla mia permanenza. A quel punto però non stava bene a me. Mi sarei aspettato di poter avere sul tavolo quantomeno delle scelte ma da parte mia non c’è alcun tipo di rancore: il Toro è la squadra della mia città, quella in cui sono cresciuto, quella che mi ha dato la possibilità di diventare uomo, calciatore e allenatore”.

Longo ha poi parlato anche del suo futuro: “Spero di trovare una squadra che mi dia la possibilità di fare quello che non ho potuto fare al Torino. Se un giorno mi dovesse chiamasse la Juventus? Direi no, non andrei mai. Ho una storia personale che è legata una società che merita rispetto”.

(fonte calciomercato.com)


15 Commenti

  1. Corti, adesso però diamoci anche un taglio, anche a me Longo ha entusiasmato, tutt’altro, ma è una persona seria, non credo che sia così scarso alla fine delka Fiera, e son sicuro che, se per caso dovesse mai avere l’opportunità di allenare i gobbi, direbbe veramente di no, non sono ruffianerie o parole di facciata queste.
    Cmq ora non è più il nostro allenatore e credo che persone da insultare e perculare in questa pseudo società ce n’è un fottio, molto più “meritevoli” in tal senso, quindi con Longo anche basta, grazie…

  2. Poi come al solito il mio omonimo fa finta di non capire il senso per ammorbarci un pò col suo sarcasmo da quattro soldi…..il senso è chiaro, ed è una domanda provocatoria del giornalista, perchè così tutti possano sentirsi in diritto di sparare le loro boiate tipo “eh voglio vedere davanti a un bello stipendio…”, dire “eh si molto probabile lo chiamino” è di un altro genere ma sempre boiata è.
    Moreno è una persona seria, e giustamente risponde dicendo quello che pensa e che prova, senza frasi di circostanza, perchè per uno cresciuto a pane e Toro (quello vero non la squallida compagnia di ometti che è l’attuale società) anche solo l’idea di andare alla juve fa ribrezzo…
    Ma a te che lo dico a fare…..

    • Marco hai capito benissimo anche se fai finta di non capire ( ti conosco molto bene), sappiamo benissimo che i gobbi non lo chiamerebbe mai, ma lui ha risposto in maniera chiara e netta, e le sue non erano di certo affermazioni ruffiane. Questo è quello che conta, il resto è una tua provocazione messa lì per far incazzare altri utenti, dai, non prendiamoci per il culo, appunto ?

        • Invece Pirlo, che probabilmente è un tuo idolo, è un allenatore da serie a vero? Anzi, come sostenevi tu guardando solo i curricula degli allenatori è uno con grande esperienza vero?? Ma guarda un pò sti rincoglioniti, invece di prendere Mazzarri o Ventura hanno messo uno senza uno straccio di esperienza sulla panchina della squadra che ha appena vinto lo scudetto
          Solo tu ne capisci di calcio…

          p.s. una risposta retorica a una domanda evidentemente provocatoria sarebbe stata una cosa tipo “La juventus è una grande squadra, professionalmente sarebbe gratificante”, oppure, per farti contento “non credo si presenterà mai questa possibilità”, invece lui ha deciso di chiarire: la juve MI FA SCHIFO, solo che questo a te proprio non va giù vero? Ah gli odiati “cuori granata”!!

          • Ma infatti hanno chiamato Pirlo, perché Longo gli ha detto di no.
            Tra l’altro “Mai alla juve” è una delle frasi più sputtanate del calcio italiano, da Capello a Sarri, che però, da allenatori quotati, a loro l’occasione è capitata sul serio e si sono bellamente rimangiati tutto. Questo a Longo non capiterà mai, sicuro.

  3. -Ancora grazie, Moreno ,per aver contribuito a salvarci dal baratro della retrocessione.Hai dimostrato di essere un autentico cuore granata,se non altro per aver accettato di prendere una squadra completamente allo sbando,con breve contratto a termine e di averla condotta in porto ,anche se per il rotto della cuffia.
    Ti auguro di vero cuore ,anch’esso granata, di trovare presto una sistemazione adeguata come ti meriti e chissà che un un domani non ci si riveda….mai dire mai.
    FVCG (ora e per sempre).

  4. Moreno, tanto per cominciare non è ne ogbonna ne balzaretti.Io ti dico grazie per tutto quello che hai fatto fino ad oggi. nella vita mai dire mai, chissa un giorno ritornerai su quella panchina. Un augurio di trovare una buona squadra da allenare e dimostrare il tuo valore.

  5. Ancora grazie Moreno.
    Per aver salvato il Toro in una situazione difficilissima.
    Per esserti dimostrato un uomo vero.
    Per esserti dimostrato un vero tifoso del Toro, ancora una volta, se ce ne fosse bisogno.
    Per essertene andato senza polemica, anzi da Gran Signore.
    E posso solo lontanamente immaginare quanto ci tenevi a restare.

  6. Moreno secondo me è un grande allenatore, e nei prossimi anni lo dimostrerà
    detto questo NON bisogna mai dimenticare che Longo è uno di noi, è una grande persona, che conosce molto bene i valori che dovrebbero ispirare i nostri colori. Questo è il fattore più importante, sa cos’è il Fila (quello vero, dove Ferrini insegnava il TORO a Pulici), non prescinde mai dalla nostra storia, rispetta veramente e sinceramente i tifosi, perché, appunto ne fa parte.
    Chi tratta con poco rispetto Moreno è come se trattasse con poco rispetto il TORO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui